Lavoro e formazione

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Notizie

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Bandi di gara e contratti

In questa sezione sono pubblicati i dati concernenti i contratti pubblici di lavori, servizi e forniture affidati dalla Regione Umbria come previsto dall'articolo 37 del decreto legislativo n. 33 del 14 marzo 2013.

La pubblicazione assolve anche agli obblighi previsti dall'articolo 1, comma 32, della legge 6 novembre 2012, n. 190.

 

Modalità di consultazione

All'interno dell'area "consulta i dati", è possibile effettuare una ricerca generica cliccando su "cerca" o inserire un criterio di ricerca (es. anno, provvedimento, etc).

I dati relativi ai provvedimenti adottati precedentemente alla data del 21 novembre 2013, disponibili all'interno di "Consulta i dati pregressi".

 

Consulta i dati (decreto legislativo n.33 del 14 marzo 2013 art.37, comma 1)

 

Consulta i dati (decreto legislativo n.33 del 14 marzo 2013 art.37, comma 2)

 

Consulta i dati pregressi

 

 

Gare e appalti (Profilo di committente)

 

 

Atti del funzionario delegato

Anno 2015

 

Dati excel - Dati csv - Dati pdf

 

 

Assolvimento degli obblighi di pubblicazione previsti dalla legge 190/2012
(Deliberazione dell'Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 26 del 22 maggio 2013 e Comunicato del Presidente dell'Avcp del 22 maggio 2013 ).
I seguenti link permettono di scaricare gli elenchi dei contratti in formato XML.

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014 (aggiornamento al 2 marzo 2015)

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012


Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Bandi di gara e contratti

In questa sezione sono pubblicati i dati concernenti i contratti pubblici di lavori, servizi e forniture affidati dalla Regione Umbria come previsto dall'articolo 37 del decreto legislativo n. 33 del 14 marzo 2013.

La pubblicazione assolve anche agli obblighi previsti dall'articolo 1, comma 32, della legge 6 novembre 2012, n. 190.

 

Modalità di consultazione

All'interno dell'area "consulta i dati", è possibile effettuare una ricerca generica cliccando su "cerca" o inserire un criterio di ricerca (es. anno, provvedimento, etc).

I dati relativi ai provvedimenti adottati precedentemente alla data del 21 novembre 2013, disponibili all'interno di "Consulta i dati pregressi".

 

Consulta i dati (decreto legislativo n.33 del 14 marzo 2013 art.37, comma 1)

 

Consulta i dati (decreto legislativo n.33 del 14 marzo 2013 art.37, comma 2)

 

Consulta i dati pregressi

 

 

Gare e appalti (Profilo di committente)

 

 

Atti del funzionario delegato

Anno 2015

 

Dati excel - Dati csv - Dati pdf

 

 

Assolvimento degli obblighi di pubblicazione previsti dalla legge 190/2012
(Deliberazione dell'Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 26 del 22 maggio 2013 e Comunicato del Presidente dell'Avcp del 22 maggio 2013 ).
I seguenti link permettono di scaricare gli elenchi dei contratti in formato XML.

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014 (aggiornamento al 2 marzo 2015)

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012


Avviso relativo alla PEC inviata da rgs.spesaoperepubbliche@pec.mef.gov.it ad oggetto: D.Lgs. 229/2011 - Monitoraggio opere pubbliche BDAP - Ultima scadenza 2016
Errore sul calcolo della % di adempimento

A rettifica di quanto comunicato via e-mail dal MEF, si informa che "la percentuale di copertura rispetto alle opere oggetto di monitoraggio" non è corretta. Infatti, il suo valore è stato determinato senza escludere dai CUP di competenza quelli i cui lavori erano già conclusi al 21/02/2012, data d'inizio per il monitoraggio BDAP, ma che sono stati chiusi nel sistema di gestione dei CUP successivamente a tale data.

Si invita pertanto a non tener conto della suddetta e-mail per il calcolo della percentuale e s'invita a verificare direttamente all'interno della BDAP la propria situazione attraverso i report:

Preview OOPP – Quadro Analitico delle Opere di Competenza;
Quadro Analitico degli Invii Sintesi.

Qualora dai report di BDAP dovessero emergere dei CUP attivi, non presenti all'interno di BDOP, questi vanno inseriti come nuovo progetto in BDOP ai fini della trasmissione dati alla BDAP.


Campagna Umbria WiFi 2014 - 2015
Campagna Umbria WiFi 2014  - 2015

Campagna Umbria WiFi 2014  - 2015


Recupero centri storici

REGIONE UMBRIA

Recupero del centro storico di Narni

 

DOCUP 2000- 2006 e POR FESR 2007-2013

Il centro storico di Narni rappresenta una buona pratica di rivitalizzazione e rigenerazione urbana, finanziata con i Programmi Urbani Complessi (PUC) del DOCUP 2000- 2006 e del POR FESR 2007 – 2013 della Regione Umbria. I Programmi urbani complessi hanno interessato in primo luogo il "Palazzo dei Priori", complessa struttura architettonica nata intorno alla seconda metà del XIV secolo dalla fusione di numerosi edifici. In particolare sono stati recuperati e valorizzati spazi destinati alla nuova sede dell'Ente Corsa all'Anello (rievocazione storica medievale), al Museo del Costume, al mercato urbano cittadino e sale destinate alla promozione del territorio. L'intervento nel suo complesso è costato circa 3 milioni di euro: 1,5 milioni di fondi DOCUP 2000-2006 e 1,520 milioni di euro con il POR FESR 2007-2013.

 

 

 

 

 

REGIONE UMBRIA

Recupero del complesso degli Sciri di Perugia

POR FESR 2007-2013

 

Il tema della rivitalizzazione urbana è stato, ed è, un tema centrale nella programmazione comunitaria FESR della Regione Umbria.

Con i Programmi urbani complessi (PUC) , presenti sia nella programmazione FESR 2000–2006 che nella programmazione 20107– 2014, la Regione Umbria ha inteso rivitalizzare i centri urbani attraverso l'offerta di strutture e servizi di qualità ai cittadini e alle imprese, il sostegno delle attività economiche innovative e caratterizzanti delle aree urbane ed interventi di rinnovo degli spazi pubblici, arredo urbano, preservazione e valorizzazione del patrimonio culturale, storico e architettonico.

Tanti sono stati gli interventi realizzati con i PUC, a partire da quello che, nel periodo 2007 – 2013, ha riguardato il Comune di Perugia , volto a riqualificare e rivitalizzare l'intero sistema urbano del centro storico di Perugia. Un esempio? Il recupero e la funzionalizzazione a fini turistici della Torre degli Sciri, che è uno dei monumenti più importanti della città e da cui si può godere un suggestivo ed esclusivo panorama sulla città, e il rifacimento della sottostante Via dei Priori, che è una delle principali strade del centro storico.

L'intervento per il recupero e l'utilizzo del monumento della Torre degli Sciri ha avuto un costo totale pari ad 536.394,00 euro ed è stato finanziato nel PUC2 con risorse FESR pari ad 331.567,37 euro e cofinanziato dal Comune di Perugia per la somma di 204.826,63 euro.

Per accedere al terrazzo panoramico posto in cima alla Torre si può contattare il Comune di Perugia.

Il progetto è visionabile sul sito "A scuola di Opencoesione".

 

 


Cascata delle Marmore e Gole del Nera

REGIONE UMBRIA

Valorizzazione delle risorse naturali

 

La Cascata delle Marmore

DOCUP Ob. 2 1997 - 1999 e 2000 – 2006

La Cascata delle Marmore, opera artificiale di sistemazione idraulica dovuta ai Romani, si trova in Umbria, a pochi chilometri da Terni. E' una delle più alte d'Europa (165 metri di dislivello) ed è inserita in un contesto ambientale di altissimo pregio.

L'area della Cascata è stata oggetto di interventi cofinanziati dal FESR già a partire dal Documento unico di programmazione 1997 -1999. In particolare, tra i vari interventi realizzati, si segnalano un giardino botanico ed un sentiero naturalistico con funzioni didattiche, divulgative e di promozione. Il giardino botanico è inoltre dotato di un Centro Direzionale, attrezzato con strumenti di laboratorio ed informatici, di un laghetto e di una serra.

L'intervento, nel complesso, è costato 1.049.295,27 euro di cui 730.000 di finanziamento FESR.

La Cascata si inserisce in un'area di incomparabile bellezza naturalistica. L'ingresso al parco è consentito ad orari fissi (è consigliabile una consultazione sul sito internet della Cascata).

 

 

 

REGIONE UMBRIA

Realizzazione dell'Itinerario Turistico delle Gole del Nera

POR FESR 2007-2013

La Regione Umbria considera l'ambiente un elemento cardine per lo sviluppo economico dellaRegione. Con i finanziamenti comunitari sono stati finanziati progetti volti a salvaguardare e valorizzare, secondo una logica di sviluppo economico sostenibile, le risorse naturali e culturali di cui la Regione dispone, apportando il proprio contributo fattivo al consolidamento del "Sistema Umbria".

Tra gli interventi finanziati si evidenzia la realizzazione dell'Itinerario Turistico delle Gole del Nera, nel Comune di Narni. L'itinerario inizia dai ruderi del Ponte d'Augusto, ai piedi della rupe di Narni, si insinua nelle Gole del Nera recuperando il tracciato dismesso della ferrovia e prosegue fino a raggiungere il Lago di San Liberato. L'intervento ha permesso la costruzione di un percorso ciclopedonale che valorizza siti Natura 2000, consentendone una fruizione pienamente rispettosa e più facilmente controllabile, arricchito dalla presenza di siti storici suggestivi. Sono presenti una serie di interconnessioni con la fitta rete sentieristica del CAI e sarà ancor più fruibile mediante i collegamenti con gli itinerari ciclopedonali individuati dalla Regione Umbria. L'intervento è stato finanziato con risorse FESR per un totale di € 850.000,00.


Riqualificazione energetica scuola di Ramazzano (Perugia

REGIONE UMBRIA

Riqualificazione energetica scuola d'infanzia

POR FESR 2007-2013

Con il FESR sono stati finanziati interventi pubblici e privati volti a sviluppare un modello di risparmio energetico e di produzione di energia collegato all'utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e pulite. La Regione Umbria ha colto appieno tale possibilità, concedendo alle Amministrazioni comunali contributi per la riqualificazione energetica del patrimonio pubblico. Ne è un esempio la scuola dell'infanzia del Comune di Perugia, nella provincia di Ramazzano in cui sono stati realizzati: un intervento di isolamento termico dei componenti dell'involucro edilizio e l'installazione di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti rinnovabili ed l'installazione di pompe di calore. I risultati ottenuti sono stati più che positivi, se si pensa si è riscontrata una diminuzione della domanda energetica dell'edificio superiore al 90% nonché una riduzione notevole delle emissioni di CO2eq e dei costi energetici di gestione della struttura. L'intervento è costato complessivamente € 285.576,24, di cui € 225.576,24 finanziato con risorse FESR e € 60.000,00 con risorse del Comune di Perugia.


Link utili

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Normativa

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .