In agenda
Gli appuntamenti in programma: mostre, convegni, incontri e seminari
Raffaello in Umbria. Iniziative
Raffaello in Umbria


In seguito all'emergenza COVID-19 il programma delle manifestazioni in Umbria ha subito degli spostamenti all'autunno 2020 e al 2021.

In Umbria ci saranno diversi  appuntamenti che celebrano il grande maestro e il Comitato organizzativo regionale sta coordinando le diverse proposte, individuando i principali appuntamenti che danno conto della presenza di Raffaello e della sua eredità prolungata nei secoli in buona parte dei comuni umbri, con fulcro a Città di Castello e Perugia, dove sono presenti due opere originali del maestro.

Di seguito le iniziative in programma costantemente aggiornate:
- A Palazzo Baldeschi di Perugia  sarà visitabile dal 18 settembre al 6 gennaio la mostra Raffaello in Umbria e la sua eredità a cura della fondazione CariPerugia Arte e dell'Accademia Belle Arti di Perugia. L'esposizione attraverso installazioni multimediali, documenti, disegni, incisioni e dipinti documenta la formazione umbra del giovane artista e la ripresa del suo mito nell'Ottocento. Con questa mostra si dà avvio alle proposte "Perugia celebra Raffaello"

- Dall’11 settembre al 6 gennaio sarà visitabile a Gubbio la mostra  Dal lustro all'istoriato: Raffaello e la nuova maiolica, alle Logge dei Tiratori di Gubbio,  L’esposizione consta di un allestimento di circa 50 opere e supporti multimediali per documentare l'evoluzione del lustro umbro, dalle origini ai primi decenni del XXI secolo, con particolare riferimento all'influenza di Sanzio sui cambiamenti della ceramica e all'affermazione dell'istoriato come tecnica prevalente a partire dalla prima metà del XVI secolo.

- Dal 24 settembre al 6 gennaio a Foligno a Palazzo Trinci il Comune di Foligno intendere celebrare il genio del pittore urbinate con la mostra Raffaello e la Madonna di Foligno. La fortuna di un modello dedicata alla fortuna di una delle sue opere più illustri, la Madonna di Foligno, fortemente legata alla storia della città.

- Anche a Panicale il 24 settembre sarà presentato nella Chiesa di San Sebastiano il progetto di valorizzazione dell’affresco “Madonna in trono con angeli musicanti” proveniente dalla Chiesa di Sant’Agostino di Panicale, attribuito recentemente a Raffaello Sanzio, grazie alla realizzazione  di schede didattiche e pannelli  (a cura del Prof. Elvio Lunghi e del Prof. Daniele Bernardini) che illustrano l’attribuzione dell’opera e il suo contenuto musicale.

- Alla Galleria Nazionale dell’Umbria la mostra "La fortuna della Pala Baglioni di Raffaello attraverso le sue copie perugine" è stata annullata per le conseguenze dell'emergenza sanitaria. Per salvaguardare la componente di studi e scientifica della organizzazione verrà pubblicato un volume di studi e ricerche che risulterà più corposo rispetto al previsto catalogo di mostra, andando ad accogliere le risultanze del lavoro svolto negli ultimi due anni, nonchè i dati dei restauri promossi dal museo su importanti opere legate al tema. L'uscita è prevista per il mese di novembre 2020 durante le celebrazioni raffaellesche.