Progetto family help

 

Il Progetto sperimentale Family Help è stato ideato dalla Regione per migliorare e accrescere l'offerta dei servizi di cura e di sostegno educativo alle famiglie o alle donne madri sole.

Due avvisi per l'assegnazione di contributi (buoni lavoro Inps) "Family Help" hanno già erogato contributi per l'acquisto di servizi volti a conciliare l'attività di cura dei figli o di altri familiari con l'attività lavorativa e/o partecipativa ad attività formative finalizzate alla crescita professionale o all'ingresso nel mercato del lavoro.

I Avviso (aa. 2012-2013): risorse stanziate € 470.000,00

II Avviso (aa. 2013-2014): risorse stanziate € 215.582,90

 

Prestazioni offerte:

Servizi di cura e sostegno per minori e adulti in difficoltà

 

Chi effettua il servizio?

Persone iscritte all'Elenco regionale "Family Help" e abilitate ad offrire servizi di cura e sostegno educativo. I family helper sono stati precedentemente selezionati attraverso avvisi pubblici regionali e debitamente formati (corso di 32 ore).

 

Chi ha diritto al contributo?

Il richiedente che alla data della presentazione della domanda possiede i seguenti requisiti:

1. è residente nel territorio regionale

2. figli in età minore fino a 14 anni e/o avere una persona adulta bisognosa di cura, una persona anziana (ultra 65 enne) o disabile ai sensi della legge n. 104 del 05/02/1992 "Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate", anche non facente parte del nucleo familiare anagrafico comunque legata da vincolo di parentela (diretta e collaterale) o di coniugio;

3. è titolare di contratto di lavoro oppure è iscritto ad un corso di formazione per l'inserimento lavorativo e/o di qualificazione professionale;

4. ha un ISEE compresa tra € 0 e € 23.000,00

 

A quanto ammonta il contributo?

L'ammontare del contributo concesso per l'acquisto di servizi corrisponde al valore di n. 100 buoni lavoro INPS (valore nominale pari a € 10,00).

Tale ammontare viene attribuito al richiedente in base alle seguenti fasce ISEE:

a) € 10,00 se l' ISEE è tra € 0,00 e € 15,000,00;

b) 6,00 (pari al 60% del valore lordo complessivo del buono lavoro INPS), se l'SEE è tra 15,001,00 e 23.000,00. La parte rimante di 4,00 (pari al 40% del valore lordo complessivo del buono lavoro INPS) rimane a carico del soggetto richiedente.

E' ammessa la possibilità di richiedere un numero inferiore di buoni lavoro.

 

Invito a partecipare a un sondaggio

La Regione Umbria invita gentilmente le famiglie e le donne madri sole, che hanno presentato domanda, ad esprimere una valutazione sul Progetto sperimentale Family Help, compilando il seguente sondaggio online, che richiederà solo 5 minuti.
 

SONDAGGIO FAMIGLIE E DONNE MADRI SOLE
 

La compilazione avverrà in modo anonimo e nel rispetto della privacy e i dati ottenuti saranno elaborati per migliorare l'adozione di modelli family friendly e rendere i futuri interventi calibrati alle crescenti e sempre più varie esigenze dei nuclei familiari.

 


Contatti
Servizio Programmazione e sviluppo della rete dei servizi sociali e integrazione socio sanitaria
Sezione Diritti dell'infanzia, adolescenza e giovani. Area del disagio minorile. Sostegno alle responsabilità familiari
Responsabile Susanna Schippa
Tel. 075 5045680
Fax 075 5045569
Sezione Giuridico-amministrativa ed economico-finanziaria in materia di assistenza sociale
Responsabile Paola Occhineri
Tel. 075 5045215
Fax 075 5045569