Progetti e realizzazioni

Per la rete viaria umbra sono in corso sostanziali modifiche dovute con la realizzazione di nuove infrastrutture, alcune delle quali attese da molti anni, ed alla riqualificazione ed ammodernamento di infrastrutture esistenti.


Per la rete primaria, funzionale agli spostamenti regionali ed interregionali, gli interventi di maggior rilievo sono le nuove progettazioni previste dal Primo Programma delle Infrastrutture Strategiche elaborato nel 2001 dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.


Tale programma, per l'Umbria, prevede la realizzazione del Nodo Stradale di Perugia, della Strada delle Tre Valli Umbre,  della nuova SS77 della Val di Chienti, del tratto Pianello-Valfabbrica della SS318, il tratto innesto Flaminia-Confine regionale della SS76 Val d'Esino, il tratto Terni (svincolo S. Carlo)-Confine regionale della Terni-Rieti, della E78 Grosseto-Fano. 

 

Per quanto concerne la rete più strettamente di interesse regionale, sono state avviate le procedure per l'approvazione del progetto definitivo della nuova SS 219 della Pian d'Assino per il tratto compreso tra lo svincolo sulla E45 nel Comune di Umbertide e la frazione Mocaiana nel Comune di Gubbio, mentre il tratto di SS 219 di circonvallazione al centro urbano di Gubbio è oramai in esercizio.


A questi vanno aggiunti gli interventi in fase di realizzazione sulla SS3 "Flaminia", sulla SS318 di Valfabbrica per la realizzazione della Galleria di Casacastalda e del tratto Casalcastalda Schifanoia.

Riguardo alla rete di competenza statale sono in corso il potenziamento di alcuni assi stradali strategici (E78 Grosseto-Fano, S.S. 77 Val di Chienti, Perugia-Valfabbrica-Fabriano-Ancona, Terni-Rieti) e l'adeguamento di tutto l'asse della E45 consentirà di superare la posizione di margine rispetto agli assi infrastrutturali fondamentali della rete nazionale (corridoio adriatico e corridoio dorsale-centrale (Roma-Firenze-Bologna).


In generale, oltre ai problemi di connessione con il territorio esterno, la rete stradale umbra presenta anche criticità di rilievo dovute prevalentemente alla inadeguatezza degli standards di piattaforma e di sicurezza, ai modesti livelli di attrezzatura, nonché alla presenza di alcuni colli di bottiglia che costituiscono elementi di frizione alla fluidità dei collegamenti.

 

Per quanto riguarda la viabilità principale, l'analisi della struttura funzionale attuale della rete contenuta anche nel Piano Regionale dei trasporti, conduce all'individuazione dei seguenti punti deboli:

  • modesti livelli di funzionamento del sistema tangenziale di Perugia (E45 – raccordo autostradale Perugia Bettolle – SS 75) sottoposto nelle ore di punta a una pressione estremamente gravosa e crescente da parte di un flusso di traffico eterogeneo, costituito da traffico urbano, da flussi di penetrazione-uscita dalla città e da traffico di attraversamento;
  • presenza consistente, sulla E45, di traffico merci (veicoli pesanti) con relative conseguenze sulla sicurezza e sulla qualità del deflusso veicolare;
  • modesto standard dei collegamenti al corridoio adriatico;
  • mancanza di itinerari trasversali di standard adeguato per il collegamento fra la S.S. Flaminia, l'itinerario E45 e l'Autostrada A1.

Al fine di eliminare tali criticità, negli ultimi anni sono partite le progettazioni realative a tutti i principali assi di collegamento trasversale nonché alla riqualificazione della E45 ed alla soluzione dei problemi trasportistici del nodo di Perugia:

 

Strada Terni-Rieti

Riassetto del nodo stradale di Perugia

Strada delle Tre Valli- tratto Spoleto-Acquasparta

Quadrilatero Marche – Umbria

Trasversale Fano-Grosseto E78


Contatti

Servizio Infrastrutture per la mobilità
Via Mario Angeloni 61 - 06124 Perugia
Dirigente: Arch. Leonardo Arcaleni
Tel. 075 504 5970
Fax 075 504 5567
Sezione Piani e programmi
Via Mario Angeloni 61 - 06124 Perugia
Responsabile: Ing. Paolo Cioffini
Tel. 075-504 5987
Fax 075 504 5567