Commercio equo e solidale (COMES)
Il commercio equo e solidale (Comes) rappresenta un approccio alternativo al commercio convenzionale con lo scopo di far crescere aziende economicamente sane e di garantire ai produttori e lavoratori dei paesi in via di sviluppo un trattamento economico e sociale equo e rispettoso.

Il commercio equo e solidale rappresenta un approccio alternativo al commercio convenzionale, in quanto stabilisce una relazione paritaria fra tutti i soggetti coinvolti nella catena di commercializzazione: dai produttori ai consumatori.

È, dunque, una forma di commercio internazionale nella quale si cerca di far crescere aziende economicamente sane e di garantire ai produttori e lavoratori dei paesi in via di sviluppo un trattamento economico e sociale equo e rispettoso.

L'Umbria, con l'approvazione della Legge Regionale n.3/2007, è stata la seconda  regione italiana a legiferare in materia, riconoscendo il ruolo sociale delle organizzazioni del Commercio equo e solidale (COMES)  e attivando iniziative di sostegno e di agevolazione, nel rispetto delle norme comunitarie e statali concernenti la tutela della concorrenza.

 

Progetti finalizzati alla diffusione del Commercio equo e solidale

L'art. 5 della L.R. n.3/2007 prevede che la Giunta regionale, anche in collaborazione con gli operatori del COMES di cui riconosce il ruolo sociale, promuova specifiche iniziative di informazione ed educazione nelle scuole, finalizzate al rafforzamento del diritto del consumatore ad essere informato sugli effetti ambientali e sociali derivanti dalla produzione e commercializzazione dei prodotti COMES.

A tal fine, ogni anno,la Giunta regionale approva il Bando annuale per la concessione di contributi per il quale sono predisposte una modulistica ed una griglia di criteri di valutazione per progetti che possono essere presentati, da parte di organizzazioni del COMES iscritte al registro regionale, di istituti scolastici e di enti locali dell'Umbria.

 

Giornata regionale del Commercio equo e solidale

L'art.6 della Legge Regionale n.3/2007 prevede, al fine di promuovere la conoscenza e la diffusione del Commercio Equo e Solidale, l'istituzione della  "Giornata del Commercio Equo e Solidale", da realizzare con il concorso di enti locali ed in collaborazione con gli operatori del Comes, quale momento di incontro e sensibilizzazione, prevedendo anche l'esposizione e la vendita dei prodotti del Comes.

 

Registro  regionale degli operatori del Commercio equo e solidale

Ai sensi dell'art. 3, commi 1 e 2 della L.R. n.3/2007,è stato istituito presso la Giunta regionale il Registro degli operatori del Commercio Equo e Solidale,al quale sono iscritti imprese e soggetti che senza fine di lucro operano in forma stabile e continuativa nel territorio.

Il Registro degli operatori del Commercio Equo e Solidale istituito nel 2009, è soggetto a revisione periodica per l'inserimento di nuovi soggetti e la cancellazione di coloro che perdono i requisiti richiesti per l'iscrizione (Regolamento regionale n. 1/2008).

 

La Consulta regionale del Commercio equo e solidale

La Consulta regionale del commercio equo e solidale formula le proposte per gli interventi programmatici e legislativi della Regione in materie attinenti al Commercio Equo e Solidale; elabora i dati utili a definire i contenuti della relazione annuale di cui all'art. 10, comma 1 e svolge azioni di monitoraggio e controllo sulle modalità organizzative delle organizzazioni iscritte al registro di cui all'art. 3, nonché la verifica periodica dei requisiti per l'iscrizione.

Il Prof. Fabrizio Bracco, Assessore regionale ai Beni e attività culturali. Politiche dello spettacolo. Associazionismo culturale. Turismo e promozione dell'Umbria. Grandi manifestazioni. Programmazione ed organizzazione delle risorse finanziarie. Rapporti con il Consiglio regionale, è stato delegato dalla Presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, a presiedere la Consulta per il Commercio Equo e Solidale, istituita con la Deliberazione di Giunta Regionale del 17/10/2011, n. 1160.




CONTATTI

Direzione regionale Programmazione, Innovazione e Competitività dell'Umbria Servizio Rapporti Internazionali e Cooperazione
Palazzo Ajò – Corso Vannucci, 30 – 06121 – Perugia
Dirigente: Mauro Pianesi
Tel. +39 075 5043610 – +39 075 5046953
Fax +39 075 5043615

Sezione Cooperazione allo sviluppo, commercio equo e solidale, emigrazione
Palazzo Ajò – Corso Vannucci, 30 – 06121 – Perugia
Responsabile: Carla Piatti
Tel. +39 075504 3618 – +39 075 5046945
Fax +39 075504 3615