Biogas
Il biogas è una miscela di gas costituita principalmente da metano (in misura variabile tra il 50- 80%) e anidride carbonica (25-40%), oltre a varie impurità quali idrogeno solforato e altri gas (0,01%), prodotta dalla decomposizione, in assenza di ossigeno (fermentazione anaerobica) di materiale organico di varia natura.

Il biogas, così prodotto, è caratterizzato da un elevato potere calorifico che lo rende idoneo ad essere sfruttato come fonte di energia, attraverso la combustione diretta con produzione di energia termica o combustione in cogeneratori per la produzione combinata di calore ed energia elettrica. Tra le materie prime utilizzate per la produzione di biogas troviamo principalmente i reflui zootecnici (residui dell'allevamento e delle lavorazioni animali, sterco e liquami animali), i fanghi di depurazione, la frazione organica dei rifiuti urbani e i residui delle attività agro-industriali. In particolare, le applicazioni di maggior interesse sono quelle legate al settore agricolo e allo smaltimento dei reflui zootecnici.

 

 

La procedura amministrativa

Le procedure amministrative per l'autorizzazione all'installazione ed all'esercizio degli impianti a biogas sono oggetto del R.R. n. 7 del 29 luglio 2011. Tali procedure sono definite nell'Allegato A del R.R. 7/2011, diversificate in funzione di alcuni parametri (potenza elettrica installata, ubicazione e tipologia di impianto, vincoli esistenti nell'area), e sono le seguenti:

  • COMUNICAZIONE
  • PROCEDURA ABILITATIVA SEMPLIFICATA
  • AUTORIZZAZIONE UNICA

Nel caso di impianti esterni agli edifici e con potenza superiore a 50 kWe si devono rispettare i criteri generali di localizzazione e progettazione di cui all'Allegato B nonché considerare le aree non idonee elencate nell'Allegato C del R.R. 7/2011.

 

 

La modulistica

La modulistica di seguito riportata, come previsto dall'art. 3 comma 7 del R.R. 7/2011, è stata adottata con Deliberazione della Giunta Regionale n. 1466 del 06.12.2011.

Procedura

Modulistica

Comunicazione

Modello Comunicazione

Modello informativo

Scheda di monitoraggio

Procedura Abilitativa Semplificata (PAS)

Modello PAS

Autorizzazione Unica (AU)

Modello AU

SCIA e PdC

 

Modello informativo: copia del modello informativo dovrà essere inviata al Servizio Energia della Regione tramite PEC all'indirizzo direzioneambiente.regione@postacert.umbria.it oppure regione.giunta@postacert.umbria.it indicando nell'oggetto "Servizio Energia: modello informativo".

Scheda di monitoraggio: la scheda di monitoraggio della produzione di energia elettrica dovrà essere compilata per tre anni solari consecutivi a far data dal 1° gennaio successivo alla data di messa in esercizio per impianti di potenza nominale superiore a 20 KW e dovrà essere inviata  tramite PEC all'indirizzo direzioneambiente.regione@postacert.umbria.it oppure regione.giunta@postacert.umbria.it entro il 31 gennaio, indicando nell'oggetto "Servizio Energia: scheda monitoraggio produzione".

Modulo informativo: Comuni e Province trasmettono alla Regione, entro il 31 gennaio di ogni anno, il modulo informativo di cui all'art. 3 comma 7 del R.R. 7/2011, contenente le informazioni ed i dati relativi alle procedure di propria competenza (Modulo Comuni - Modulo Province).

 

 

Ulteriori valutazioni

In base alla tipologia, alla potenza installata e all'ubicazione, i progetti di impianti possono essere sottoposti a verifica di assoggettabilità o a valutazione di impatto ambientale (D. Lgs. 3 aprile 2006, n. 152). Si rimanda alla tabella riassuntiva inerente i procedimenti VIA/VAS.


Contatti

Contenuti con sezione di competenza Biogas .

Servizio Energia, qualità dell'ambiente, rifiuti, attività estrattive
Ing. Michele Cenci
Tel. 075 5045930