rapporto sulle povertà in umbria 2019, lunedì 15 la presentazione a palazzo donini

perugia - Quanto è diffusa la povertà in Umbria, quali fasce della popolazione coinvolge, com'è percepita dalla sfera pubblica, quali sono le risposte possibili per contrastare la vulnerabilità sociale e, ancora, possiamo parlare di un nuovo welfare contro la povertà?

Questi sono alcuni dei temi affrontati dal Rapporto sulle povertà in Umbria 2019 che sarà presentato il 15 luglio, a partire dalle 15.15, nel Salone d'Onore di Palazzo Donini a Perugia.

Il lavoro di ricerca dell'Agenzia Umbria Ricerche prosegue l'attività intrapresa negli anni in collaborazione con l'Osservatorio sule Povertà in Umbria ed è stato finanziato dalla Regione Umbria, Servizio Programmazione e sviluppo della rete dei servizi sociali e integrazione socio-sanitaria. La ricerca è nata con l'intento di restituire alla comunità le dimensioni del fenomeno con particolare attenzione ai numeri, ma anche ai profili delle persone e alle possibili risposte ai bisogni. Per questo motivo Il Rapporto è organizzato in tre distinte sezioni: Dimensioni, Rappresentazioni e Risposte, da cui emergono le urgenze della nostra regione.

I lavori inizieranno alle 15.30 con i saluti del Presidente della Regione Fabio Paparelli, a cui seguiranno quelli di Mons. Benedetto Tuzia, Delegato della Conferenza Episcopale Umbra alla Carità e di Stefano Strona, Commissario Straordinario dell'Agenzia Umbria Ricerche.

Alle 15.50 Enza Galluzzo, curatrice del Rapporto, aprirà i lavori fornendo una lettura d'insieme del percorso di ricerca e motivando anche le scelte metodologiche che lo hanno caratterizzato. 

Delle dimensioni della povertà parleranno: Mauro Casavecchia e Elisabetta Tondini, Responsabili della Ricerca dell'AUR con un intervento su "Giovani e bambini, i nuovi poveri" e Luca Calzola, ricercatore Istat, che fornirà numeri sull'incidenza del fenomeno secondo i diversi approcci analitici.

Le rappresentazioni della povertà da parte della sfera pubblica saranno affidate all'intervento del sociologo Paolo Montesperelli dell'Università La Sapienza di Roma, che presenterà i risultati di un'indagine sulla percezione del fenomeno da parte di politici e media locali.

L'ultima parte dei lavori si concentrerà sulle risposte alla povertà. Pierluigi Grasselli, già professore ordinario presso l'Università degli Studi di Perugia, parlerà delle politiche per il contrasto alla povertà; Meri Ripalvella, ricercatrice AUR, analizzerà la spesa dei Comuni per interventi e servizi sociali e Andrea Bernardoni, esperto in cooperazione, tratterà del ruolo del terzo settore nel nuovo welfare contro la povertà.

I lavori saranno coordinati da Elisabetta Tondini, Responsabile della ricerca economica e sociale dell'AUR.