15.2 - Sostegno per la conservazione e la valorizzazione delle risorse genetiche forestali

La conservazione della biodiversità dipende fortemente dalla disponibilità di materiale di moltiplicazione idoneo. In particolare per gli interventi di riqualificazione ambientale previsti dalle misure agroambientali e silvoambientali è di fondamentale disporre di materiale idoneo ai diversi ambienti interessati. 

 

La sottomisura comprende le seguenti tipologie di attività: 

  • individuazione di aree di raccolta per le principali specie forestali ed arbustive di interesse regionale e predisposizione dei disciplinari di gestione; 
  • selezione di boschi da seme e di piante plus; 
  • impianto e manutenzione di arboreti di prima generazione finalizzati alla produzione di materiale selezionato; 
  • campagne di raccolta dei semi. 

 

 

Tipo di sostegno:

 

  

Indennità annua, per un massimo di cinque anni. 

 

 

Beneficiari: 

 

 

Regione o soggetti da essa delegati.  

 

 

Spese elegibili:

 

  

Sono ammissibili a contributo le spese materiali e immateriali sostenute per la realizzazione delle attività previste. 

 

 

Condizioni di ammissibilità:

 

 

Per la realizzazione degli investimenti previsti il sostegno è subordinato alla presenza di un piano di gestione forestale per le proprietà in cui il bosco superi i 100 ha.

E' prevista una clausola di revisione al fine di permettere l'adeguamento in caso di modifica dei pertinenti criteri o requisiti obbligatori e per gli impegni che oltrepassano il periodo di programmazione. 

 

 

Principi relativi alla definizione dei criteri di selezione:

 

  • pertinenza e coerenza rispetto alla misura;  
  • qualità dell'operazione proposta; 
  • misurabilità e verificabilità dei criteri utilizzati;
  • coerenza con gli  obiettivi orizzontali (ambiente, clima e innovazione);
  • targeting settoriale, localizzativo, strutturale.

 

 

Importi e tassi di sostegno: 

 

 100% della spesa effettivamente sostenuta.


Contatti