Istruzione

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

In Evidenza

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .



CONTATTI

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Non ci sono risultati.

Notizie

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Giornata della trasparenza - programma
Giornata della trasparenza - programma

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Giornata della trasparenza - programma
Giornata della trasparenza - programma

Ambiente e cultura

REGIONE UMBRIA

Sviluppo territoriale integrato

POR FESR 2014-2020

La lunga tradizione di collaborazione tra i Comuni del bacino del lago Trasimeno ha incontrato le
nuove politiche di sviluppo territoriale "place based", proposte e sostenute dall'Unione europea
per il periodo 2014-2020, attraverso il supporto della programmazione regionale per i fondi
comunitari.
La Regione Umbria e gli 8 Comuni del Lago hanno condiviso l'avvio di un "Progetto integrato
d'area per il bacino del Trasimeno", individuato dai documenti regionali di programmazione per i
fondi comunitari nel periodo 2014-2020: il Quadro strategico regionale e il Programma operativo
regionale per il FESR.
Hanno quindi coprogettato una "Strategia di sviluppo territoriale integrata e intersettoriale" per il
territorio del Trasimeno, da realizzare attraverso l'innovativo strumento comunitario ITI ("Investimento territoriale integrato") di cui all'art. 36 del Reg. (CE) 1303/2013.
La strategia di sviluppo per il territorio del Trasimeno ha il suo fulcro nella valorizzazione del Lago, risorsa paesaggistica e ambientale di pregio, come "bene comune" per tutto il suo territorio.
L'approccio innovativo alle politiche di sviluppo territoriale consentito dallo strumento ITI si
è rafforzato dall'importante innovazione istituzionale costituita dalla creazione della Unione
dei Comuni del Trasimeno, nuovo ente istituito dagli 8 Comuni per la gestione associata dei
propri servizi, al quale è affidata la gestione degli interventi previsti dall'ITI Trasimeno.
Al termine del percorso di coprogettazione partecipata tra le istituzioni e gli esponenti del territorio
è stata sottoscritta la relativa Convenzione tra l'Unione del Trasimeno e la Regione Umbria che ha
trasferito all'Unione le funzioni di Organismo intermedio per l'attuazione dell'ITI Trasimeno e ha
reso disponibile il primo anticipo sulle risorse finanziarie destinate, con le quali si sta ora avviando
l'attuazione degli interventi.
L'ITI Trasimeno è articolato in 6 assi di intervento:
- Asse 1: Tutela e valorizzazione dei beni ambientali e culturali
- Asse 2: Competitività delle PMI
- Asse 3: Inclusione sociale
- Asse 4: Tecnologie informazione e comunicazione
- Asse 5: Efficientamento delle PPAA (comprese le funzioni unificabili)
- Asse 6: Assistenza tecnica.
Il programma di attuazione dell'ITI Trasimeno nel 2018, per quanto riguarda esclusivamente il
FESR, prevede:
- l'immediata attivazione degli interventi di opere pubbliche previsti dall'Asse 1;
- l'immediata attivazione degli interventi previsti all'Asse 3, attraverso la progettazione
partecipata, la pubblicazione e la gestione di bandi per aiuti alle imprese e in particolare alle reti di
imprese finalizzate allo sviluppo turistico del territorio;
- l'attivazione dei servizi di Assistenza tecnica previsti dall'Asse 6 per il supporto alle specifiche
funzioni connesse alla gestione dei fondi comunitari per la delega di Organismo intermedio
assegnata all'Unione del Trasimeno.


Link utili

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Non ci sono risultati.

Normativa

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Non ci sono risultati.