La certificazione fitosanitaria Export/Import
Per limitare il pericolo che con la movimentazione di vegetali (piante e parti di piante, quali sementi, frutti, talee, ecc.) o prodotti vegetali (legnami, farine, ecc.) vengano spostati anche gli organismi nocivi che a essi possono essere associati, a livello internazionale è stato definito un comune regime di controlli e certificazioni adeguato a contrastare i rischi fitosanitari per la salvaguardia delle produzioni agricole e dell’ambiente forestale e naturale.

La certificazione fitosanitaria per l'esportazione

 

La certificazione fitosanitaria è necessaria per la merce destinata ai Paesi non aderenti all'Unione Europea, in conformità con la loro normativa e viene rilasciata a seguito di ispezione al momento della partenza nei luoghi di produzione e/o di commercializzazione.

 

Dal 14 dicembre 2019 è operativo il Regolamento (UE) 2016/2031 relativo alle misure di protezione contro gli organismi nocivi delle piante che modifica e integra, in maniera sostanziale la legge fitosanitaria nazionale D.Lgs. 214/2005 "Attuazione della Direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali a ai prodotti vegetali".

Le ditte che esportano nei Paesi extra europei le merci che necessitano di essere accompagnate dal Certificato fitosanitario per l'esportazione,  dal 14 dicembre 2019 ai sensi del Regolamento (UE) 2016/203, devono essere iscritte al Registro Ufficiale degli Operatori Professionali (RUOP), gestito dal Servizio Fitosanitario regionale istituito presso la Regione Umbria. La registrazione va fatta sul Portale servizi della Regione Umbria

 

La certificazione viene rilasciata dal Servizio Fitosanitario Regionale a seguito di ispezione al momento della partenza nei luoghi di produzione e/o di commercializzazione/stoccaggio (dogane ad esempio) eseguita da parte degli Ispettori fitosanitari (dipendenti regionali).

 

È necessario presentare la richiesta d'ispezione dei vegetali o prodotti vegetali da esportare almeno 24 ore prima della spedizione, in modo da permettere i necessari controlli documentali e fitosanitari.

 

Si ricorda che il certificato fitosanitario per l’esportazione deve accompagnare sempre la merce ed ha durata di 14 giorni dalla data di emissione al momento in cui la spedizione lascia l’Italia o altro Paese comunitario. In caso di scadenza deve essere inoltrata una nuova richiesta con pagamento della tariffa fitosanitaria. In caso di smarrimento del documento è necessario effettuare una denuncia presso le autorità preposte o una dichiarazione sostitutiva di atto notorio.

 

La richiesta di ispezione per l’esportazione ai fini del rilascio del Certificato Fitosanitario deve essere presentata esclusivamente on line, per potervi accedere è necessario accreditarsi preventivamente al Sistema Pubblico di Identità digitale (SPID), collegandosi al portale servizi della Regione Umbria

 

è possibile scaricare il Manuale della procedura informatizzata per Richiesta di ispezione.

 

Il pagamento della tariffa fitosanitaria si può effettuare online attraverso il servizio pagoUmbria a cui si viene automaticamente indirizzati a conclusione della procedura online di compilazione della richiesta.

Si può effettuare il pagamento anche attraverso altri canali ed allora occorre allegare alla richiesta anche la ricevuta di versamento:

  • mediante C/C postale n. 1004880744
  • tramite bonifico bancario - IBAN- IT28H0760103000001004880744_
  • Intestazione: REGIONE UMBRIA SERVIZIO RAGIONERIA E FISCALITA' REGIONALE
  • Causale: Tariffa fitosanitaria

Per  informazioni inviare una email al seguente indirizzo: fitosanitario@regione.umbria.it

____________________________________________________________________________________

 

Nulla osta all'importazione materiale sementiero

 

Per importare da Paesi Terzi le sementi di alcune specie foraggere, oleaginose e da fibra, di cereali e di ortive come indicato nell'allegato I del DM 4 giugno 1997, occorre essere in possesso di un nulla-osta per l'importazione, per commercializzarle sul mercato italiano o comunitario. Sono escluse le sementi di specie ornamentali.

 

A partire dal 14 dicembre 2019 i richiedenti devono essere iscritti al Registro Ufficiale degli Operatori Professionali (RUOP), istituito ai sensi del Regolamento (UE) 2016/2031 presso il Servizio Fitosanitario Regione Umbria ottenendo apposita autorizzazione all’importazione.

 

Il nulla-osta ha validità di mesi tre dalla data di rilascio.

 

Il modello di richiesta del nulla osta e l'autodichiarazione va spedita via PEC a:

Direzione regionale Sviluppo economico, agricoltura, lavoro, istruzione, agenda digitale

Servizio Fitosanitario Regionale

Via M. Angeloni 61 - 06124 Perugia

direzioneagricoltura.regione@postacert.umbria.it


Contatti

Sezione Gestione normative fitosanitarie - SFR
Via Mario Angeloni, 61 - 06124 Perugia
Ivana Stella
Tel. 075 504 5795
Fax 075 504 5695
Giovanni Davide Piccini
Tel. 075 504 6265
Luca Crotti
Tel. 075 504 5189
Mara Bodesmo
Tel. 075 504 5084
Giampiero Nottiani
Tel. 075 504 5135
Alessandra Marra
Tel. 075 504 5036
Vittoria Rossi
Tel. 075 504 5863
Posizione Organizzativa Professionale Interventi per l'innovazione in materia fitosanitaria
Eliana Consolani
Tel. 075 504 6229
Posizione Organizzativa Professionale Interventi in materie fitosanitarie
Giovanni Natalini
Tel. 075 504 6261