Carta Nazionale dei Servizi (CNS)
La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è una carta elettronica, strettamente personale che sostituisce, ampliandone le funzioni, l'attuale Tessera Sanitaria (TS).

Cos'è la TS-CNS

La Carta Nazionale dei Servizi (CNS) è una carta elettronica, strettamente personale  che sostituisce, ampliandone le funzioni, l'attuale Tessera Sanitaria (TS).

La CNS permette l'accesso ai servizi on line della Pubblica Amministrazione già disponibili, nonché a quelli che saranno disponibili in futuro, in assoluta sicurezza e nel rispetto della privacy.

 

 

Funzioni della TS-CNS

  • La Tessera Sanitaria: consente la scelta o revoca del medico nonché l'accesso alle prestazioni sanitarie;
  • La Tessera Europea di assistenza malattia (TEAM): garantisce l'assistenza sanitaria durante i periodi di soggiorno temporaneo nei Paesi dell'Unione Europea, in Svizzera e nei Paesi dello Spazio Economico Europeo (SEE) Norvegia, Islanda e Liechtenstein;
  • Il Tesserino Fiscale: attesta il codice fiscale;
  • Il Certificato di Autenticazione: consente l'accesso ai servizi on line della pubblica amministrazione

 

 

Validità della TS-CNS

Sei anni

 

 

Novità della TS-CNS

La TS/CNS  è dotata di un microprocessore contenente un certificato di autenticazione digitale che certifica l'identità del cittadino, garantendo massima sicurezza nell'accesso ai servizi erogati per via telematica dalle Pubbliche Amministrazioni.

Il certificato di autenticazione va attivato presso gli sportelli messi a disposizione.

 

 

Come ricevere ed attivare la TS-CNS

La CNS viene spedita dal Ministero dell'Economia e Finanza all'indirizzo di residenza del cittadino  alla data di scadenza della Tessera Sanitaria.

Attivare il certificato di autenticazione della CNS è una scelta del cittadino.

L'attivazione è necessaria solo se si vuole accedere ai servizi on line della Pubblica Amministrazione.

Per accedere ai servizi interattivi disponibili on line è necessario richiedere un codice di accesso personale (PIN), ad uno degli sportelli abilitati al rilascio.

Il PIN è necessario per garantire l'identificazione sicura in rete e la privacy del cittadino, in modo da permettere l'utilizzo della TS/CNS attraverso Internet, solamente a chi ne sia effettivamente il titolare.

La richiesta del PIN può essere effettuata in qualsiasi momento successivo al ricevimento della Carta.

Il codice PIN può essere modificato dal titolare della carta a garanzia della propria privacy, utilizzando il software Ver. 32bit e Ver. 64bit gestionale presente sul sito.

Si può attivare la TS-CNS anche per delega nei casi previsti dal diritto di delega.

Per ottenere il PIN, il cittadino dovrà presentare allo sportello abilitato al rilascio:

  • la TS-CNS;
  • un documento d'identità valido;
  • un indirizzo di posta elettronica (anche non certificato e non necessariamente personale).

 

 

Attivazione della carta per delega

Nel caso in cui il cittadino non possa recarsi personalmente allo sportello e voglia esercitare il diritto di delega, dovrà utilizzare i seguenti modelli:

Per ottenere il PIN, il delegato dovrà presentare allo sportello:

  • la TS-CNS del delegante o del minore;
  • un documento d'identità valido del delegato e fotocopia del documento di identità del delegante;
  • un indirizzo di posta elettronica (anche non certificato e non necessariamente personale).

 

 

Utilizzo della TS-CNS

Per utilizzare la TS-CNS e accedere ai servizi on line è necessario

  1. un personal computer con collegamento ad internet
  2. un lettore di smart card installato
  3. il codice PIN
  4. verificare sulla mail che arriva all'indirizzo indicato dal cittadino, il codice ATR che può assumere i  seguenti valori :
    •  ATHENA (ACTALIS) / 01
    •  SIEMENS (ATOS) / 01
    •  OBERTHUR (ARUBA) / 01
  5. installare il software per la TS-CNS seguendo le istruzioni :

 

Nel caso in cui il codice ATR ricevuto sia uguale a ATHENA (ACTALIS) / 01, il software per la CNS, può essere installato dal seguente link: http://www.pec.it/Download.aspx selezionando il software per il proprio sistema operativo;

In tutti gli altri casi dì codici ATR  è possibile effettuare il download dai seguenti link:

Servizi on-line

 

 

FAQ - Domande e risposte più frequenti sulla Carta nazionale dei servizi

Che rapporto c'è fra TS/CNS e CIE (Carta di Identità elettronica)?

La TS-CNS è la carta che resterà in vigore fino a quando non sarà universalmente attiva la CIE che a quel punto diventerà il Documento Unico quale  mezzo di identificazione per eccellenza del cittadino e con cui potrà accedere a tutti servizi e prestazioni offerti in rete.

 

E' obbligatorio richiedere il PIN?

No, la richiesta del PIN si rende necessaria solo nei casi in cui il titolare intenda utilizzare la TS-CNS per accedere ai servizi on line della Pubblica Amministrazione.

Anche non disponendo del PIN i servizi base della TS-CNS (accesso alle prestazioni del Servizio Sanitario Nazionale, utilizzo della carta come TEAM, codice fiscale) sono comunque garantiti.

 

Come si richiedono i codici personali (PIN, PUK)

Per richiederli occorre recarsi personalmente presso uno degli sportelli abilitati con un documento di identità valido e chiedere esplicitamente la consegna del codice PIN.

Le modalità di consegna dei codici verranno comunicati al titolare della TS-CNS dagli operatori degli sportelli preposti.

 

Cosa è il PIN?

Il PIN (Personal Identification Number ) è il codice associato alla TS-CNS, consente l'identificazione digitale del titolare e quindi l'accesso in modo sicuro e protetto ai servizi on-line messi a disposizione dalla Pubblica Amministrazione.

 

Cosa è il PUK?

Il PUK (Personal Unblocking Key ) è il codice necessario per sbloccare la carta in caso di tripla digitazione errata del PIN.

 

La richiesta di PIN è delegabile?

La richiesta è delegabile nelle modalità e nei casi previsti dalla normativa vigente (motivi di salute, tutela genitoriale, ecc.).

 

Cosa serve per accedere ai servizi on line della P.A?

Il titolare deve disporre di:

  • una postazione collegata ad internet;
  • un lettore di smart card installato;
  • software di gestione della TS-CNS disponibile sul sito della Regione di appartenenza;
  • codice PIN.

 

Se si blocca la carta, perché il PIN è stato erroneamente digitato, è possibile sbloccarla?

Si, utilizzando il codice PUK e il software di gestione della TS-CNS.

 

Ho smarrito il PIN: cosa devo fare?

In caso di smarrimento del codice PIN il titolare può richiederne il duplicato recandosi presso lo sportello degli uffici preposti dalla Regione di appartenenza.

 

Se si smarrisce la TS-CNS cosa si deve fare?

Se la TS-CNS viene smarrita o rubata oppure è deteriorata o illeggibile, è possibile chiederne un duplicato sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate o rivolgendosi alla propria AUSL o ad uno sportello territoriale dell'Agenzia delle entrate.

Nei casi di furto o smarrimento l'attuale normativa non prevede un obbligo di denuncia alle autorità competenti che, tuttavia, è un atto cautelativo per l'assistito.

Il duplicato può essere richiesto anche a mezzo di persona appositamente delegata; in tal caso, la persona delegata deve esibire un proprio documento d'identità e la copia del documento d'identità del richiedente, entrambi in corso di validità.

I cittadini residenti all'estero possono richiedere il duplicato rivolgendosi al Consolato italiano nel Paese di residenza. La Tessera verrà recapitata, a scelta, presso il domicilio in Italia o presso la stessa rappresentanza diplomatica all'estero.

 

 

 




CONTATTI

Direzione regionale Salute e coesione sociale Servizio Mobilità sanitaria e gestione del sistema informativo sanitario e sociale
Via M. Angeloni 61 06124 Perugia
Dirigente Paola Casucci
Tel. 075 5045281
Fax 075 5045569
Sezione controllo dei processi e dei flussi informativi
Responsabile Solfiti Milena
Tel. 075 5045274
Fax 075 5045569