Apicoltura

 

La Regione Umbria riconosce l'attività apistica quale attività agricola di antiche tradizioni, grazie ad un ambiente naturale, favorevole per condizioni climatiche e geografiche, che caratterizzano il territorio.

La Regione Umbria riconosce, inoltre, il ruolo fondamentale che il patrimonio apistico regionale svolge nel garantire le produzioni agricole, che dipendono largamente dall'impollinazione delle api e, più in generale, nel contribuire al mantenimento della biodiversità.

Per gli adempimenti, cui si devono attenere gli apicoltori, si rimanda all'ANAGRAFE APISTICA.

Il sostegno del Settore Apistico viene realizzato utilizzando Fondi dell'Unione Europea (Reg.(UE) n.1308/2013).  

 

Bando OCM miele (Reg.(UE) n.1308/2013) - Annualità 2020 - Pubblicazione BUR Serie Generale n.55 del 30.10.2019 Supplemento Ordinario n.5.

Con D.D. n.10420 del 17 Ottobre 2019 - "Regolamento UE 1308/2013 – Sezione 5: Aiuti nel Settore dell'Apicoltura. Programma apicolo 2020/2022. Sottoprogramma regionale - Annualità 2019/2020. Bando di evidenza pubblica" - è stato approvato l'Avviso Pubblico per la concessione di aiuti finalizzati alla realizzazione di interventi destinati a migliorare le condizioni di produzione e commercializzazione del miele, attraverso la riduzione dei costi di produzione, l'ottimizzazione della lotta agli aggressori e malattie dell'alveare e l'incremento del livello professionale degli addetti.

 

      BANDO (Allegato A) ed Allegati 1-2-3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Contatti

Servizio Innovazione, promozione, irrigazione, zootecnia e fitosanitario.
Via Mario Angeloni, 61 - 06124 Perugia
Dirigente ad interim Dott. For. Francesco Grohmann
Tel. 0755045053
Fax 0755045565