Vittime del lavoro
La legge regionale n. 1/2008, che ha istituito il Fondo di emergenza per le famiglie delle vittime di incidenti mortali del lavoro, prevede l'erogazione di un contributo a favore delle famiglie di lavoratrici e lavoratori autonomi e subordinati nonché di soggetti ad essi equiparati vittime di incidenti mortali del lavoro.
  • L'erogazione del contributo non richiede istanza e il procedimento ha inizio d'ufficio
  • Il nominativo del soggetto deceduto per infortunio sul lavoro viene acquisito tramite l'INAIL o altre fonti di informazioni 
  • Il contributo consiste in una quota fissa, la stessa per tutti i beneficiari, pari ad € 5.000,00 e in una parte variabile, pari ad €  500,00, per ciascun componente della famiglia.

Nel caso in cui nella famiglia del lavoratore deceduto siano presenti minori e/o soggetti maggiorenni non autosufficienti la parte variabile del contributo viene incrementata di euro 1.500,00, per ciascuno componente minore e/o  maggiorenne non autosufficiente, fermo restando il meccanismo di riduzione percentuale della quota  variabile in relazione all'aumento del reddito.

 

Per maggiori informazioni CLICCA QUI




CONTATTI

Servizio Programmazione e sviluppo della rete dei servizi sociali ed integrazione socio sanitaria
Dirigente Alessandro Maria Vestrelli
Tel. 075 5045686
Fax 075 5045569
Sezione Giuridico - amministrativa ed economico-finanziaria in materia di assistenza sociale
Responsabile Paola occhineri
Tel. 075 5045215
Fax 075 5045569