Notizia

TURISMATICA
La nuova piattaforma web per la gestione della Banca dati regionale ricognitiva delle strutture ricettive e delle locazioni turistiche
TURISMATICA

La legge regionale n. 8/2017, all'art. 10, ha istituito la Banca dati regionale ricognitiva delle strutture ricettive, individuandola quale banca dati di interesse regionale. Ha disposto che la stessa contenga anche i dati relativi alle Locazioni turistiche di cui al Titolo III della medesima legge regionale, che la gestione sia in capo alla struttura regionale competente in materia di turismo e che la Giunta regionale, con proprio atto, ne disciplini modalità, criteri e procedure per la formazione, l'accesso e l'aggiornamento. A tale proposito ha adottato la deliberazione n. 733/2019, pubblicata nella sezione Normativa del canale Turismo del portale istituzionale.

All'art. 35, comma 8, ha disposto, inoltre, che la banca dati sia implementata con i dati dichiarati dal titolare della struttura ricettiva o della locazione turistica.

La banca dati Turismatica è stata inoltre riconosciuta quale strumento fondamentale per la lotta all'abusivismo nel settore dell'accoglienza turistica.

Numerose sono le novità introdotte dalla legge regionale n. 8/2017, tra le quali un nuovo assetto organizzativo per la raccolta dei dati sui flussi turistici, che vede ora un rapporto diretto fra Regione e Operatori, con esclusione quindi degli Uffici IAT comprensoriali, che fungeranno solo da punto informativo.

L'adozione della DGR 733/2019 ha formalizzato la procedura di passaggio alla nuova piattaforma per la gestione della Banca dati e la rilevazione dei flussi turistici, dando ufficialità ad un percorso di innovazione e di condivisione iniziato da tempo, anche attraverso contatti telefonici e incontri con gli operatori dell'accoglienza, nel corso dei quali sono state illustrate le potenzialità del nuovo sistema e chiesta la disponibilità a testare il nuovo applicativo. Alcune strutture di Federalberghi e dell'Associazione dell'extralberghiero I Love Todi si sono proposte come parte attiva di questo cambiamento, dando così avvio concreto alle fasi previste in delibera volte alla dismissione dell'applicativo attualmente in uso e al passaggio alla nuova piattaforma web di implementazione della banca dati.

È terminata positivamente la fase di sperimentazione durante la quale gli operatori coinvolti si sono impegnati a inserire i dati sia nell'applicativo attualmente in uso che in quello nuovo.

A partire dai dati di settembre 2019, cesserà l'operatività nel sistema attualmente in uso e tutti i titolari di strutture ricettive e di locazioni turistiche dovranno accedere esclusivamente alla nuova piattaforma Turismatica.

A tale scopo, è stato dato avviso nella home page dell'attuale piattaforma di completare l'inserimento dei dati di agosto entro e non oltre il 5 settembre 2019, poiché il 6 settembre la stessa verrà oscurata. E' previsto un periodo di blocco dell'intero sistema per il tempo strettamente utile a consentire le necessarie attività propedeutiche al passaggio alla nuova piattaforma.

A seguire, una fase di "assestamento" che avrà termine con riferimento ai dati del mese di dicembre 2019, sia per consentire la piena attuazione della nuova organizzazione della rilevazione prevista dalla normativa regionale vigente, sia per gestire al meglio le eventuali problematiche tecniche che dovessero presentarsi.

Anche il nuovo applicativo web gestionale Turismatica è messo gratuitamente a disposizione dei titolari delle strutture ricettive e delle locazioni turistiche, senza alcun onere di manutenzione a loro carico.

L'indirizzo web della nuova piattaforma Turismatica è https://turismatica.regione.umbria.it

La nuova piattaforma prevede nuove e diverse funzionalità rispetto a quella attuale, che però verranno rilasciate per step successivi, dando priorità all'inserimento del movimento ospiti, data la natura continuativa e con scadenze mensili contingentate di trasmissione all'Istat.

L'inserimento del movimento ospiti avviene con le consuete due modalità:

  • Inserimento manuale degli arrivi e delle partenze
  • Inserimento tramite invio del file prodotto dal proprio gestionale.

Di seguito le novità più importanti della nuova Turismatica:

  • L'accesso a Turismatica avviene esclusivamente con credenziali ottenute dal Sistema Pubblico di Identità Digitale – SPID. Si tratta di credenziali strettamente personali, che consentono l'accesso in sicurezza ai numerosi servizi on line della Pubblica Amministrazione. A tale scopo, da diverso tempo abbiamo pubblicato nella piattaforma attualmente in uso il link al sito www.spid.gov.it, dove sono riportate tutte le informazioni per ottenere le credenziali.
  • L'accesso a Turismatica è attualmente riservato
    • Al personale della struttura regionale competente in materia di turismo;
    • Ai titolari delle strutture ricettive e delle locazioni turistiche;
    • Alle persone incaricate dai suddetti titolari a operare in Turismatica, i cui nominativi e relativi codici fiscali devono essere comunicati prima possibile al Servizio Turismo regionale. A questo proposito è stato predisposto e pubblicato nella sezione "modulistica" il relativo modello da compilare e inviare a turismatica@regione.umbria.it.
  • I titolari di più strutture ricettive e/o locazioni turistiche, dopo l'accesso a Turismatica, vedranno un elenco delle loro strutture, potendo scegliere quella in cui operare;
  • le dipendenze degli alberghi, non essendo strutture autonome, sono ricomprese nella casa madre anche se classificate con un numero di stelle diverso;
  • è possibile dare una "denominazione" alle singole unità;
  • è possibile inserire periodi di chiusura temporanea, totale o parziale. Si ricorda a tal proposito che la chiusura temporanea va comunicata al Comune territorialmente competenze e che non può essere superiore a 12 mesi, dopo di che la struttura è cessata d'ufficio. È anche previsto un monitoraggio continuo di tali chiusure e delle relative motivazioni.

Per dare la maggiore diffusione possibile di tale cambiamento, che vede coinvolte oltre 5000 strutture ricettive e locazioni turistiche, e spiegare il funzionamento del nuovo applicativo agli operatori dell'accoglienza saranno organizzati degli incontri sul territorio verso fine agosto/primi di settembre.


Contatti