Europe in my Region: Buon Compleanno MAC!
Museo Archeologico di Colfiorito
Europe in my Region: Buon Compleanno MAC!

Una campagna per scoprire i progetti finanziati dall'UE di tutta Europa: questo è l'obiettivo di "Europe in my Region". La campagna è stata organizzata dalla Direzione generale della Commissione per la politica regionale, con il supporto delle rappresentanze della Commissione e Autorità di gestione.

 

 Per l'edizione del 2021 l'Umbria ha scelto una gemma incastonata in una cornice dall'incredibile valore naturalistico e storico e vuole festeggiare con il MAC - Museo Archeologico di Colfiorito i suoi primi dieci anni. L'evento, che si è svolto il 29 luglio, ha reso protagonisti il MAC, il Museo Naturalistico e il Parco Regionale con attività volte alla valorizzazione delle buone pratiche e alla visibilità delle politiche di coesione.

 

 

 

 

Grazie ai co-finanziamenti FESR è stato possibile la realizzazione del Museo Archeologico di Colfiorito che si trova all’interno dell’omonimo Parco, un'area naturale protetta di estremo valore nel cuore della Regione Umbria.

 

 

Il Museo ha una superficie espositiva di circa 1.200 metri quadrati articolata su tre livelli, con una raccolta di circa 1.400 reperti archeologici e con vari locali destinati a funzioni e zone di servizio (aula didattica, servizi di accoglienza, sala attrezzata per esposizioni temporanee, magazzino, uffici). Le aree espositive sono dotate di pannelli esplicativi per l'inquadramento cronologico del periodo storico trattato. I reperti esposti documentano la civiltà plestina dalle origini alla romanizzazione e testimoniano l’inserimento di Plestia nell’ampia trama di scambi culturali tra Etruria, Magna Grecia e Grecia. La ricchezza dei corredi funerari rinvenuti testimonia un alto grado di benessere e una consolidata organizzazione politico-sociale. Degli insediamenti protostorici resta traccia nella fitta rete dei castellieri e nei resti dell’insediamento perilacustre attestato stabilmente dalla prima età del ferro, cui si sono sovrapposti i resti del Municipium romano di Plestia e la basilica paleocristiana di Santa Maria di Pistia.

I lavori di realizzazione del museo sono iniziati in data 13/04/2007 e si sono conclusi in data 05/08/2011.

La spesa complessiva sostenuta è stata pari ad € 1.479.897,44, di cui € 1.210.400,00 di finanziamento POR FESR e la restante parte di cofinanziamento comunale.

 

 

L'area circostante è costituita da uno sterminato altopiano con al centro elementi di eccezionale valore: la palude omonima dichiarata patrimonio dell'umanità dalla Convenzione di Ramsar; il monte Orve ed il suo castelliere preistorico; le testimonianze archeologiche della città romana di Plestia. Il paesaggio intatto dei piani carsici e dei colli è quello, immutato della storia delle civiltà agricolo-pastorali dell'Appennino.

Grazie ai co-finanziamenti comunitari è stata possibile anche la realizzazione  del Museo Naturalistico che racconta tutta la ricchezza faunistica e la biodiversità di un'area così unica nel suo genere.

 

 

 

E tu quanto ne sai di Europa? 

Partecipa al Quiz, condividi e... vinci un cesto di prelibatezze provenienti da tutte le regioni d'Europa!

Vai al quiz (English Only)


Programmazione, indirizzo, monitoraggio e controllo FESR
via Mario Angeloni 61 06124 Perugia
Dirigente: Cristiana Corritoro - Responsabile Comunicazione POR FESR: Valeria Covarelli
Tel. +39 075 504 5667
Fax +39 075 504 5695

Helpdesk

 

Un canale per inviarci quesiti/idee/proposte sul POR-FESR 2014-2020 della Regione Umbria.