In evidenza

POR FESR 2007 - 2013 - Asse II attività a1
Stato di attuazione dei progetti finanziati.

AZIONE 7
Redazione del Piano regionale coordinato di prevenzione multirischio e pianificazione di emergenza

Le attività ricomprese nell'azione 7 in capo al Servizio Protezione Civile (DGR  nn. 1004 del 30/7/2012 e 8/10/2012) ed il loro stato di avanzamento:

 

  • realizzazione del Piano Regionale Coordinato Multirischio, (di cui un primo stralcio è stato realizzato nel precedente triennio 2007-2010), che prevede l'analisi storica degli eventi, la descrizione dei fattori relativi ai vari scenari e alla definizione dei livelli di pericolosità e vulnerabilità del territorio regionale ai fini della valutazione integrata dei rischi medesimi e della loro mitigazione attraverso l'individuazione di opportune strategie di prevenzione. Il Piano ha lo scopo di rappresentare un quadro articolato ed organico degli scenari di rischio (sismico, idrogeologico, incendi boschivi e interfaccia e tecnologico).
    Tale attività è in convezione con l'Agenzia Umbria Ricerche, quale Ente Strumentale della Regione Umbria, approvata con atto n. 7750 del 4/10/2012.
    E' stata consegnata a  dicembre 2013 la proposta di Piano la quale sarà implementata con la stesura del Piano Operativo Regionale di Emergenza (P.O.R.E.) e del Piano Economico Emergenza regionale (P.E.E.R.). Incaricata di procedere alla stesura di queste ulteriori attività integrative è l'Agenzia Umbria Ricerche in virtù dell'addendum alla convenzione Rep. 3493/2012, ai sensi della D.D. n. 10217/2013 con scadenza il 31/12/2014. 
  • svolgimento di indagine conoscitiva sulla percezione dei rischi e dell'efficacia delle attività nazionali/locali di previsione e prevenzione degli stessi da parte della popolazione dei citati Comuni e da parte del sistema locale di protezione civile stesso al fine di procedere al miglioramento dell'ambito connesso all'informazione attraverso campagne mirate ed efficaci.
    Tale servizio è stato affidato con atto n. 8799 del 9/11/2012 alla Doxa S.p.a. di Milano ed è stato completato;
  • sviluppo/aggiornamento delle apparecchiature hardware e software in dotazione al Centro Funzionale del Servizio Protezione Civile ai fini di una puntuale attività di monitoraggio dei fenomeni idro-pluviometrici e di produzione dati di input per la modellistica previsionale per frane e alluvioni (scenari di rischio idrogeologico e idraulico).
    Tale servizio e fornitura è stato affidato con atto n. 10219 del 13/12/2013 e si è concluso il 27/2/2013.
  • Acquisto di un drone dotato di sensori per acquisizioni video e ricognizioni "real time" sul territorio eventualmente colpito da eventi calamitosi. La fornitura è stata affidata alla ditta Siralab srl con D.D. n. 10218 del 19/12/2013.
  • Realizzazione del sistema di comunicazione centrale del CRPC di Foligno. Servizio affidato alla ditta Afa Systems srl con D.D. n. 10467 del 24/12/2013, in corso di stipula il contratto.
  • Migrazione dei servizi relativi al Sistema Informativo Unico Multirischio (SIU-MR) a supporto del Piano omonimo al nodo di Foligno. Affidata alla Webred SPA con D.D. n. 10469 del 24/12/2013.
  • Procedura di affidamento del primo stralcio delle rete radio digitale regionale di protezione civile - in corso.
  • Fornitura dell'applicativo software a supporto della Sala Operativa di Protezione Civile (SOUR) denominato "Framework Geo-web" affidato alla ditta Db Cad srl con D.D. n. 8313 del 6/11/2013 - in corso.
  • Attuazione della convenzione tra Regione Umbria e Politecnico di Milano approvata con D.D. n. 10435 del 23/12/2013 (in fase di sottoscrizione) negli ambiti della previsione, prevenzione e gestione dei rischi idrogeologici dove, tra l'altro, è stata prevista  l'elaborazione e la consegna del Report di "analisi danni diretti/indiretti di breve e medio periodo post-alluvionali novembre 2012" - in corso.
  • Affidato,nel settore della diffusione e divulgazione dei risultati , con D.D. n. 10428 del 23/12/2013 alla società Epta srl Socio Unico Confcommercio il servizio per la realizzazione di un Workshop per la diffusione dei risultati nell'ambito della manifestazione "Expoemergenze" che si terrà a Bastia Umbra (PG) dal 10 al 13 aprile 2014.

 

 

 

 

AZIONE 2
OPCM n. 4007/2012, Progetto "Condizione Limite di Emergenza" (C.L.E.)


Al Servizio Protezione Civile spetta la gestione delle risorse in attuazione dell'O.P.C.M. n. 4007/2012 per l'analisi della Condizione Limite di Emergenza (C.L.E.) degli insediamenti urbani intesa come conservazione nel suo complesso, a seguito del manifestarsi di un evento sismico, dell'operatività della maggior parte delle funzioni strategiche per l'emergenza, della loro accessibilità e connessione con il contesto territoriale.
L'analisi della C.L.E. costituisce strumento di riferimento generale per la formazione del PRG e della pianificazione dell'emergenza da applicare e specificare in rapporto alle caratteristiche del territorio comunale di riferimento.
I comuni interessati sono stati individuati con DGR 419 del 13/5/2013 mentre gli indirizzi tecnico-operativi sono stati approvati con atto n. 5139 del 12/7/2013.
 A fine 2013 sono state concluse le analisi per la condizione limite per l'emergenza (C.L.E.) per i 32 Comuni individuati con DGR n. 419 1112/12 così come la relativa analisi in capo alla Provincia di Perugia.  




CONTATTI