Riconoscimento del servizio sanitario prestato all'estero
La legge n. 735 del 10.7.1960 prevede la possibilità, per i cittadini italiani, di richiedere il riconoscimento del servizio sanitario prestato all'estero, ai fini della partecipazione a concorsi pubblici e quale titolo di valutazione nei medesimi. La competenza a eseguire tale riconoscimento è stata trasferita dal Ministero della Salute alle Regioni. Per essere riconosciuto ai sensi della legge n. 735/1960, il servizio deve essere prestato, in conformità a un rapporto di lavoro, presso Enti dotati di una propria autonomia amministrativa, economica e operativa, la cui attività è diretta al soddisfacimento di interessi pubblici e non privatistici; deve pertanto trattarsi di Enti Pubblici, di Istituzioni che svolgono attività di interesse pubblico, oppure di Istituzioni Private senza scopo di lucro.

Servizio Amministrativo e Risorse umane del S.S.R.

POP Gestione e sviluppo delle risorse umane del S.S.R.
Responsabile: Cinzia Marini
Tel. 075 5045305
Fax 075 5045569