Accertamento della violazione

L'accertamento degli illeciti amministrativi consiste in quelle attività dirette ad acclarare i fatti che la legge punisce con sanzioni amministrative, la contestazione e la notifica permettono al trasgressore di conoscere la violazione che gli viene imputata.

Gli organi preposti al controllo sull'osservanza di specifiche disposizioni di legge (Guardia di finanza, Nas, Carabinieri, Polizia municipale, Agenti accertatori regionali, etc.) provvedono ad effettuare l'accertamento di eventuali violazioni mediante redazione di processo verbale di contestazione a carico del trasgressore e dell'eventuale obbligato in solido. Nel caso in cui più persone concorrono in una violazione, ciascuna di esse è soggetta al pagamento della sanzione prevista dalla norma violata. Ai sensi dell'art. 14 della legge 689/1981 e s.m. la violazione deve essere contestata immediatamente sia al trasgressore che all'obbligato in solido; l'interessato potrà richiedere l'inserimento nel verbale di proprie osservazioni in merito all'infrazione contestata. Qualora non sia possibile effettuare l'immediata contestazione, la notifica della violazione agli interessati deve avvenire entro il termine di 90 giorni dall'accertamento, pena l'estinzione del procedimento, per coloro che sono residenti nel territorio nazionale, mentre per coloro che sono residenti all'estero la notifica deve essere effettuata entro 360 giorni. 

-        Corpo Forestale dello Stato:

-        Ispettorato Repressioni Frodi:

-        N.A.S. Carabinieri per la tutela della salute:

-        Guardia di Finanza:

-        Capitanerie di Porto:

-        Uffici giudiziari:

 


Contatti

Sezione Sanzioni Amministrative
Corso Vannucci, 96
06100 PERUGIA
Responsabile Cinzia Simone
Tel. 075.504.3455
Serenella Giannini
Tel. 075.504.3524