Presentazione telematica progetti portale Umbria-Sis

 

NUOVE MODALITA' PRESENTAZIONE PRATICHE E RILASCIO AUTORIZZAZIONE SISMICA

vedi D.G.R. 628 del 11 Giugno 2018

- NB è stata modificata la classificazione degli interventi e conseguentemente i GRUPPI e le CATEGORIE e relativi importi per il rimborso forfettario

- Per snellire i tempi di rilascio delle autorizzazioni è necessario caricare subito dopo il progetto anche il modulo di annullamento marca da bollo (scarica qui)

per accedere al  portale:  http://serviziinrete.regione.umbria.it  

 

Si precisa che, ai sensi del punto 3 della D.G.R. 628/2018, per i procedimenti in corso privi di richiesta integrazione formale, la riclassificazione dei procedimenti con i nuovi gruppi e categorie sarà effettuata direttamente dall'Ufficio, che provvederà poi al rilascio dell'autorizzazione.

 

 

QUESITI RICORRENTI 

1 - Si precisa che la D.G.R. 628 del 11/06/2018 che introduce gruppi e categorie non modifica  le modalità di presentazione dei progetti previste a seguito della Sentenza della Corte Costituzionale del 11/04/2018, ovvero, tutti i progetti in zona sismica I e II  sono soggetti ad richieste di autorizzazione.

Anche per le categorie di opere soggette ad istruttoria documentale è necessario richiedere l'autorizzazione sismica (non si tratta di preavvisi scritti e depositi);

2 - Le variazioni di soggetti che comportano il passaggio da una persona fisica ad una persona giuridica (Impresa, Società,  ente pubblico)  e le aggiunte dei soggetti non possono essere eseguite tramite portale.

E' necessario inviare tramite PEC a direzioneterritorio@pec.regione.umbria.it l'apposita modulistica (utilizzata per i vecchi procedimenti cartacei) e dopo circa 3 giorni comunicare l'avvenuta variazione , indicando ragione sociale, partita iva e domicilio  della persona giuridica e nominativo, cf e domicilio del legale rappresentante tramite email ordinaria a umbriasis@regione.umbria.it affinchè venga aggiornata manualmente l'anagrafica;

3 - La "rettifica dati mod RU/SISMICA/3S"  e la "richiesta trasformazione procedimento" non producono automaticamente le variazioni richieste ed è quindi necessario, dopo circa 3 giorni, comunicare l'avvenuta variazione, tramite email ordinaria a umbriasis@regione.umbria.it affinché venga aggiornata manualmente l'anagrafica.

 

ATTENZIONE - DAL 12 Aprile 2018 PREAVVISI SCRITTI E DEPOSITI SOLO IN ZONA SIMICA 3

Si comunica che nella Gazzetta Ufficiale 1a Serie Speciale - Corte Costituzionale n. 15 del 11-04-2018 é stata pubblicata la Sentenza n. 68 relativa al ricorso per legittimità costituzionale di alcuni articoli della Legge Regione Umbria 21/01/2015 n. 1.


Con tale sentenza, tra l'altro, è stata dichiarata l'illegittimità dei seguenti articoli della Legge 1/2015 relativi alle competenze regionali in materia di normativa sismica: 


Legge 21 gennaio 2015, n. 1, art. 250, comma 1, lett. a), b) e  c),   in combinato disposto con gli artt. 201, 202 e 208  della  medesima   legge.

Si ricorda che ai sensi dell'art 136 della Costituzione Italiana 
"Quando la Corte dichiara l' illegittimità costituzionale di una norma di legge o di atto avente forza di legge, la norma cessa di avere efficacia dal giorno successivo alla pubblicazione della decisione."

Pertanto  La Sentenza della Corte Costituzionale produrrà i seguenti effetti dal 12 Aprile 2018

Abrogazione Legge 21 gennaio 2015, n. 1, art. 250, comma 1, lett. a), b) e  c),   in combinato disposto con gli artt. 201, 202 e 208  della  medesima   legge.
La Regione non ha più titolo per individuare gli interventi privi di rilevanza ai fini della pubblica incolumità, gli interventi di minore rilevanza ai fini della pubblica incolumità e per individuare i casi in cui le varianti riguardanti le parti strutturali non rivestono carattere sostanziale; vengono pertanto meno le previsioni di cui alle DGR 166, 167 e 168 del 20/2/2012.


Pertanto a partire dal 12 Aprile 2018 tutti gli interventi da realizzarsi in zona sismica di I e II categoria dovranno essere autorizzati ai sensi degli art. 202,203 L.R. 1/2015.
Tutte le varianti che verranno eseguite successivamente a tale data dovranno essere parimenti preventivamente autorizzate.
Gli interventi strutturali, individuati come privi di rilevanza ai sensi della DGR 166/2012 dovranno anch'essi essere preventivamente autorizzati.

 

Resta salvo quanto previsto dall'art. 202 comma 2 relativamente agli interventi in zona sismica di 3 categoria individuati alle lettere a-b-c.

 

Poiché la giurisprudenza ritiene che le sentenze della Corte Costituzionale producano l'abrogazione della norma dichiarata incostituzionale e non la sua nullità, si ritiene che potranno essere ancora depositate varianti non sostanziali prima della fine dei lavori relative a lavori in variante eseguiti prima del 12 Aprile 2018  il cui progetto era stato consegnato al committente prima di tale data in ottemperanza alle indicazioni della D.G.R. 168 del 20/2/2012.

 

Potranno inoltre essere ritenuti validi, nei casi di "interventi privi di rilevanza ai fini della pubblica incolumità", di cui all'art. 250, comma 1, lett. a) della L.R. 1/2015 eseguiti prima del 12 Aprile 2018 ed i relativi Certificati di rispondenza di cui all'Allegato 3 alla D.G.R. n. 1378/2015 (con allegata la documentazione ex art. 65, c. 6, del D.P.R. 380/01 o ex Cap. 11 delle NTC08), redatto in carta semplice dal Direttore dei lavori, e conservato a cura del committente insieme alla documentazione progettuale e all'eventuale collaudo.


Riferimenti normativi:

Legge regionale 21 gennaio 2015 , n. 1 "Testo unico Governo del territorio e materie correlate"
Art. 250 (Atti di indirizzo in materia sismica)
1. La Giunta regionale, con proprio atto:
a) individua gli interventi privi di rilevanza ai fini della pubblica incolumità;
b) individua gli interventi di minore rilevanza ai fini della pubblica incolumità;
c) individua i casi in cui le varianti riguardanti le parti strutturali non rivestono carattere sostanziale;

 

scarica la sentenza

 

DAL 1 GENNAIO 2018 E' OBBLIGATORIO UTILIZZARE IL PORTALE UMBRIA-SIS

Dal 1 gennaio 2018 tutti i progetti e relative comunicazioni dovranno essere presentate utilizzando il portale Umbria-Sis

Anche le comunicazioni relative a precedenti pratiche cartacee vanno trasmesse utilizzando il portale Umbria-Sis, NON E' PERTANTO POSSIBILE INVIARE COMUNICAZIONI (inizio lavori, fine lavori, RSU, Collaudi, Variazioni soggetti ecc) tramite PEC.

Sarà possibile utilizzare la PEC unicamente per :
Richiesta accesso agli atti
Comunicazioni al Servizio non facenti riferimento a specifiici progetti
Sarà possibile presentare in forma cartacea esclusivamente integrazioni di procedimenti ancora aperti (in attesa di rilascio autorizzazione o depositi estratti a campione in attesa di esito) esclusivamente con le modalità sotto indicate, con le stesse modalità si potranno ritirare la Autorizzazioni rilasciate ma non ancora ritirate

I progetti di riparazione e ricostruzione di edifici privati danneggiati dal sisma del 2016 e seguenti andranno invece presentati all'Ufficio Speciale Ricostruzione utilizzando lo specifico portale MUDE

 

ASSISTENZA AGLI UTENTI

PER PROBLEMATICHE INFORMATICHE E MALFUNZIONAMENTO DEL PORTALE UMBRIASIS

 la richiesta di assistenza va indirizzata al Service desk di Umbria Digitale con le modalità indicate al seguente indirizzo:

http://www.umbriadigitale.it/service-desk

In sintesi le Modalità sono :

· Telefonando al Numero Verde Service Desk: 848.88.33.66

- Scrivendo alla mail del service desk: servicedesk@umbriadigitale.it

· Compilando il Form on line

Per un migliore servizio è indispensabile indicare le seguenti informazioni "ottimali":

NOME, COGNOME ,CODICE FISCALE, EMAIL E CONTATTO TELEFONICO DEL RICHIEDENTE DELL'ASSISTENZA
NUMERO RIFERIMENTO PRATICA\NUMERO PROTOCOLLO e TIPOLOGIA
ALLEGARE EVENTUALI DOCUMENTI OPPURE SCREENSHOT DELL'ERRORE RISCONTRATO
DESCRIZIONE DEL PROBLEMA


Per altre problematiche riscontrate nell'inserimento di istanze o documenti è possibile contattare il seguente indirizzo email:

umbriasis@regione.umbria.it

(per evitare disguidi e ritardi nelle risposte si prega di non utilizzare un indirizzo pec per inviare comunicazioni a questo indirizzo)

 

Dal 17/04/2018 non sarà più possibile contattare i numeri di assistenza precedentemente attivi

335 833 8985 (Rischio Sismico 3 Perugia)
366 830 9349 (Rischio Sismico Terni)

 

 

 

ORARI APERTURA SPORTELLI

ufficio Ritiro Autorizzazioni di:
Perugia - Via Palermo, 86/A - piano quarto - stanza 79
Terni - Piazzale Bosco n. 3/a

Occorrente: una marca da bollo, l'eventuale delega se il ritiro viene effettuato da persone diverse dal Committente o il Progettista, la comunicazione del ritiro.

Orari: esclusivamente il Lunedì dalle 09.00 alle 12.30 (PREVIO APPUNTAMENTO TELEFONICO CHIAMANDO IL NUMERO 0755044324 PER PERUGIA E I NUMERI  0744484212 – 268 PER TERNI)

Nei medesimi giorni sarà possibile depositare anche le integrazioni documentali delle pratiche iniziate in formato cartaceo e in corso di istruttoria da parte del servizio.

 

 

Con D.G.R. n. 707 del 20 giugno 2017 (Bollettino Ufficiale Regione Umbria n. 27 del 5/7/2012)  la Giunta Regionale ha deliberato l'attivazione del portale Umbria-Sis per la presentazione telematica dei progetti in zona sismica.


In via transitoria, fino al 31 dicembre 2017, sarà possibile utilizzare indifferentemente il portale telematico Umbria-Sis o presentare la documentazione cartacea presso gli sportelli decentrati di Perugia e Terni e presso gli sportelli periferici dislocati nel territorio.
Unica eccezione i progetti di ricostruzione post terremoto centro Italia del 2016 e successivi per i quali è esclusivamente utilizzabile il canale dello sportello sismico telematico Umbria-SiS e risulta precluso per tale fattispecie l'uso tradizionale degli sportelli fisici e l'invio o la consegna cartacea della documentazione sismica al Servizio regionale competente.


Dal 1 gennaio 2018 è prevista la chiusura di tutti gli sportelli ricezione progetti sia di Perugia e Terni sia degli sportelli periferici dislocati nel territorio, ad eccezione dello sportello di Gualdo Tadino la cui chiusura è prevista il 5 luglio 2017.

 

SI RACCOMANDA DI CONSULTARE IL MANUALE D'USO, FAQ, PRESENTAZIONI  ecc diponibili nella sezione "Documenti" in fondo alla presente pagina

SI RACCOMANDA DI NON FIRMARE LO STESSO DOCUMENTO UTILIZZANDO CONTEMPORANEAMENTE FIRME DIGITALI DI TIPO PAEDES (firma dei file.pdf) e CAEDES (firma di file in formato.p7m)

 

ATTENZIONE nella scansione di documenti che contengono il QR code (MOD RU/SISMICA, ecc) si racomanda di utilizzare una risoluzione non inferiore a 400 dpi per evitare problemi di riconoscimento del documento

 

ATTENZIONE: dal 1 gennaio 2018, per i progetti presentati in forma cartacea che sono stati oggetto di variazione del DL, Collaudatore ecc già comunicata con PEC o in forma cartacea, per la presentazione della fine lavori, Relazione a strutture Ultimate, Collaudo ecc potrebbero esserci dei problemi in quanto il sistema non riconosce le nuove figure professionali variate. 

IN TALE CASISTICA siete pregati di CONTATTARE IL SERVIZIO DI ASSISTENZA all'indirizzo email: umbriasis@regione.umbria.it segnalando il problema affinchè si possa procedere alla soluzione inserendo manualmente la variazione del soggetto.

IMPORTANTE per tutte le comunicazioni che fanno riferimento a pesone giuridiche (Società, imprese ecc) è necessario SEMPRE comunicare il legale rappresentante (CF - domicilio) e ragione sociale (P.IVA  - domicilio)

Per le variazioni comunicate utilizzando il portale Umbria-SIs il problema non sussiste.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

      In occasione dell'attivazione del portale del 1 gennaio 2018 sono stati attivati i seguenti seminari

Il 04 dicembre 2017 a Villa Umbra Perugia  

Il 13 dicembre 2017 al centro multimediale Bosco - Terni 

Programma Seminario Umbria-Sis - 4-12-2017 Villa Umbra - Perugia

Programma Seminario Umbria-Sis - 13-12-2017 Centro Multimediale Bosco - Terni

 

ed inoltre, in collaborazione con Rete delle Professioni Tecniche, Ordini Professionali, Polo di Ingegneria - Università degli Studi di Perugia, Comune di Foligno, sono stati attivati ulteriori Seminari nelle seguenti date:

 

11 Dicembre 2017 - Palazzo Trinci - Foligno

15 Dicembre 2017 - Polo Ingegneria Università degli studi di Perugia 

18 Dicembre - Sala Convegni Arpa - Terni

21 Dicembre 2017 - Sala Convegni Arpa - Terni

11 Gennaio 2018 - Sala del Consiglio Comunale - Todi

18 Gennaio 2018 - Sala del Consiglio Comunale - Città di Castello

Si precisa che le pratiche iniziate con procedura cartacea terminano la fase istruttoria con la medesima procedura (fino al ritiro dell'autorizzazione). Pertanto le integrazioni  ancora da  presentare relative a progetti presentati in forma cartacea DEVONO essere presentata in forma cartacea presso i nostri sportelli, la documentazione successiva, inizio e fine lavori, relazione a strutture ultimate, collaudo ecc potrà essere presentata anche utilizzando lo sportello telematico Umbria-Sis.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per l'utilizzo del portale Umbria-Sis si prega di consultare l'apposito manuale che è possibile scaricare al link in fondo alla presente pagina.

Si ricorda che per poter accedere al portale telematico e presentare la documentazione è necessario essere dotati preventivamente di identità digitale SPID (vedi Manuale d'istruzioni o consultare il seguente link https://www.spid.gov.it/).  Temporaneamente (fino al 31 dicembre 2017) è possibile autenticarsi, per chi ne fosse dotato, anche utilizzando l'identità digitale FedUmbria.


I liberi professionisti e le imprese costruttrici dovranno essere inoltre dotati di firma digitale da apporre sulla documentazione da presentare, di indirizzo PEC, e di un indirizzo email normale presso cui ricevere comunicazioni ed avvisi.
Il solo committente potrà non essere dotato di firma digitale e procedere a firma autografa sulla modulistica da presentare, che dovrà essere poi scannerizzata e firmata digitalmente dagli altri soggetti coinvolti.

 

Per accedere al portale telematico utilizzare il seguente link:

http://serviziinrete.regione.umbria.it


Con la medesima determina è stata inoltre introdotto il nuovo gruppo e categoria E 16 per Interventi di riparazione di edifici pubblici e privati post sisma 2016 per il quala l'importo del rimborso forfettario spese istruttoria è pari a 0,00 euro.

 

ATTENZIONE

Fino a quando non sarà implementata nel portale la funzione di pagamento online PAGOUMBRIA

si raccomanda di effettuare il versamento unicamente sul conto corrente regionale

 

PRIVATI

con bollettino di conto corrente postale (c.c.p.) n. 1031753500
intestato a Regione Umbria - Servizio Geologico e Sismico
con causale: REGIONE UMBRIA - CONTRIBUTO VIG. CONTROLLO FUNZ. SISM.

con bonifico Bancario codice IBAN: IT 45 X 07601 03000 001031753500
Codice BIC/SWIFT   BPPIITRRXXX
intestato a Regione Umbria - Servizio Geologico e Sismico
con causale: REGIONE UMBRIA - CONTRIBUTO VIG. CONTROLLO FUNZ. SISM.

 

ATTENZIONE NON SONO AMMESSE LE DISPOSIZIONI DI PAGAMENTO (in quanto revocabili)

NECESSITA ALLEGARE LA QUIETANZA DI PAGAMENTO EFFETTUATO

 

AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE

I pagamenti da parte di enti (Regioni, Province e Comuni, con esclusione di quelli con
popolazione inferiore a 5000 abitanti che non usufruiscono di contributi statali) e altri Enti
di cui alle tabelle A e B, allegate alla Legge n. 720/1984, devono essere effettuati tramite girofondo,
con causale: REGIONE UMBRIA - CONTRIBUTO VIG. CONTROLLO FUNZ. SISM.,
sul seguente conto di Tesoreria (conto di contabilità speciale):
Conto n. 31068 - IBAN IT 91 Q 0100003245320300031068.

(NON UTILIZZARE ASSOLUTAMENTE I VECCHI c/c INTESTATI ALLA PROVINCIA DI PERUGIA)

ATTENZIONE  si ricorda a tutte le amministrazioni pubbliche che è assolutamente necessario indicare la causale nel versamento effettuato con le modalità di cui sopra.

SI RICORDA ALTRESI'  che le amministrazioni pubbliche, devono essere inserite in anagrafica individuando il legale rappresentante o RUP  con relativo codice fiscale e  compilando il campo "in qualità di"  con la denominazione dell'Ente (Comune, Provincia ecc..) con relativa partita IVA 

 

 

 

 


Contatti

Servizio Rischio sismico
P.zza Partigiani,1 Perugia
Paolo Gattini
Tel. 0755042776 - 0755044337
Fax 0755042732
Sezione - Rischio sismico, normativa antisismica e prevenzione sismica. Genio civile
P.zza Partigiani,1 Perugia
Marco Barluzzi
Tel. 0755042631 - 0755044338
Fax 0755042750