6.4.b - Creazione e sviluppo di fattorie didattiche

L'azione è finalizzata alla creazione e al miglioramento di fattorie didattiche esistenti con l'obiettivo di creare spazi e strutture destinate all'educazione ambientale (aule didattiche, percorsi didattici in azienda, aree ristoro, aree attrezzate per campeggio, giardini botanici, orti dimostrativi, etc.) e creare strutture per l'alloggio. 

Qualora sia prevista la ristrutturazione dei fabbricati, gli interventi dovranno essere finalizzati all'efficienza energetica, all'abbattimento delle barriere architettoniche e alla riqualificazione paesaggistica nonché al miglioramento delle strutture di ospitalità. 

E' auspicabile che la riqualificazione dei fabbricati venga realizzata con materiali che rispondano alla tradizione locale e che la riqualificazione delle aree pertinenziali preveda la messa a dimora di piante autoctone che garantiscano una migliore qualità paesaggistica. 

Anche nella realizzazione di aree attrezzate (piscine, maneggi, etc.) si dovrà tener conto dell'inserimento paesaggistico realizzando interventi che rispettino e ripristinino le tipologie architettoniche locali. 

L'azione può essere attuata anche in forma collettiva ed innovativa in combinazione con altre misure/sottomisure al fine di realizzare una effettiva migliore qualificazione ed attrattività del complesso dell'offerta agrituristica regionale. 

 

 

Tipo di sostegno:

 

  

Contributo in conto capitale e altre forme di strumenti finanziari 

 

 

Beneficiari:

 

 

Imprenditori agricoli ai sensi dell'art. 2135 del Codice Civile iscritti all'Elenco regionale delle Fattorie didattiche anche in forma associata. 

 

 

Spese elegibili:

 

  

  • Ristrutturazione e miglioramento di beni immobili e delle loro aree pertinenziali; 
  • Acquisto di nuovi macchinari, attrezzature e mobilio da destinare allo svolgimento dell'attività; 
  • Acquisto di hardware e/o software finalizzati alla gestione delle attività;
  • Realizzazione siti internet e di tutte le nuove forme di promo commercializzazione online; 
  • Spese generali e di progettazione collegate alle spese di cui ai punti precedenti.

 

 

Condizioni di ammissibilità:

 

 

Fabbricati: gli interventi possono riguardare ristrutturazioni su fabbricati esistenti, come definiti dalla normativa vigente. 

 

 

Principi relativi alla definizione dei criteri di selezione:

 

I criteri di selezione saranno definiti con l'attribuzione di punteggi coerenti con i seguenti principi: 

  • Pertinenza e coerenza rispetto alla sottomisura; 
  • Qualità dell'operazione proposta; 
  • Misurabilità e verificabilità dei criteri utilizzati; 
  • Coerenza con gli obiettivi trasversali (ambiente clima e innovazione); 
  • Targeting settoriale e localizzativo. 

 

 

Importi e tassi di sostegno:

 

 

Sovvenzione a fondo perduto, concesso in regime De Minimis -Reg. (UE) n. 1407/2013-,  quantificato al 60% della spesa ammissibile con elevazione al 70% in zone svantaggiate e per giovani imprenditori. L'aiuto verrà altresì concesso attraverso altri strumenti finanziari.


Contatti