assessore cecchini a comitato salute ambiente calzolaro: massima attenzione e impegno su problematiche ambientali, ma non mi presto a strumentalizzazioni politiche

(aun) – perugia, 7 set. 017 – "Avendo ricevuto il vostro invito a partecipare ad un incontro al Cva di Calzolaro il 15 settembre, comunico che, indipendentemente dal fatto che in quella stessa data e ora sarò a Castiglione del Lago per un'iniziativa sulle tematiche ambientali con l'europarlamentare Simona Bonafè, non sarei comunque disposta a partecipare a nuovi incontri con i rappresentanti di un Comitato che, nel dar conto dell'incontro del primo settembre, quando li ho ricevuti in Assessorato e ascoltati con molta disponibilità, mi attribuiscono affermazioni mai pronunciate". È quanto afferma l'assessore regionale all'Ambiente, Fernanda Cecchini, in una lettera aperta inviata oggi al Comitato Salute Ambiente Calzolaro-Trestina-Altotevere.

   "Questa posizione, peraltro – scrive l'assessore - è stata da me già comunicata al rappresentante del Comitato che mi aveva contattato per l'incontro di venerdì scorso, dopo aver letto su vari organi di stampa che nel corso della riunione in Assessorato avrei preso le distanze dai sindaci di Città di Castello e di Umbertide esprimendo ‘apprezzamenti non improntati a stima' nei loro confronti".   

   "I cittadini presenti, ed erano in tanti, sanno – sottolinea - che è una falsità. In quell'incontro, ho chiarito ruoli e competenze specificando che: le scelte che riguardano l'eventuale acquisizione di quote della società che gestisce l'impianto di trattamento di rifiuti a Calzolaro da parte di Sogepu sta in capo al Comune di Città di Castello che è socio di maggioranza di Sogepu; compatibilità urbanistica, eventuali delocalizzazioni e tutela della salute nel territorio rimangono in capo al Comune e al Sindaco anche come autorità sanitaria. La Regione, ho spiegato, ha la competenza per le autorizzazioni ambientali che porta avanti e svolge attraverso la Conferenza di servizi".

    "Questo è chiarire i ruoli, non prendere le distanze! Il  Comitato – prosegue l'assessore - è interessato a risolvere il problema dei cattivi odori o piuttosto a portare avanti un'azione politica guidata da improbabili allenatori che vogliono ad arte metter su ‘zizzania'?"

   "Io credo che ad un problema serio debbano corrispondere risposte e comportamenti seri da parte di tutti. Per questo riconfermo il mio impegno – conclude l'assessore Cecchini - a garantire la correttezza dei passaggi e degli atti, nel rispetto delle leggi e delle funzioni e nell'interesse dei cittadini. Continuerò a seguire le problematiche di Calzolaro con la massima attenzione, così come per tutto il territorio regionale, ma non sono assolutamente disponibile a prestare il fianco a strumentalizzazioni politiche che non mi riguardano".