4.3.a - Investimenti per la gestione della risorsa idrica al fine di renderne più efficiente l'uso irriguo

Investimenti per lavori di adeguamento, miglioramento, sia strutturale che tecnologico,  e ampliamento delle reti irrigue comprensoriali, nonché per interventi per innovazione tecnologica degli impianti che consenta un sistema di irrigazione più efficiente al fine di ridurre i consumi idrici ed energetici, quali impianti di telecontrollo, idonei contatori di misurazione della risorsa erogata, adeguamento stazioni di pompaggio, installazione di microcentrali idroelettriche e/o altri impianti per utilizzo energie alternative. 

Il Piano Irriguo Nazionale  finanzia, per il tramite del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, le opere relative agli invasi e alle adduttrici principali il cui Ente esecutore è l' Ente Acque Umbre Toscane. A carico della Regione sono le reti secondarie di raccordo tra le adduttrici principali e gli impianti irrigui delle aziende servite. 

 

 

Tipo di sostegno: 

 

 

Sovvenzione in conto capitale.

 

 

Beneficiari: 

 

 

Regione Umbria o enti da essa delegati.

 

 

Soggetti Attuatori:

 

Enti territoriali delegati a norma di legge alla gestione degli impianti irrigui pubblici.  

 

 

Spese elegibili:

 

  

Spese per l'esecuzione dei lavori, l'acquisto di attrezzature e macchinari, compresa la relativa progettazione, direzione lavori, collaudo e ogni altro onere collegato. 

 

 

Condizioni di ammissibilità:

 

 

Tutti gli investimenti saranno realizzati nel pieno rispetto delle condizioni di cui all'art. 46 del Reg. (UE) n. 1305/2013. In particolare, le opere previste rientrano nel Piano di Bacino del Fiume Tevere, nel Piano di Tutela delle Acque (PTA) della Regione di cui alla Direttiva 2000/60/CE, ed inoltre, l'acqua utilizzata proviene principalmente da bacini approvati anteriormente al 31.12.2013  con estrazione entro il limite massimo previsto alla medesima data. 

 

 

Principi per la definizione dei criteri di selezione:

 

I criteri di selezione saranno definiti con l'attribuzione di punteggi coerenti con i seguenti principi: 

  • Pertinenza e coerenza rispetto alla sottomisura; 
  • Qualità dell'operazione proposta; 
  • Misurabilità e verificabilità dei criteri utilizzati; 
  • Coerenza con gli obiettivi trasversali (ambiente clima e innovazione); 
  • Targeting settoriale, localizzativo, strutturale.  

Importi e tassi di sostegno:

 

100% della spesa ammissibile.  


Contatti