Notizie

Ricevuta a Palazzo Donini l’astrofisica perugina Sofia Fatigoni, unica italiana a lavorare al progetto del telescopio del Bicep Array che serve a misurare la polarizzazione della radiazione cosmica di fondo

Perugia, 22 febbraio '24 - La Presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha ricevuto a Palazzo Donini l’astrofisica Sofia Fatigoni che sta partecipando al Polo Sud a un esperimento nato dalla collaborazione tra quattro università americane: Caltech (The California Institute of Technology), Harvard, Stanford e l'Università del Minnesota.

   Sofia Fatigoni, perugina trentenne, è l’unica italiana a lavorare al progetto del telescopio del Bicep Array che serve a misurare la polarizzazione della radiazione cosmica di fondo, vale a dire la luce che è stata prodotta subito dopo il Big Bang, 13 miliardi di anni fa, riuscendo così a capire che cosa è successo proprio nei primissimi istanti di vita dell'universo.


Nuovo contratto decennale di servizio tra Regione Umbria e Trenitalia; presidente Tesei e assessore Melasecche: nuova stagione per il potenziamento e il rilancio del trasporto ferroviario umbro

Perugia, 22 febbraio '24 - La gestione unitaria della totalità dei servizi ferroviari, inclusa la linea regionale FCU, affidata con contratto decennale a Trenitalia che già gestisce le linee nazionali, con ingenti investimenti per il rinnovo di gran parte del materiale rotabile, e con l’incremento dei servizi e della loro qualità per il potenziamento e il rilancio complessivo dei collegamenti su ferro dell’Umbria, fattore determinante per favorire l’ulteriore crescita della sua attrattività e della sua economia. Si impernia su questi cardini il nuovo contratto di servizio per la gestione coordinata dei servizi di trasporto pubblico regionale per il periodo 2023-2032 tra Regione Umbria e Trenitalia.

  Contenuti e obiettivi sono stati presentati oggi nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Donini alla quale sono intervenuti la presidente della Regione Umbria Donatella Tesei, l’assessore regionale alle Infrastrutture e Trasporti Enrico Melasecche, l’amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Luigi Corradi, l’amministratore unico di Umbria Mobilità Marina Balsamo. Presenti inoltre, tra gli altri, il direttore Business regionale e Sviluppo intermodale di Trenitalia Maria Annunziata Giaconia, e Amelia Italiano, direttore regionale Umbria di Trenitalia.   

   “Il rinnovo del contratto con Trenitalia, che segna una nuova stagione nel trasporto ferroviario e nella integrazione dei servizi tra ferro e gomma, è un ulteriore passo che la nostra regione fa nella direzione del superamento dell’atavico isolamento a cui era relegata – ha sottolineato la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei -. Un lavoro complesso che abbiamo iniziato sin dal nostro insediamento, con visione politica dei trasporti per costruire il futuro della nostra regione, instaurando una continua interlocuzione e collaborazione fattiva con tutti i soggetti coinvolti”.

  “Voglio pertanto ringraziare l’amministratore delegato Corradi, la struttura di Trenitalia, così come l’assessore Melasecche e la struttura dell’Assessorato ai Trasporti e l’amministratore unico dell’Agenzia regionale per la mobilità – ha aggiunto - poiché siamo riusciti in tempi brevi a concretizzare il rinnovo di un contratto che è di grande rilevanza per l’Umbria. Il potenziamento della rete infrastrutturale e dei servizi di trasporto ferroviario è strettamente connesso e imprescindibile per lo sviluppo dell’economia”.

  Di “tappa storica” ha parlato l’assessore regionale Enrico Melasecche. “Per la prima volta – ha sottolineato – in Umbria viene affidato il trasporto su ferro a chi lo gestisce per mission, e altrettanto avviene per quello su gomma. È un contratto che guarda avanti e ridisegna il trasporto ferroviario della nostra regione per i prossimi dieci anni, con l’inserimento della FCU che occupa una posizione centrale nella nostra visione strategica. Sulla linea regionale – ha ricordato – sono già partiti i lavori per la sua completa riapertura. Sarà modernizzata e velocizzata, con la sostituzione dei vecchi treni diesel con i treni Minuetto elettrici completamente rinnovati anche nella livrea su cui saranno impresse le bellezze dell’Umbria”.

  “In questi quattro anni – ha rilevato ancora – abbiamo ottenuto risultati di assoluta importanza, con un impegno continuo e grazie alla volontà di collaborazione che abbiamo incontrato. Siamo stati in grado di intercettare rilevanti finanziamenti, attingendo anche a fondi del PNRR, e questo si tradurrà anche nell’entrata in circolazione sulle linee regionali di nuovi treni POP da 200 chilometri orari, per la migliore qualità e comfort del viaggio. Parte integrante del nuovo contratto con Trenitalia – ha proseguito – è la progressiva introduzione di un servizio ferroviario metropolitano Ellera – Assisi, con servizio sulla nuova stazione di Collestrada, di cui è imminente la presentazione del progetto e che farà da collegamento anche con l’aeroporto San Francesco d’Assisi. Il nuovo accordo, così come per la tratta fra Terni e Cesi, prevede l’introduzione progressiva di servizi ferroviari metropolitani anche nella relazione Perugia Sant’Anna – Ponte Pattoli, con interscambio a Ponte San Giovanni con i servizi nazionali est-ovest lungo la Foligno Terontola, in un’ottica di piena integrazione”.

  A sottoscrivere il contratto di servizio per conto della Regione l’Agenzia regionale Umbria Mobilità, il cui amministratore unico Marina Balsamo ha rilevato a sua volta “l’intenso lavoro fra Trenitalia, Umbria Mobilità e l’ART, Autorità di Regolazione dei Trasporti” che ha portato alla gestione unitaria dei servizi di trasporto pubblico ferroviario regionale in capo all’unico gestore Trenitalia in coerenza con la strategia complessiva di rilancio promossa dalla Regione.

  Il valore complessivo del contratto, che punta a incrementare la qualità dei servizi nell’ottica di una sempre maggiore integrazione fra ferro e gomma, è di circa 900 milioni di euro. Gli investimenti totali ammontano a 285,7 milioni di euro, di cui circa 51 a carico della Regione.


Ast comunica l’assunzione dei lavoratori TCT. Soddisfazione dell’Assessore Fioroni

Perugia, 22 febbraio  '24 – “L’assunzione dei lavoratori TCT, da parte di AST-Arvedi, rappresenta un passo importante che attesta quanto sia necessaria la politica della mediazione" ha commentato l'Assessore Fioroni. 
   La vicenda dei lavoratori della ex TCT è stata fin da subito attenzionata da parte della Regione con l'intento di agevolare un confronto tra tutte le parti, anche nei momenti più critici e oggi raccogliamo i primi frutti di questa sinergia che auspico conduca a trovare una soluzione per l'interno organico e che contribuisca a rafforzare il valore della siderurgia nel territorio regionale e nazionale.


Revisione del Testo Unico del Commercio, iniziati gli incontri con le Associazioni di Categoria

Perugia, 22 febbraio '24 – È cominciata la fase di partecipazione per dare vita al nuovo Testo Unico del Commercio. 
Un’equipe di ricercatori della società Trade Lab SRL coordinati dal Prof. Luca Pellegrini e dal Prof. Luca Zanderighi ha dato via agli incontri con le associazioni di categoria dando inizio ad una fase di ascolto indispensabile per cogliere le esigenze e le necessità del settore, tracciandone lo stato dell’arte. È quanto annuncia l’Assessore allo sviluppo Economico delle Regione Umbria Michele Fioroni.
   “Favorire l’adeguamento del piccolo commercio ai moderni strumenti di vendita, incentivare la rigenerazione urbana e la riqualificazione di zone e edifici in disuso con particolare attenzione alle aree a rischio di desertificazione, sono solo alcune delle priorità su cui - sottolinea l’assessore Michele Fioroni – la Giunta regionale intende concentrare lo sforzo di revisione e integrazione dell’attuale normativa”.
   Al centro della revisione del Testo unico del commercio c’è inoltre la volontà di introdurre nella normativa regionale il concetto dei “distretti del commercio”, ridurre la desertificazione commerciale, riqualificare gli ambiti urbani, promuovere l’aggregazione tra operatori, programmare strategie comuni e condivise di rilancio del settore attraverso la valorizzazione di sistemi di vendita integrati ed il rafforzamento dell’integrazione tra commercio, turismo e produzioni tipiche, favorendo la multicanalità.
   “Risolvere per quanto possibile lo spopolamento delle attività commerciali dei centri storici - sottolinea la Presidente Donatella Tesei - rappresenta uno dei punti fondamentali dell’intervento normativo che la giunta si appresta a proporre, ponendo al centro dello sviluppo regionale un modello che integra le politiche del commercio alle altre attività territoriali partendo dall’artigianato, per arrivare all’enogastronomia, alla produzione e al turismo. L’obiettivo - conclude la Presidente- è approvare il testo entro Luglio 2024”. 


Sanità: sbloccati oltre 70 milioni di fondi per la messa in sicurezza e l’ammodernamento delle strutture e delle dotazioni tecnologiche delle Asl e delle Aziende Ospedaliere

Perugia 21 feb. 024 - La Giunta regionale nella seduta del 21 febbraio ha deliberato lo sblocco di oltre 70 milioni di fondi, ex articolo 20, che verranno utilizzati per la messa in sicurezza e l’ammodernamento delle strutture e delle dotazioni  tecnologiche della Asl 1 e 2 delle Aziende Ospedaliere di Perugia e Terni.
Si tratta di fondi composti da quote statali, regionali e delle Aziende sanitarie che permetteranno, a seguito dell’accordo di programma che verrà sottoscritto con il Ministero della Salute, di finanziare 53 interventi richiesti direttamente dalle aziende sanitarie ed ospedaliere su tutto il territorio regionale.
La Presidente della Regione, Donatella Tesei, ha sottolineato l’importanza di pianificare e portare a compimento interventi necessari per migliorare strumentazioni e impianti da tempo obsoleti ed inoltre ha ribadito il prosieguo di interlocuzione con il Ministro Schillaci per intercettare ulteriori Fondi ex articolo 20. 
Sempre provenienti dall’ex articolo 20 sono anche i 96 milioni di euro appostati in precedenza per il nuovo ospedale Narni-Amelia, ora finanziato con fondi Inail, e dunque trasferiti attraverso una recente delibera di Giunta sul nuovo Ospedale di Terni.
Tra gli interventi previsti con gli oltre 70 milioni del prossimo accordo di programma vi sono:
Per ciò che riguarda la nascita del Terzo Polo (competenza Asl 2) saranno investiti oltre 10 milioni di euro che serviranno, tra l’altro: 6,5 mln agli interventi di miglioramento sismico Ospedale di Spoleto, 900 mila per le opere antincendio e blocco operatorio P.O. Spoleto, 300 mila per l'ampliamento di 18 posti in Dialisi P.O. Spoleto, 478 mila per l'acquisto della strumentazione del P.O. Spoleto e 600 mila per la strumentazione del P.O. Foligno, oltre 1,2 mln per tavoli operatori e ammodernamento sale operatorie per P.O. Spoleto, Foligno e Orvieto.
Vi sono poi ulteriori interventi di competenza della Asl 1, tra cui il miglioramento sismico e riqualificazione dell’ex Ospedale Calai di Gualdo Tadino con oltre 9 mln, il miglioramento sismico del Poliambulatorio Europa di Perugia con circa 4,5 mln, acquisizione di apparecchiature elettromedicali, attrezzature sanitarie e arredi sanitari per i Dipartimenti di Chirurgia Generale e Chirurgie Specialistiche per 1 mln, miglioramento sismico Centro Ospedaliero Riabilitazione Intensiva (CORI) di Passignano per oltre 1mln, adeguamento antincendio Ospedale di Città di Castello con 2,5 mln, riqualificazione ed adeguamento blocco operatorio Umbertide per 1 mln, sostituzione apparecchiature radiologiche analogiche dell'Azienda USL Umbria1 per 2,5 mln, sostituzione apparecchiature ed attrezzature del blocco operatorio dell'Ospedale di Branca con 1 mln.
All’ospedale di Perugia, tra i vari interventi: 2,3 mln per sostituzione acceleratore lineare, 700 mila per TAC comprensiva di lavori, 1,5 mln per risonanza magnetica comprensiva di lavori e 4 mln per l’ammodernamento strutturale, impiantistico e tecnologico dei blocchi operatori. All’Ospedale di Terni 4 mln di euro al fine dell’adeguamento degli impianti antincendio, il proseguimento dell’intervento di messa in sicurezza Colle Obito e la ristrutturazione e l'adeguamento delle sale interne.
La Regione e le Aziende sanitarie hanno già provveduto a reperire i fondi per il cofinanziamento in attesa della conclusione dell’iter che porterà alla firma dell’accordo di programma con il Ministero.


Programma attività internazionalizzazione, oltre due milioni di euro destinati alle imprese umbre

Perugia, 21 feb. 024 – La Giunta regionale ha approvato oggi il nuovo programma di attività di internazionalizzazione delle imprese umbre, volto a supportare ed implementare il processo di internazionalizzazione delle imprese umbre, che prevede il finanziamento dei nuovi avvisi FIERE 2024 e TRAVEL 2024, ed un rifinanziamento del bando Fiere 2023, in modo da accogliere le numerose richieste pervenute implementando la dotazione finanziaria.
  Oltre al finanziamento degli avvisi, tra le attività previste a supporto dell’internazionalizzazione delle imprese, la Giunta regionale ha deliberato la partecipazione al Fancy Food Festival di New York, fiera di grande rilievo internazionale di riferimento nel food&beverage, strategica per la nostra regione.
  Dichiara l’assessore allo Sviluppo economico Michele Fioroni: “Si è sempre considerato l’ingresso delle aziende nei mercati esteri una scelta strategica, oggi però è un passaggio obbligatorio, una condizione necessaria per implementare la competitività sui mercati. Oggi abbiamo presentato un programma che è in grado di supportare le imprese umbre nella sfida dell’internazionalizzazione. Non solo abbiamo rinnovato il nostro supporto alle aziende attraverso i due avvisi Fiere e Travel – evidenzia -, ma abbiamo rinnovato il nostro supporto ai Cluster Aerospace, nautico ed e-mobility network, luoghi di convergenza che permettono alle nostre imprese di accrescere la loro competitività nei mercati esteri. Sostenere la crescita di un cluster significa rispondere alla più ampia volontà di valorizzare le nostre eccellenze e di differenziare e rafforzare l’offerta del tessuto imprenditoriale regionale”.
 “Infine – conclude l’assessore Fioroni - oggi ufficializziamo la partecipazione al Summer Fancy Food Festival di New York, non solo  il più grande evento commerciale negli Stati Uniti per l’industria alimentare delle bevande, ma una straordinaria opportunità di networking e opportunità commerciali per i marchi Made in Umbria in un panorama di buyers, distributori acquirenti, e altri professionisti del settore”.


Altre informazioni dall'Ufficio stampa

Le altre news, il quindicinale AUN, il notiziario radiofonico, la rassegna stampa e i contatti sono sulle pagine dell'Ufficio stampa, alla voce Agenzia Umbria Notizie.