UMBRIA NO SLOT- Prevenzione e cura gioco d'azzardo patologico. NUMERO VERDE 800.410.902

Per contrastare il fenomeno del Gioco d'Azzardo Patologico è stato attivato il numero verde regionale  800.410.902, totalmente gratuito, attivo dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 20.00, e sono stati avviati interventi di prevenzione e servizi di cura nell'ambito di un Piano Regionale specifico, che dà attuazione alla Legge Regionale n.21/2014 sul gioco d'azzardo

 

In Umbria, infatti, come in tutta Italia, il gioco d'azzardo ha avuto negli ultimi anni una diffusione travolgente, ed ha portato allo sviluppo di vere e proprie forme di dipendenza, con gravi ripercussioni sullo stato di salute, sulle relazioni familiari e interpersonali, sulle condizioni economiche e sociali.Tra gli umbri di 15-74 anni, nel 2014 ha praticato giochi d'azzardo entro i 12 mesi precedenti il 25,3%, e tra questi il 5,6% presentava un profilo di gioco problematico: si stima che, circa 10.000 cittadini umbri, pertanto, dovrebbero essere raggiunti da interventi di prevenzione o di cura.

Gli umbri, al pari di tutti gli italiani, spendono molti soldi per il gioco: nel 2016 hanno riversato nel gioco d'azzardo lecito (senza contare il gioco on line) 1.099 milioni di €, dei quali il 69% nelle slot machine.

 

In risposta ai bisogni dei giocatori patologici e delle loro famiglie, è stato attivato il Centro di riferimento regionale per il trattamento del gioco d'azzardo patologico, collocato a Foligno, e ulteriori servizi in altri territori della regione; indirizzi e recapiti sono reperibili ai seguenti link:

http://www.uslumbria1.gov.it/servizi/gioco-dazzardo-patologico-gambling

http://www.uslumbria2.it/servizi/gioco-dazzardo-patologico-gap-centro-di-riferimento

 

Per prevenire e contrastare gioco d'azzardo patologico, la Regione Umbria ha promosso una vasta campagna di comunicazione "Umbria No Slot" con l'obiettivo di promuovere una maggiore consapevolezza dei rischi associati al gioco d'azzardo e lanciare il messaggio che anche la dipendenza da gioco può essere affrontata e curata con l'aiuto dei servizi. La campagna "Umbria No Slot" rientra tra le numerose azioni programmate attraverso la legge regionale per la prevenzione, il contrasto e la cura di un fenomeno sempre più diffuso e trasversale, che colpisce soprattutto le fasce più deboli della popolazione.

 

Per prevenire e ridurre i rischi derivati dal gioco d'azzardo nella nostra regione, è necessario il contributo di tutti: oltre alla Regione, concorrono al raggiungimento di questo obiettivo i Comuni, la Scuola, le Prefetture e le Forze dell'Ordine, i servizi sanitari e sociali, le associazioni di volontariato, i cittadini.

Anche i gestori e il personale degli esercizi  con offerta di gioco d'azzardo legale possono contribuire, svolgendo così un'importante funzione sociale, ad arginare il diffondersi di forme problematiche di gioco, sia attraverso il rispetto delle disposizioni emanate dallo Stato, dalla Regione e dai Comuni, sia attraverso azioni che promuovano un'assunzione di responsabilità da parte dei giocatori.

 

 

Nella sezione "DOCUMENTI" in basso a destra tutti i manifesti della campagna di comunicazione

Nella sezione "NORMATIVA" in basso a sinistra, la legge regionale e tutti gli atti adottatti dalla Regione Umbria in materia di gioco d'azzardo.


Contatti

Contatti

Angela Bravi
Tel. 075 5045314