Biblioteche
Le biblioteche sono "beni culturali" fondamentali per permettere l'accesso alla conoscenza del passato e costruire il futuro della società. A tal fine la Regione promuove il potenziamento, l'incremento e la riqualificazione degli Istituti e dei servizi bibliotecari.

Il programma regionale di sviluppo delle biblioteche ha favorito, nel corso degli anni, una crescita esponenziale degli Istituti. Negli anni settanta essi si caratterizzavano prevalentemente come "luoghi depositari del sapere", oggi, grazie a bibliotecari esperti dell'accesso facilitato al mondo dell'informazione e della conoscenza, le biblioteche si distinguono anche come portali di accesso a contenuti affidabili, in grado di rispondere alle esigenze di apprendimento e formazione del cittadino lungo tutto l'arco della vita.
Nel quadro dei principi e delle finalità previste dalla Legge regionale 3 maggio 1990 n. 37 "Norme in materia di biblioteche, archivi storici, centri di documentazione, mediateche di Enti locali e di interesse locale", gli obiettivi generali che la Regione intende perseguire sono: la razionalizzazione, il consolidamento e il miglioramento dell'organizzazione bibliotecaria; l'incremento dei servizi innovativi rivolto anche ad un'utenza spesso colpita da digital divide (anziani, diversamente abili e stranieri); l'incentivazione della cooperazione tra gli Istituti nell'ottica di un economia di scala che permetta di utilizzare al meglio le risorse finanziarie.
Lo sviluppo del web e di nuovi strumenti informatici ha già reso possibile l'ottimizzazione dei servizi di catalogazione e prestito. La partecipazione infatti di numerose biblioteche umbre alla cooperazione SBN (Servizio Bibliotecario Nazionale), realizzata secondo profili di adesione diversificati in relazione alle scelte riguardanti la condivisione dei servizi, ha razionalizzato e potenziato sia il trattamento catalografico del materiale documentario sia il prestito interbibliotecario. Obiettivi futuri saranno: la nuova formazione dei bibliotecari umbri, rivolta in particolare alle attività di promozione della lettura; un nuovo applicativo software di monitoraggio quale strumento di analisi e confronto comparativo orientato al miglioramento delle proprie performance e ad un controllo della gestione della biblioteca più efficiente ed efficace.
L'attenzione riservata alle biblioteche e agli istituti documentari, alla promozione della lettura e alla filiera del libro nel suo complesso, trova conferma anche nella costituzione di una Biblioteca regionale specializzata in scienze biblioteconomiche e documentarie. Il centro di ricerca fa capo al Servizio Musei, archivi e biblioteche e ha sede presso il Palazzo del Broletto anche se al momento è chiusa per inventariazione.
Contatti
Servizio Musei, archivi e biblioteche
Via Mario Angeloni, 61 - 06124 Perugia
La Dirigente Dott.ssa Antonella Pinna
Tel. 075 5045405
Fax 075 5045568

Sezione Soprintendenza beni librari, biblioteche, archivi storici. Musei e catalogo
Via Mario Angeloni 61
La Responsabile Maria Vittoria Rogari
Tel. 075/5045440
Fax 075/5045568

Modulistica

Con DGR n. 422/2016 è stato approvato il Programma annuale 2016. Sfoglia DGR .422. nella Sezione Programma annuale L.R. n.37/90

Nuovi moduli L.R. 37/90