AGENDA URBANA TERNI

 

 

TUTTI PIÙ "SMART" GRAZIE ALL'EUROPA

Agenda Urbana Terni: la città, nel futuro.

 

Moltissime le implicazioni pratiche degli interventi che, grazie ai finanziamenti Europei dei POR FESR e FSE 2014-2020 attribuiti alla Regione Umbria, per un totale di 9,5 milioni di Euro, rivoluzioneranno Terni.

Servizi innovativi e per la mobilità renderanno la città più comoda, più efficiente, più pulita. Le tecnologie digitali, applicate a settori cruciali, ne miglioreranno attrattività e vivibilità.
 

Via quindi a servizi online da utilizzare comodamente da casa con il proprio pc o tramite lo smartphone. Pochissimi click per avere certificati anagrafici, per i servizi del tempo libero, per effettuare pagamenti.

E i servizi digitali saranno anche a beneficio delle imprese.
 

Si risparmierà e si ridurranno i consumi con l'illuminazione a led per edifici di pregio come Palazzo Spada, sede del Comune, e con i "lampioni intelligenti" sotto ai quali si potrà navigare, ricaricare veicoli elettrici, ottenere informazioni sulla viabilità.
 

L'illuminazione a led farà risplendere gli attrattori culturali, come la biblioteca comunale di Terni, che domina piazza della Repubblica, Palazzo di Primavera e il CAOS, centro per le arti e polo museale, che la tecnologia beacon renderà interattivi. La cultura si farà sempre più "intrigante", democratica e partecipata grazie alla realtà aumentata e alle tecnologie indossabili, per essere completamente dentro l'arte e dentro la storia.

Il CAOS e l'Anfiteatro Fausto, sede di manifestazioni culturali, beneficeranno anche di moderne tecnologie per lo spettacolo.
 

L'individuazione dei progetti è il risultato di un duplice percorso di coprogettazione, da un lato con la Regione Umbria e, dall'altro, con la cittadinanza locale e con diversi stakeholder coinvolti in un percorso di partecipazione.

Inoltre, i cittadini avranno a disposizione piste ciclabili migliori con il completamento e la ricucitura di quelle già esistenti ed avranno la possibilità di utilizzare in città più mezzi grazie alla realizzazione di nodi di interscambio modale, cioè la possibilità di usufruire di una gamma di mezzi a basso impatto ambientale per l'abbattimento delle polveri sottili e del rumore.
 

Oltre alle infrastrutture, Agenda urbana, grazie alla porzione di Fondi provenienti dal FSE, l'unico Fondo europeo che si rivolge alle persone e che finanzia iniziative a supporto del lavoro, della formazione e nel campo del sociale, potenzierà i servizi a supporto dei minori, delle famiglie e della cura del territorio, iniziative di animazione e innovazione sociale per rigenerare il tessuto relazionale e azioni per stimolare la progettualità, la partecipazione e la creatività di ragazzi e giovani.
 

Energia, tecnologia, ambiente, cuore.

Futuro, sei già qui.

Grazie Europa.

 


Contatti