Contributi erogati dai Comuni umbri ai sensi dell'articolo 7 della Legge regionale 5 marzo 2018, n. 2 "Interventi a favore degli Umbri all'estero e delle loro famiglie"

I comuni erogano agli umbri all'estero:

a) contributi a titolo di indennità di prima sistemazione per coloro che rientrano nel territorio regionale;

b) contributi alle spese per il rimpatrio nel territorio regionale delle salme degli emigrati e delle loro famiglie, deceduti all'estero.

La Regione rimborsa ai comuni i contributi di cui al comma 3 erogati nell'anno precedente, previa richiesta, presentata entro il 31 gennaio di ogni anno dai comuni medesimi, unitamente alla documentazione relativa ai contributi erogati.
I comuni, allo scopo di agevolare l'esercizio del diritto-dovere di cui all' articolo 48 della Costituzione, concedono, per la partecipazione a ciascun turno delle consultazioni regionali e comunali, una indennità per mancato guadagno a favore degli umbri all'estero iscritti nell'elenco dell'Anagrafe italiani residenti all'estero (AIRE).
La Regione rimborsa ai comuni le indennità di cui al comma 5, su specifica richiesta dei comuni stessi.
La Giunta regionale stabilisce, con proprio atto, i criteri, le modalità e la quantificazione dei contributi di cui al comma 3 e dell'indennità per mancato guadagno di cui al comma 5.

Con Delibera del 10/06/2020, n. 461, la Giunta regionale, al punto 1 del deliberato, ha stabilito, in continuità con gli anni precedenti, di rimborsare ai Comuni umbri, che ne facciano richiesta, i contributi erogati ai sensi dell'articolo 7, commi 3 e 5 della L.r. n. 2/2018 suddetta come di seguito indicato:

  • € 3.098,74 per nucleo familiare, con riferimento ai contributi socio-assistenziali;
  • fino al 50% sulle spese sostenute, e comunque non superiore a € 3.098,74, e documentate per il rimpatrio delle salme degli emigrati e delle loro famiglie, deceduti all'estero;
  • € 77,46 a titolo di indennità di mancato guadagno per la partecipazione a ciascun turno delle consultazioni regionali e comunali, a favore degli umbri all'estero iscritti nell'elenco dell'Anagrafe italiani residenti all'estero (AIRE).

Con Determinazione Dirigenziale n. 12607 del 23/12/2020 - L.r. 5 marzo 2018, n. 2 "Interventi a favore degli umbri all'estero e delle loro famiglie" - Presa d’atto delle schede semplificate per il rimborso ai comuni umbri dei contributi di cui all’art. 7 commi 3 e 5 della l.r. n.2/2018; sono state adottate le schede “Procedura semplificata”, di cui all'All. A) per i contributi socio - assitenziali (ex art. 7 comma 3) e all'All. B) relativo all'indennità per mancato guadagno (ex art. 7 comma 5), ai fini dei rimborsi ai Comuni umbri dei contributi suddetti, nonché sulla modalità di richiesta dei contributi da parte degli umbri all'estero e delle spese rimborsabili. Le suddette schede sono state aggiornate con la D.D. n. 8476 del 26.08.2021. 

 


Contenuto con sezione di competenza LR 5 marzo 2018 .


Direzione regionale regionale Sviluppo economico, agricoltura, lavoro, istruzione, agenda digitale

Servizio Relazioni internazionali, finanza d'impresa e internazionalizzazione del sistema produttivo
Dirigente, Dr. Franco Billi
Palazzo Broletto, Via M. Angeloni 61 - 06124 Perugia
Tel. +39 075 504 5406
Sezione Internazionalizzazione delle imprese, relazioni internazionali, cooperazione allo sviluppo, commercio equo e solidale, emigrazione; promozione e tutela dell'artigianato artistico.
Dr.ssa Barbara Di Giandomenico
Palazzo Broletto, Via M. Angeloni 61 - 06124 Perugia
Tel. +39 075 504 5790


Link utili

Non ci sono risultati.

Documenti

Non ci sono risultati.