Piano regionale per la Gestione Integrata dei Rifiuti

 

La nuova Pianificazione regionale ridisegna la realtà regionale con un orizzonte di lungo respiro, fino al 2035, si configura quale strumento strategico fondamentale per seguire e governare la gestione dei rifiuti, tutelando l’ambiente per costruire un futuro sostenibile di benessere e qualità della vita, sulla base di una piena condivisione dello spirito europeo così come esplicitato nel pacchetto per l’economia circolare.

Il Piano individua 6 obiettivi generali, di seguito elencati:

  1. Ridurre la produzione dei rifiuti;
  2. Minimizzare lo smaltimento in discarica (conferimento in discarica massimo del 7% del totale RU entro il 2030, con cinque anni di anticipo rispetto a quanto previsto dalla normativa europea e nazionale);
  3. Incrementare quali-quantitativamente la raccolta differenziata al fine del raggiungimento degli obiettivi di riciclaggio e recupero dei rifiuti (Indice di Riciclo al 65% entro il 2030 con cinque anni di anticipo rispetto a quanto previsto dalla normativa europea e nazionale);
  4. Uniformare le modalità dei sistemi di raccolta;
  5. Aumentare la conoscenza e promuovere l'adozione di comportamenti consapevoli e responsabili in tema di rifiuti ed economia circolare;
  6. Razionalizzare e ottimizzare il sistema impiantistico nel rispetto del principio di prossimità ed al fine del contenimento dei costi.

 

 

La Giunta Regionale, nella seduta del 15 giugno 2022, con Deliberazione n. 600 ha preadottato il Piano Regionale per la Gestione Integrata dei Rifiuti.

 

Il Piano preadottato è stato sottoposto a procedura di VAS e con Determinazione Dirigenziale n. 10156 del 06/10/2022 del Servizio Sostenibilità ambientale, Valutazioni ed autorizzazioni ambientali è stato espresso parere motivato favorevole sul Piano preadottato, ai sensi dell’art. 15 del D.Lgs. 152/2006, ai fini della VAS.

In particolare, nella relazione conclusiva del processo di VAS allegata alla DD 10156/2022, sono state espresse condizioni ambientali, ovvero indicazioni / osservazioni, ai fini della approvazione della proposta di Piano, inerenti le seguenti tematiche:

• Aspetti urbanistici e territoriali;

• Aspetti naturalistici e paesaggistici;

• Aspetti idraulici

• Aspetti sanitari

• Altri Aspetti del PRGIR

• Monitoraggio ambientale

La proposta di Piano, a seguito delle indicazioni / osservazioni acquisite, è stata revisionata in collaborazione con l’autorità competente al fine di recepire le condizioni ambientali ai sensi e per gli effetti dell’art. 15 comma 2 del D.Lgs 152/2006.

 

Infine, con DGR 1135 del 2/11/2022 il Piano è stato adottato. Il Piano è costituito dai seguenti documenti, opportunamente revisionati al fine di recepire le condizioni ambientali sopra citate:

•          Relazione generale;

•          Allegato A – Riferimenti Normativi;

•          Allegato B – Quadro conoscitivo e Stato di attuazione;

•          Allegato C – Rifiuti Speciali;

•          Allegato D – Piano bonifiche;

•          Rapporto Ambientale per la VAS;

•          Sintesi non tecnica.

 

L’iter di approvazione prevede ora il passaggio presso l’Assemblea Legislativa per la definitiva approvazione.


Servizio Energia, Ambiente, Rifiuti
Via Mario Angeloni 61 - Centro Direzionale 'Broletto' II^ Piano - 06123 PERUGIA
Dirigente Ing. Gaetano Padula
Tel. 075 504 5119
Fax 075 504 5567
Sezione Ciclo dei Rifiuti e Risorse energetiche
Michele Cenci
Tel. 075 5045918