Viaggiare sicuri all'estero
Con l'aumento degli spostamenti internazionali negli ultimi anni è documentato un aumento del rischio di contrarre malattie, soprattutto infettive, che di solito sono sconosciute o comunque molto rare nel paese di origine.

Chiunque intenda affrontare un viaggio in un Paese al di fuori dell'Europa e comunque con caratteristiche climatiche o condizioni igienico-sanitarie particolari, è opportuno che, prima di mettersi in viaggio si rivolga:

 

innanzitutto al proprio medico di base almeno  4-6 settimane prima di partire, per considerare alcuni  fattori generali quali:

  • malattie o disturbi  cronici e/o preesistenti
  • stato vaccinale
  • allergie a cibi o farmaci
  • terapie farmacologiche  in corso
  • eventuali viaggi già fatti.

 

quindi, sempre almeno  4-6 settimane prima di partire, all'Ambulatorio del Centro di profilassi internazionale della propria  USL, autorizzati anche dal Ministero della Salute come Centri Vaccinali contro la Febbre Gialla e a rilasciare i Certificati di Vaccinazione Internazionale.

 

Denominazione Indirizzo Telefono Fax Orario di attività
Profilassi
Internazionale
Azienda USL
Umbria  1
       
Servizio Igiene e Sanità Pubblica Parco S. Margherita- Padiglione Zurli
via XIV Settembre, 79
06100 PERUGIA
075 -5412454 075-5412442 Su prenotazione:
dal lunedì al venerdì
8.30 - 11.00
Mar. e Gio.
15.00-17.00
Profilassi
Internazionale
Azienda USL
Umbria  2
Centro di Salute Subasio
via Aspromonte, 8
06034 FOLIGNO
0742-321685
0742-321889
0742-322460 Dal lunedì al sabato
ore 8.45-12.15
Servizio Igiene e Sanità Pubblica
Ufficio Vaccinazioni
via Bramante, 35
05100 TERNI
0744-204336
0744-204337
0744-204386 Dal lunedì al venerdì
ore 9.00-12.00

 

Presso gli Ambulatori dei Centri di profilassi internazionale vengono date informazioni sulle misure preventive da mettere in atto,  sui vaccini e sui farmaci da utilizzare, valutando il rischio presente nei diversi Paesi, le  eventuali epidemie in corso, le condizioni ambientali, igieniche e climatiche, in base  alla durata e al tipo di viaggio, allo stato di salute della persona, al tempo ancora disponibile prima della partenza, allo stato immunitario e all'età del viaggiatore
In particolare, il medico di sanità pubblica che opera presso il Centro:

 

  1. da indicazioni sullo schema vaccinale da seguire e somministra i vaccini previsti;
  2. consiglia e/o prescrive, se necessari, i farmaci antimalarici;
  3. rilascia il certificato internazionale laddove necessario, e registra le vaccinazioni sull'anagrafe vaccinale della Azienda USL;
  4. da tutte le informazioni necessarie sulle misure di prevenzione delle più frequenti malattie (da punture di insetti, da alimenti, da acqua, da comportamenti sessuali a rischio, ecc.).

 

Se ci si ammala all'estero

Ad oggi è possibile usufruire dell'assistenza sanitaria utilizzando la propria tessera sanitaria, che sostituisce il modello E111, nei paesi comunitari e in quelli dello Spazio Economico Europeo, ovvero: Austria , Belgio, Bulgaria,  Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia (compresi: Corsica, Guadalupe, Martinica, Réunion, Guyana), Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria.

 

Per ottenere l'assistenza sanitaria nei paesi comunitari, quindi, sarà sufficiente esibire la propria tessera sanitaria.

 

Nei Paesi extra UE è necessario provvedere in proprio a sottoscrivere un'assicurazione con un adeguato massimale, tale da coprire non solo le spese di cure mediche e terapie effettuate presso strutture ospedaliere e sanitarie locali, ma anche l'eventuale trasferimento aereo in un altro Paese o il rimpatrio, nei casi più gravi anche per mezzo di aero-ambulanza.


Servizio Prevenzione, Sanità Veterinaria e Sicurezza Alimentare
Dirigente
Salvatore Macrì DVM PhD
Tel. 075 5045302