7.2C - Sostegno agli investimenti nella creazione, miglioramento o ampliamento delle infrastrutture connesse all'approvvigionamento idrico

La fornitura del servizio idrico inteso come risorsa e bene comune, è individuata come azione primaria nel miglioramento della qualità della vita nei territori rurali. Un uso razionale delle risorse idriche passa necessariamente per delle moderne ed efficienti reti di distribuzione che riducano al massimo gli sprechi nel percorso dell'acqua dalle fonti di approvvigionamento agli utenti. 

 

 

Tipo di sostegno:

 

  

Sovvenzione in conto capitale. 

 

 

Beneficiari:

 

 

Comuni ed altri enti pubblici.  

 

 

Spese elegibili:

  

  • Interventi per la realizzazione e la manutenzione straordinaria di acquedotti e strutture di accumulo pubblici, mirati alla eliminazione delle situazioni di degrado e all'ammodernamento delle infrastrutture;
  • Spese tecniche e generali collegate alle spese di cui ai punti precedenti . 

 

 

Condizioni di ammissibilità:

 

 

Gli interventi devono essere realizzati secondo tipologie e materiali compatibili con il contesto del territorio e devono garantire un uso efficiente delle risorse idriche, riducendo al massimo perdite e sprechi. 

 

 

Principi relativi alla definizione dei criteri di selezione: 

 

  • pertinenza e coerenza rispetto alla misura;  
  • qualità dell'operazione proposta; 
  • misurabilità e verificabilità dei criteri utilizzati; 
  • coerenza con gli  obiettivi orizzontali (ambiente, clima e innovazione).

 

 

Importi e tassi di sostegno: 

 

80% della spesa ammessa a contributo.


Contatti