Linee guida per la formazione del personale addetto alle imprese alimentari ai sensi dei Regolamenti CE n. 852/2004 e 853/2004

L’entrata in vigore del cosiddetto “Pacchetto Igiene” ha reso necessario attualizzare l’organizzazione della formazione rivolta al personale alimentarista, assicurando, in modo omogeneo e su tutto il territorio regionale, una didattica operativa, specifica e rispondente ai bisogni delle aziende umbre.

In base a tale normativa l’Operatore del Settore Alimentare (O.S.A.) è l’attore principale che deve dare piena attuazione alle prescrizioni in essa contenute.

Ribadendo che la formazione del personale non può essere un fatto episodico, ma bensì un continuo aggiornamento in grado di rendere consapevoli gli addetti, in base alle mansioni dai medesimi ricoperte nell’ azienda, dei rischi e pericoli connessi con i processi aziendali a tutela della sicurezza e salubrità degli alimenti.

 

La Regione Umbria sulla base delle esperienze formative di questi anni, per continuare ad assicurare in modo omogeneo e su tutto il territorio regionale, una didattica operativa, specifica e rispondente ai bisogni aziendali, ha ritenuto necessario elevare i requisiti dei soggetti formatori, quali responsabili della erogazione dei contenuti in materia di igiene delle lavorazioni e tutela della salubrità degli alimenti e quindi di modificare i requisiti di formazione per gli operatori del settore alimentare aggiornando le precedenti deliberazioni.

 

La Regione Umbria con la redazione della DGR 208 del 17.3.2021 “Linee guida per la formazione del personale addetto alle imprese alimentari ai sensi dei Regolamenti CE n. 852/2004 e 853/2004, revoca DGR 93/2008 e 1849/2008” con allegato il documento “Criteri e modalità per l’erogazione dei corsi di formazione e aggiornamento in materia di igiene degli alimenti” in sintesi:

 

    a) individua le categorie del personale interessato alla frequenza dei corsi di  formazione;

    b) la tipologia dei corsi, i contenuti, le modalità di svolgimento e la periodicità;

    c) i soggetti erogatori, i requisiti organizzativi e i requisiti dei docenti;

    d) gli obblighi nei confronti dell’Autorità competente e le categorie esonerate;

    e) le modalità di erogazione dei corsi FAD.

 

La D.G.R. 208/2021 è stata integrata con la DD 10435 del 13.10.2022.

 

 

Normativa

-DGR 208 del 17.3.2021 “Linee guida per la formazione del personale addetto alle imprese alimentari ai sensi dei Regolamenti CE n. 852/2004 e 853/2004, revoca DGR 93/2008 e 1849/2008” BUR N. 22 del 31.3.2021 

- DD 10435 del 13.10.2022 Integrazione alla DGR 208 del 17.3.2021-“Linee guida per la formazione del personale addetto alle imprese alimentari ai sensi dei Regolamenti CE n. 852/2004 e 853/2004, revoca DGR 93/2008 e 1849/2008” BUR n. 56 del 2.11.2022


Servizio Prevenzione, Sanità veterinaria e Sicurezza alimentare
Dirigente
Salvatore Macrì DVM PhD
Tel. 075 5045302