Cambiamenti climatici
Il 97 % degli esperti di clima concorda sul fatto che i cambiamenti climatici sono una realtà e che sono causati dalle attività dell'uomo che producono gas serra, come ad esempio l'uso di combustibili fossili (carbone, petrolio e gas) e la deforestazione.

A livello mondiale, la temperatura media è aumentata di quasi 0,8 °C dal 1850, ma sul continente europeo l'aumento è stato maggiore (circa 1,3 °C).

Le prove scientifiche indicano che si potrebbero verificare cambiamenti ambientali irreversibili e potenzialmente catastrofici se la temperatura media dovesse superare di 2 °C quella dell'epoca preindustriale (o di 1,2 °C i livelli attuali).

I cambiamenti climatici hanno conseguenze sull'innalzamento dei mari che minacciano le comunità costiere e sulla frequenza di eventi climatici estremi (siccità, alluvioni, etc.).

 

La Regione concorre all'azione di contrasto ai cambiamenti climatici con le politiche per l'incremento dell'efficienza energetica, la qualità dell'aria, la difesa idraulica  e con misure di agricoltura sostenibile.

 

Al fine di verificare l'impatto che i cambiamenti climatici hanno già prodotto e possono produrre nel breve e medio periodo sulle riserve di risorsa idrica regionale, la Regione ha effettuato un progetto di ricerca denomino "Siccità e cambiamenti climatici", i cui esiti sono stati raccolti in un rapporto presentato il 5 giugno 2014 in occasione della Giornata mondiale per l'ambiente. 


Contatti

Servizio Risorse idriche e rischio idraulico
Piazza Partigiani, 1 - 06124 Perugia
Dirigente Angelo Viterbo
Tel. 075 504 2654
Fax 075 504 2732