Garante per l'infanzia e l'adolescenza
La Regione, al fine di assicurare la piena attuazione nel territorio regionale dei diritti e degli interessi sia individuali che collettivi dei minori, nel rispetto delle competenze degli Enti locali, istituisce il Garante per l'infanzia e l'adolescenza.

Con Legge regionale del 29 luglio 2009 , n. 18 è stato istituito il Garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza.

 

Dal novembre 2011, in Italia, esiste la figura dell'Autorità Garante nazionale per l'infanzia e l'adolescenza, istituita con  la legge n. 112 del 12 luglio 2011.

 

I poteri del Garante:
• Vigilare sull'applicazione della Convenzione Onu del 1989
• Diffondere la conoscenza e la cultura dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza
• Segnalare alle Autorità competenti casi di violazione dei diritti dei minorenni
• Verificare che alle persone di minore età siano garantite pari opportunità nell'accesso ai diritti
• Esprimere pareri sul Piano nazionale di azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva
• Può esprimere pareri sui disegni di legge del Governo e sulle proposte normative delle Camere riguardanti i minorenni
• Segnalare al Governo, alle Regioni e agli Enti locali interessati tutte le iniziative opportune per assicurare la piena promozione dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza
Il Garante viene nominato dai Presidenti di Camera dei deputati e Senato della Repubblica.

 

 


Contatti

Referente segreteria: Stefano Giombini
Tel. 075 5045368