7.3A - Sostegno alle infrastrutture a banda larga

Partendo dalla considerazione che uno dei fattori chiave dello sviluppo di un territorio è l'eliminazione del digital divide nella sua accezione più ampia, gli obiettivi della misura dovranno mirare a colmare il gap telematico tra le diverse aree del territorio regionale così come previsto dal Piano Telematico Regionale all'interno del quale la misura tenderà ad operare. Per tali motivi gli interventi saranno finalizzati alla realizzazione di infrastrutture telematiche per la banda larga ed ultra larga tramite fibra ottica e/o wireless ove carenti o inesistenti e/o all'implementazione di quelle infrastrutture realizzate nella programmazione precedente o comunque esistenti al fine di promuovere la diffusione delle tlc in tutto il territorio regionale. Sarà necessario promuovere l'accessibilità, l'uso e la qualità delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione in tutte le aree rurali. Le dorsali in fibra ottica costituiscono il primo e fondamentale, ma non l'unico, elemento per favorire la diffusione di reti di nuova generazione (NGN) e di reti wireless ovvero l'utilizzo del satellite, laddove l'orografia del territorio renda impossibile o non economicamente conveniente l'utilizzo della fibra. Come previsto anche dalla L.R. n. 31/2013 (art. 6), la rete pubblica regionale è messa a disposizione degli operatori di telecomunicazione per l'integrazione delle proprie reti, nel rispetto del principio di parità di trattamento, trasparenza e non discriminazione.  

 

 

Tipo di sostegno:

 

  

Sovvenzione in conto capitale. 

 

 

Beneficiari:

 

 

Regione Umbria o soggetto da essa delegato. 

 

 

Spese elegibili:

 

  

Spese per la realizzazione, l'istallazione, il miglioramento e  l'implementazione di infrastrutture a banda larga e ultra larga, sia in fibra ottica che in radiofrequenza, comprese le relative spese tecniche e generali connesse. 

 

 

Condizioni di ammissibilità:

 

 

Interventi infrastrutturali a banda larga e/o ultra larga di proprietà pubblica in aree non raggiunte o insufficientemente raggiunte da tale servizio. 

 

 

Principi relativi alla definizione dei criteri di selezione: 

  • pertinenza e coerenza rispetto alla misura;  
  • qualità dell'operazione proposta; 
  • misurabilità e verificabilità dei criteri utilizzati; 
  • coerenza con gli  obiettivi orizzontali (ambiente, clima e innovazione); 
  • targeting settoriale, localizzativo, strutturale. 

 

Importi e tassi di sostegno: 

 

100% della spesa ammessa a contributo.


Contatti