2.3 - Formazione dei consulenti

La sottomisura incentiva la formazione dei consulenti, con particolare riguardo alle tematiche specificate nell'ambito della sottomisura 2.1, al fine di garantire agli utenti elevati standard qualitativi dei servizi di consulenza. Sono previsti corsi di formazione in aula, in campo e a distanza (FAD).  

 

 

Tipo di sostegno: 

 

 

Sovvenzione a fondo perduto sulla base delle spese sostenute.

 

 

Beneficiari: 

 

Operatori pubblici o privati accreditati presso la Regione Umbria, ai sensi della normativa regionale vigente, in materia di formazione continua, selezionati con procedura di evidenza pubblica nonché i Gruppi operativi di cui alla Misura 16.

 

Tramite gli avvisi pubblici saranno tra l'altro definiti, di volta in volta e in relazione ai diversi obiettivi del PSR, i criteri di selezione dei destinatari della formazione. 

 

 

Spese elegibili:

 

 

Sono ammesse a sostegno le seguenti spese: 

  • attività di progettazione e coordinamento e realizzazione delle iniziative; 
  • noleggio di attrezzature ed acquisto di materiale didattico a supporto delle iniziative; 
  • affitto e/o noleggio di aule, attrezzature e strutture tecniche e/o didattiche per l'attività; 
  • spese di hosting per servizi e-learning; 
  • produzione di supporti finalizzati all'attività (pubblicazioni cartacee ed elettroniche); 
  • spese di pubblicizzazione; 
  • spese generali. 

 

Le spese vengono rimborsate sulla base del calcolo dei costi standard a norma dell'art. 67 del Reg. (UE) n. 1303/2013. Eventuali spese per la quali non sia possibile l'utilizzo del costo standard, saranno rimborsate sulla base della documentazione giustificativa delle stesse e delle specifiche previste dai bandi. 

 

 

Condizioni di ammissibilità:

 

 

Sono ammesse a sostegno corsi di formazione e aggiornamento, seminari, visite guidate, organizzati da soggetti accreditati dalla Regione. 

Gli interventi formativi devono prevedere la trattazione di contenuti oggetto dei servizi di consulenza. 

 

 

Principi relativi alla definizione dei criteri di selezione: 

 

  • Pertinenza e coerenza rispetto alla misura;  
  • Qualità dell'operazione proposta; 
  • Misurabilità e verificabilità dei criteri utilizzati;
  • Coerenza con gli  obiettivi orizzontali (ambiente, clima e innovazione); 
  • Misurabilità dell'innovazione; 
  • Targeting settoriale, localizzativo, strutturale;
  • Criteri soggettivi (quando pertinenti).  

 

 

Importi e tassi di sostegno: 

 

Il sostegno è limitato alle aliquote massime di sostegno di cui all'allegato II del Reg. (UE) n. 1305/2013


Contatti