Presentazione telematica progetti portale Umbria-Sis

Per accedere al portale telematico utilizzare il seguente link:

http://serviziinrete.regione.umbria.it

 

MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLE VALUTAZIONI DI SICUREZZA (VDS)

con Delibera Giunta Regionale n. 990 del 20/10/2021 è stata introdotta una nuova modalità di presentazione delle Valutazioni di Sicurezza, vedi anche linee guida.

 

Dal 4 maggio 2020, per agevolare il caricamento delle istanze (Richiesta autorizzazione/Preavviso scritto e deposito/Valutazione di sicurezza) di committenti privi di indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) e firma digitale, è stata predisposta una Delega con la quale il committente delega un tecnico alla presentazione dell'istanza e alla ricezione delle comunicazioni tramite PEC.
La delega dovrà essere firmata in forma autografa dal committente allegando copia di documento di identità e firmata digitalmente dal tecnico per accettazione e dovrà essere allegata alla documentazione progettuale in caso di istanze presentate tramite UmbriaSiS o alla nota di trasmissione della Valutazione di sicurezza.

Il committente, pertanto, non dovrà firmare il modello Ru/Sismica o il modulo di trasmissione della Vds, per evitare la stampa e la successiva scansione del modello, la marca da bollo potrà essere caricata, utilizzando il modulo di annullamento marca da bollo, insieme alla documentazione progettuale.

 

MODALITA' DI PAGAMENTO

UTILIZZO DELLA PIATTAFORMA "pagoumbria" (PagoPa)

È stata attivata la nuova modalità di pagamento del rimborso forfettario per le attività istruttorie, di conservazione dei progetti e per i controlli, dell’importo dovuto tramite piattaforma PagoPa.

Gli utenti dovranno utilizzare questa nuova modalità di pagamento selezionando la voce “Paga ora”.

Per coloro che avessero già effettuato il pagamento, con la vecchia procedura con Bonifico Bancario o Bollettino Postale, è ancora possibile caricare in allegato la ricevuta nella scheda denominata “PAGAMENTI” selezionando la voce “ho già pagato” e allegando la ricevuta di pagamento tra i documenti progettuali.

AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

I pagamenti da parte di enti (Regioni, Province e Comuni, con esclusione di quelli con popolazione inferiore a 5000 abitanti che non usufruiscono di contributi statali) e altri Enti di cui alle tabelle A e B, allegate alla Legge n. 720/1984, devono essere effettuati tramite girofondo, con causale: REGIONE UMBRIA - CONTRIBUTO VIG. CONTROLLO FUNZ. SISM., sul seguente conto di Tesoreria (conto di contabilità speciale):48624 Conto n. 31068 - IBAN IT 91 Q 0100003245320300031068 (ATTENZIONE NON UTILIZZARE PER PAGAMENTI EFFETTUATI DA PRIVATI).

Si ricorda a tutte le amministrazioni pubbliche che è assolutamente necessario indicare la causale del versamento effettuato con le modalità di cui sopra.

ATTENZIONE: nei versamenti allegati a varianti non sostanziali e collaudi non pagati contestualmente alla presentazione della pratica originaria, è necessario inserire nella causale del versamento il protocollo di riferimento della pratica.

 

NUOVE MODALITA' PRESENTAZIONE PRATICHE: DEPOSITO - AUTORIZZAZIONE SISMICA - VARIANTI NON SOSTANZIALI - INTERVENTI PRIVI DI RILEVANZA 

vedi D.G.R. 596 del 16 Luglio 2020

- NB  A seguito dell'entrata in vigore del Decreto Ministero Infrastrutture e Trasporti  del 30/04/2020, sono stati individuati gli interventi rilevanti (oggetto di autorizzazione), gli interventi di minore rilevanza (oggetto di preavviso scritto), gli interventi privi di rilevanza e le varianti non sostanziali. 

E' stata pertanto modificata la classificazione degli interventi e conseguentemente i GRUPPI e le CATEGORIE e relativi importi per il rimborso forfettario (prospetto calcolo contributo)

Sono state pertanto apportato le modifiche al portale UmbriaSis per poter dare immediata applicazione alle direttive della DGR 596 del 16/07/2020 in vigore dal 29 luglio 2020

 

ATTENZIONE - PRESCRIZIONI PER OPERE PUBBLICHE 

con riferimento alle modifiche introdotte dalla legge 120/20 all’articolo 5 della legge 186/2004, si dispone che tutti gli enti attuatori di lavori pubblici di interesse statale o finanziati per almeno il 50% dallo Stato certifichino, attraverso dichiarazione allegata al progetto, le circostanze di esclusione dall’applicazione delle disposizioni cogenti previste nel medesimo articolo 5. Solo in tali circostanze il Servizio regionale competente darà seguito all’esame istruttorio, procedendo invece, negli altri casi, all’archiviazione della pratica per improcedibilità. (Nota Regionale 163155 del 22/9/2020)

inserimento anagrafica amministrazioni pubbliche

 

 

ATTENZIONE DAL 1 APRILE 2021 IN VIGORE LE NUOVE NORME INTRODOTTE DALLA L.R. 6 del 15/3/2021

 

Con Legge Regionale n. 6 del 15 marzo 2021 (pubblicata nel BUR del 17/3/2021)  è stato introdotto, al momento di presentazione di istanza autorizzativa o di istanza di intervento alla pubblica amministrazione, l'obbligo di presentazione della seguente documentazione:
1- (art. 2) - lettera di affidamento dell'incarico sottoscritta dal committente;
2- (art. 3) - dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà del professionista o dei professionisti sottoscrittori degli elaborati progettuali, redatta nelle forme di cui al D.P.R. 445/2000, attestante il pagamento delle correlate spettanze da parte del committente (da acquisire prima del rilascio dell’atto autorizzativo o della ricezione di istanze ad intervento).

Tali  disposizioni  non si applicano ai procedimenti inerenti gli interventi di cui agli articoli 119 e 121 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34 (Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19), convertito, con modificazioni, dalla legge 17 luglio 2020, n. 77, ove il committente non abbia già corrisposto integralmente il compenso dovuto al professionista e abbia optato per la cessione del credito d’imposta ai sensi dell’articolo 121, comma 1, lettera b), del d.l. 34/2020.

 

- Per snellire i tempi di rilascio delle autorizzazioni è necessario caricare subito dopo il progetto anche il modulo di annullamento marca da bollo (scarica qui) attenzione i preavvisi scritti NON NECESSITANO della 2° marca da bollo

 

per accedere al  portale:  http://serviziinrete.regione.umbria.it  

 

per ulteriori informazioni si prega di consultare il manuale

ricevute versamento rimborso forfettario, si ricorda che:

NON SONO AMMESSE LE DISPOSIZIONI DI PAGAMENTO (in quanto revocabili) NECESSITA ALLEGARE LA QUIETANZA DI PAGAMENTO EFFETTUATO

 

 

NB - Ai sensi degli artt. 1117, 1122 del Codice Civile si raccomanda, al momento di presentazione dell'istanza di "richiesta autorizzazione sismica" o "preavviso scritto e deposito", di indicare correttamente tutti i committenti dei lavori  allegando, in caso di condominii istituiti legalmente o di fatto,  comunicazione al condominio/autorizzazione del condominio o dei singoli condomini dell'unità strutturale di riferimento  o di eventuali comproprietari 

 

QUESITI RICORRENTI 

1 - MANCATO RILASCIO DELLA RICEVUTA DI PRESENTAZIONE

ATTENZIONE - Se dopo 5-15 minuti dalla presentazione della documentazione (progetto, inizio, fine  lavori, collaudo, varianti ecc) il sistema non rilascia la relativa ricevuta di presentazione con relativo protocollo si consiglia di contattare il servizio di assistenza in quanto potrebbero esserci stati dei problemi nella trasmissione telematica della documentazione.

2 - VARIAZIONE SOGGETTI

Le variazioni di soggetti che comportano il passaggio da una persona fisica ad una persona giuridica (Impresa, Società,  ente pubblico)  e le aggiunte dei soggetti non possono essere eseguite tramite portale.

E' necessario inviare tramite PEC a direzioneterritorio@pec.regione.umbria.it l'apposita modulistica (utilizzata per i vecchi procedimenti cartacei) e dopo circa 3 giorni comunicare l'avvenuta variazione , indicando ragione sociale, partita iva e domicilio  della persona giuridica e nominativo, cf e domicilio del legale rappresentante tramite email ordinaria a umbriasis@regione.umbria.it affinché venga aggiornata manualmente l'anagrafica;

3 - MARCHE DA BOLLO,

- nel modello RU sismica va fisicamente attaccata la marca da bollo e annullata indicando anche il relativo numero e data;

- per il rilascio dell'autorizzazione la marca da bollo va caricata utilizzando l'apposito modulo (scarica qui

- per i documenti in bollo Relazione a strutture ultimate, Collaudo, dichiarazione di regolare esecuzione e certificato di rispondenza, modifica dati mod RU/SISMICA, ecc  la marca da bollo va applicata sul relativo documento, annullata, successivamente il documento (RSU, collaudo ecc) va scansionato e firmato digitalmente e caricato nel portale. La lettera di trasmissione generata dal portale non va in bollo.

- l'inizio lavori, fine lavori, variazioni soggetti, nomina collaudatore ecc sono esenti da bollo

4 - INSERIMENTO ANAGRAFICA AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

Le amministrazioni pubbliche, devono essere inserite in anagrafica individuando il legale rappresentante o RUP  con relativo codice fiscale e  compilando il campo "in qualità di"  con la denominazione dell'Ente (Comune, Provincia ecc..) con relativa partita IVA 

vedi istruzioni dettagliate

5 - RETTIFICA DATI MOD RU/SISMICA/3S

La "rettifica dati mod RU/SISMICA/3S"  e la "richiesta trasformazione procedimento" non producono automaticamente le variazioni richieste ed è quindi necessario, dopo circa 3 giorni, comunicare l'avvenuta variazione, tramite email ordinaria a umbriasis@regione.umbria.it affinché venga aggiornata manualmente l'anagrafica.

6 - INSERIMENTO IN ANAGRAFICA DEL PROGETTISTA GEOTECNICO

Si ricorda che è necessario caricare in anagrafica anche la figura del progettista geotecnico (quando esiste la relazione geotecnica), anche nel caso che coincida con il progettista strutturale, in tal caso necessita caricare due votle il soggetto, la prima come progettista strutturale, la seconda come progettista geotecnico.

7 - PAGAMENTO RIMBORSO FORFETTARIO PER PRESENTAZIONE COLLAUDI PROGETTI ANTECEDENTI AL 3 giugno 2010

Per la presentazione di collaudi statici e certificati di regolare esecuzione relativi a progetti presentati prima del 3 giugno 2010 è necessario allegare la ricevuta del pagamento del rimborso forfettario per l'importo indicato della Delibera Regionale attualmente in vigore (D.G.R. 593 del 6/5/2019)  ovvero 150 euro per il collaudo e 70 euro per il certificato di rispondenza. Si ricorda, infatti,  che il pagamento del collaudo al momento della presentazione del progetto è stato introdotto con L..R. il 3 giugno 2010

 

DAL 1 GENNAIO 2018 E' OBBLIGATORIO UTILIZZARE IL PORTALE UMBRIA-SIS

Dal 1 gennaio 2018 tutti i progetti e relative comunicazioni dovranno essere presentate utilizzando il portale Umbria-Sis

Anche le comunicazioni relative a precedenti pratiche cartacee vanno trasmesse utilizzando il portale Umbria-Sis, NON E' PERTANTO POSSIBILE INVIARE COMUNICAZIONI (inizio lavori, fine lavori, RSU, Collaudi, Variazioni soggetti ecc) tramite PEC.

Sarà possibile utilizzare la PEC unicamente per :
Richiesta accesso agli atti
Comunicazioni al Servizio non facenti riferimento a specifici progetti
Sarà possibile presentare in forma cartacea esclusivamente integrazioni di procedimenti ancora aperti (in attesa di rilascio autorizzazione o depositi estratti a campione in attesa di esito) esclusivamente con le modalità sotto indicate, con le stesse modalità si potranno ritirare la Autorizzazioni rilasciate ma non ancora ritirate

I progetti di riparazione e ricostruzione di edifici privati danneggiati dal sisma del 2016 e seguenti andranno invece presentati all'Ufficio Speciale Ricostruzione utilizzando lo specifico portale MUDE

 

ASSISTENZA AGLI UTENTI

PER PROBLEMATICHE INFORMATICHE E MALFUNZIONAMENTO DEL PORTALE UMBRIASIS

 la richiesta di assistenza va indirizzata al Service desk di Umbria Digitale con le modalità indicate al seguente indirizzo:

http://www.umbriadigitale.it/service-desk

In sintesi le Modalità sono :

· Telefonando al Numero 075 5027999 o al Numero Verde Service Desk: 848.88.33.66

- Scrivendo alla mail del service desk: servicedesk@puntozeroscarl.it

· Compilando il Form on line

Per un migliore servizio è indispensabile indicare le seguenti informazioni "ottimali":

NOME, COGNOME ,CODICE FISCALE, EMAIL E CONTATTO TELEFONICO DEL RICHIEDENTE DELL'ASSISTENZA
NUMERO RIFERIMENTO PRATICA\NUMERO PROTOCOLLO e TIPOLOGIA
ALLEGARE EVENTUALI DOCUMENTI OPPURE SCREENSHOT DELL'ERRORE RISCONTRATO
DESCRIZIONE DEL PROBLEMA


Per altre problematiche riscontrate nell'inserimento di istanze o documenti è possibile contattare il seguente indirizzo email:

umbriasis@regione.umbria.it

(per evitare disguidi e ritardi nelle risposte si prega di non utilizzare un indirizzo pec per inviare comunicazioni a questo indirizzo)

 

Dal 17/04/2018 non sarà più possibile contattare i numeri di assistenza precedentemente attivi

335 833 8985 (Rischio Sismico 3 Perugia)
366 830 9349 (Rischio Sismico Terni)

 

 

 

SI RACCOMANDA DI CONSULTARE IL MANUALE D'USO, FAQ, PRESENTAZIONI  ecc diponibili nella sezione "Documenti" in fondo alla presente pagina

SI RACCOMANDA DI NON FIRMARE LO STESSO DOCUMENTO UTILIZZANDO CONTEMPORANEAMENTE FIRME DIGITALI DI TIPO PAEDES (firma dei file.pdf) e CAEDES (firma di file in formato.p7m)

 

ATTENZIONE nella scansione di documenti che contengono il QR code (MOD RU/SISMICA, ecc) si raccomanda di utilizzare una risoluzione non inferiore a 400 dpi per evitare problemi di riconoscimento del documento

 

ATTENZIONE: dal 1 gennaio 2018, per i progetti presentati in forma cartacea che sono stati oggetto di variazione del DL, Collaudatore ecc già comunicata con PEC o in forma cartacea, per la presentazione della fine lavori, Relazione a strutture Ultimate, Collaudo ecc potrebbero esserci dei problemi in quanto il sistema non riconosce le nuove figure professionali variate. 

IN TALE CASISTICA siete pregati di CONTATTARE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA all'indirizzo email: umbriasis@regione.umbria.it segnalando il problema affinché si possa procedere alla soluzione inserendo manualmente la variazione del soggetto.

IMPORTANTE per tutte le comunicazioni che fanno riferimento a persone giuridiche (Società, imprese ecc) è necessario SEMPRE comunicare il legale rappresentante (CF - domicilio) e ragione sociale (P.IVA  - domicilio)

Per le variazioni comunicate utilizzando il portale Umbria-SIs il problema non sussiste.

 

 

 

 

 

 

Si precisa che le pratiche iniziate con procedura cartacea terminano la fase istruttoria con la medesima procedura (fino al ritiro dell'autorizzazione). Pertanto le integrazioni  ancora da  presentare relative a progetti presentati in forma cartacea DEVONO essere presentata in forma cartacea presso i nostri sportelli, la documentazione successiva, inizio e fine lavori, relazione a strutture ultimate, collaudo ecc dovrà essere presentata anche utilizzando lo sportello telematico Umbria-Sis.

 

 

 

Per l'utilizzo del portale Umbria-Sis si prega di consultare l'apposito manuale che è possibile scaricare al link in fondo alla presente pagina.

Si ricorda che per poter accedere al portale telematico e presentare la documentazione è necessario essere dotati preventivamente di identità digitale SPID (vedi Manuale d'istruzioni o consultare il seguente link https://www.spid.gov.it/).  
I liberi professionisti e le imprese costruttrici dovranno essere inoltre dotati di firma digitale da apporre sulla documentazione da presentare, di indirizzo PEC, e di un indirizzo email normale presso cui ricevere comunicazioni ed avvisi.
Il solo committente potrà non essere dotato di firma digitale e procedere a firma autografa sulla modulistica da presentare, che dovrà essere poi scannerizzata e firmata digitalmente dagli altri soggetti coinvolti.