1.2 - Attività dimostrative e azioni di informazione

1.2.1 Attività dimostrative ed azioni di informazione anche a carattere divulgativo

 

Beneficiari
Regione Umbria e Operatori in house; altri Operatori pubblici; Operatori privati che svolgono attività in materia di formazione continua e Organismi senza scopo di lucro che svolgono attività di informazione/divulgazione in campo agricolo, agroalimentare e forestale.

 

Spese ammissibili
Progettazione, coordinamento, personale tecnico e amministrativo; pubblicizzazione della iniziativa, affitto attrezzature/sale, acquisto materiale divulgativo; produzione supporti divulgativi (stampa o supporti audiovisivi e informatici); costi di investimento (art. 45 del Reg. UE 1305/2013)per i progetti
dimostrativi; spese generali di funzionamento calcolate forfettariamente.

 

Tipologia di sostegno
Sovvenzioni a fondo perduto sulla base delle spese sostenute.

 

Requisiti di ammissibilità
Possesso, in capo ai soggetti che svolgono attività dimostrative o di informazione, di adeguate capacità e risorse (accreditamento, ai sensi della vigente normativa regionale, acquisito antecedentemente all'avvio delle attività formative finanziate ovvero, per i soggetti che operano in determinati settori anche in forza di specifiche normative, a condizione che le attività di informazione/divulgazione rientrino tra i compiti istituzionali).

 

Criteri di selezione
Qualità dell'operazione proposta, coerenza con gli obiettivi orizzontali, misurabilità dell'innovazione, targeting settoriale-localizzativo-strutturale, esperienza nel settore o possesso della certificazione di qualità.

 

Importi e aliquote di sostegno
100% delle spese ammesse sulla base di costi effettivamente sostenuti dal beneficiario.

 

Per informazioni
servizio: aiuti e servizi alle imprese, diversificazione. e-mail: abuldrini@regione.umbria.it


Contatti