Cultura

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Notizie

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Centro operativo regionale e le funzioni attivate
Centro operativo regionale e le funzioni attivate

 

A seguito della dichiarazione dello stato di emergenza nazionale per contenimento del "rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili" infezione da Coronavirus (2019-nCoV), già nei primi giorni di febbraio è stata costituita una "Task force" regionale (DGR n. 56 del 05/02/2020).

Il 26 febbraio per la gestione dell'emergenza è stato rimodulato il Centro Operativo Regionale (COR) già operante per il Sisma 2016 (DGR n. 126 il 26/02/2020), con l'attivazione delle seguenti funzioni di supporto:

 

1 - Segreteria di Coordinamento

Gestisce comunicazioni interne/esterne, assegna le richieste/chiamate alle funzioni di supporto competenti, organizza turnazioni e predispone documenti a supporto per emanazione norme, atti, comunicati, report

2 - Tecnica di valutazione e pianificazione

Redazione mappe, elaborazioni dati e statistiche a supporto delle altre funzioni

3 - Assistenza alla popolazione, sanità ed assistenza sociale e veterinaria

Gestione attività sanitarie, monitoraggio casi di contagio, procedure e linee guida

4 - Logistica, materiali e mezzi e telecomunicazioni

Allestimento strutture campali, ricognizione fabbisogni e approvvigionamento DPI e distribuzione, gestione materiali e mezzi non sanitari TLC

5 - Mass media, informazione e comunicazione

Gestione comunicati stampa e conferenze stampa, rapporti con mass media e giornalisti, sito web istituzionale e social media, comunicazione alla popolazione, opuscoli e materiale informativo, comunicazione interna

6 – Volontariato

Gestione volontariato e delle attività assegnate e registrazione e coordinamento volontariato regionale e registrazione volontariato sanitario in collaborazione con la Consulta del volontariato

7 - Enti Locali

Rapporti con enti locali, aggiornamento COC attivi, ricognizione criticità del territorio, rassegna e archiviazione provvedimenti dei Sindaci

8 – Amministrativa

Attività amministrativa ed economico-finanziaria, gestione PEC in raccordo con la Segreteria di coordinamento – Gestione acquisto DPI per Aziende sanitarie ed enti pubblici

9 - Infrastrutture Digitali

Supporto informatico trasversale, sviluppo sistemi informativi specifici, acquisizione dati telefonia mobile, utilizzo big data, gestione CC dedicata



 
Scopri i luoghi della cultura in Umbria con www.umbriacultura.it

Contatti

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Non ci sono risultati.

F.A.Q.

Come fare per

Questa sezione contiene le Domanda più frequenti su procedure e servizi di competenza regionale in materia culturale.

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Centro operativo regionale e le funzioni attivate
Centro operativo regionale e le funzioni attivate

 

A seguito della dichiarazione dello stato di emergenza nazionale per contenimento del "rischio sanitario connesso all'insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili" infezione da Coronavirus (2019-nCoV), già nei primi giorni di febbraio è stata costituita una "Task force" regionale (DGR n. 56 del 05/02/2020).

Il 26 febbraio per la gestione dell'emergenza è stato rimodulato il Centro Operativo Regionale (COR) già operante per il Sisma 2016 (DGR n. 126 il 26/02/2020), con l'attivazione delle seguenti funzioni di supporto:

 

1 - Segreteria di Coordinamento

Gestisce comunicazioni interne/esterne, assegna le richieste/chiamate alle funzioni di supporto competenti, organizza turnazioni e predispone documenti a supporto per emanazione norme, atti, comunicati, report

2 - Tecnica di valutazione e pianificazione

Redazione mappe, elaborazioni dati e statistiche a supporto delle altre funzioni

3 - Assistenza alla popolazione, sanità ed assistenza sociale e veterinaria

Gestione attività sanitarie, monitoraggio casi di contagio, procedure e linee guida

4 - Logistica, materiali e mezzi e telecomunicazioni

Allestimento strutture campali, ricognizione fabbisogni e approvvigionamento DPI e distribuzione, gestione materiali e mezzi non sanitari TLC

5 - Mass media, informazione e comunicazione

Gestione comunicati stampa e conferenze stampa, rapporti con mass media e giornalisti, sito web istituzionale e social media, comunicazione alla popolazione, opuscoli e materiale informativo, comunicazione interna

6 – Volontariato

Gestione volontariato e delle attività assegnate e registrazione e coordinamento volontariato regionale e registrazione volontariato sanitario in collaborazione con la Consulta del volontariato

7 - Enti Locali

Rapporti con enti locali, aggiornamento COC attivi, ricognizione criticità del territorio, rassegna e archiviazione provvedimenti dei Sindaci

8 – Amministrativa

Attività amministrativa ed economico-finanziaria, gestione PEC in raccordo con la Segreteria di coordinamento – Gestione acquisto DPI per Aziende sanitarie ed enti pubblici

9 - Infrastrutture Digitali

Supporto informatico trasversale, sviluppo sistemi informativi specifici, acquisizione dati telefonia mobile, utilizzo big data, gestione CC dedicata


Formazione e progetti
Corsi e Progetti più significativi svolti con il contributo della Regione Umbria.

Campagna di comunicazione "Io non rischio"

 

- Come aderire alla Campagna Io non rischio

 

Il 12 - 13 ottobre torna la Campagna "Io non rischio"

Anche nel 2019 i volontari di protezione civile continueranno a impegnarsi per la diffusione della cultura di protezione civile, proseguendo l'attività volta a fra crescere una matura consapevolezza dei rischi presenti sul territorio e a far crescere le buone pratiche che ogni cittadino può seguire per ridurne gli effetti.

In occasione della Giornata Internazionale per la riduzione dei disastri naturali promossa dalle Nazioni Unite, il 12 e 13 ottobre 2019 torna la campagna "Io non rischio"; i volontari di protezione civile incontreranno i cittadini per il nono anno consecutivo.

Quest'anno la campagna, promossa da Anpas, INGV, Consorzio Reluis e Fondazione CIMA, insieme al Dipartimento della Protezione Civile, si presenta in una veste nuova, inserendosi in un più ampio programma di iniziative nell'ambito del progetto della Settimana nazionale della protezione civile: un'intera settimana nella quale tutte le componenti e strutture operative del Servizio nazionale della protezione civile saranno chiamate a promuovere incontri e iniziative per far conoscere meglio agli italiani come è organizzato il nostro sistema e quali sono le sue capacità, favorendo la conoscenza dei territori e dei rischi e, in collaborazione con le strutture territoriali di protezione civile, l'approfondimento dei sistemi locali e dei piani comunali.

 Le Associazioni di volontariato di protezione civile avevano tempo fino al 31 marzo per aderire a "Io non rischio" 2019. Il presente modulo doveva essere inviato tramite pec: centroprotezioncecivile.regione@postacert.umbria.it

Potevano partecipare le sezioni locali delle organizzazioni nazionali di volontariato, tramite le rispettive segreterie nazionali, le associazioni e i gruppi comunali iscritti nell'elenco territoriale.

 

- Selezione Volontari "Formatori" Io non rischio  

 

A seguito del bando per la selezione di nuovi volontari formatori, il cui accesso era sulla piattaforma del Dipartimento sul sito "Io non rischio" aperto dall'8 al 10 marzo, la commissione di valutazione per la Regione Umbria formata dal personale regionale e dal Dipartimento Protezione Civile ha approvato la graduatoria della preselezione dei volontari, di seguito allegato.

In base al fabbisogno della Regione Umbria si comunica che i volontari formatori preselezionati che parteciperanno ai colloqui regionali sono i seguenti:

  1. De Mutis Dora
  2. Chierico Erika
  3. Angeli Patrizia
  4. Tarantini Luca
  5. Difonzo Donato
  6. Loru Franco
  7. Ramazzotti Daniele
  8. Massucci Paola
  9. Pagano Pasquale
  10. Chiappelli Fiorella
  11. Clementi Cristhian
  12. Ammenti Maria Cristina

La data di convocazione al colloquio per la Regione Umbria si è svolta per il giorno 17 aprile 2019, con inizio alle ore 9,00.

Sulla base delle  specifiche esigenze territoriali sono stati assegnati, alla Regione Umbria, n. 3 Volontari ammessi alla Formazione che si svolgerà nella settimana dal 3 al 9 giugno 2019 a Roma, per l'abilitazione a "Volontari Formatori" per la campagna "Io non rischio".

Pertanto i nuovi volontari "Formatori" della Regione Umbria, selezionati dalla Commissione regionale e dal Dipartimento Protezione Civile, sono: Angeli Patrizia-Ramazzotti Daniele e Tarantini Luca che insieme ai  volontari formatori  Cavadenti Catia, Messina Aldo e Marinangeli Massimiliano diventano 6 i volontari "Formatori" ritenuti idonei nelle attività di formazione a cascata dei volontari "comunicatori" per la Campagna "Io non rischio".

 

- Formazione Volontari "Comunicatori"

 

Nelle giornate del 6 - 7 e 21 - 22 settembre si sono svolte le attività di formazione per i volontari "Comunicatori" che realizzeranno la Campagna "Io non rischio"e  che ha come obiettivo quello di porre il cittadino ad acquisire un ruolo attivo nella riduzione dei rischi; terremoto, maremoto e alluvione, adottando delle buone pratiche di protezione civile.

I volontari che hanno partecipato alla formazione e che risultano "idonei" a "comunicare" in Piazza la Campagna "Io non rischio" risultanoo circa 100.

 

- Piazze INR 2019 - Regione Umbria

 

Otto sono i Comuni Umbri in cui si svolgerà la Piazza di "Io non rischio":

- Castione del Lago - rischio terremoto-maremoto (13 ottobre);

- Perugia - rischio terremoto-maremoto e rischio alluvione (13 ottobre);

- Umbertide - rischio terremoto-maremoto (13 ottobre);

- Città di Castello - rischio alluvione (12 e 13 ottobre);

- Bastia Umbra - rischio alluvione (13 ottobre);

- Foligno - rischio terremoto-maremoto (13 ottobre);

- Terni - rischio terremoto-maremoto e rischio alluvione (12 e 13 ottobre);

- Narni - rischio terremoto-maremoto (13 ottobre).

 

Per maggiori approfondimento visita la pagina del sito ufficiale della Campagna "Io non rsichio".

------------------------------------------------ 

Progetto di comunicazione sulle buone pratiche di protezione civile "Io non rischio scuola"

 Dal 15 al 24 marzo è partita la procedura per candidarsi a "Volontari Comunicatori" per il progetto "Io non rischio scuola".
Dopo un primo anno di sperimentazione, Io non rischio scuola, la campagna nazionale sulle buone pratiche di protezione civile dedicata ai bambini delle scuole primarie, si appresta a prendere il via in tutta Italia a partire dal prossimo anno scolastico. Nell'anno 2018 i volontari "comunicatori" che hanno acquisito l'idoneità a poter svolgere la sperimentazione nelle scuole sono stati: Messina Aldo e Marinangeli Massimiliano

 

- Selezione Nuovi Volontari "Comunicatori" di Io non rischio scuola.

Per questo, il Dipartimento della Protezione Civile, le Regioni e Province Autonome e i partner della Campagna Io non rischio hanno avviato una specifica procedura di selezione per individuare 411 volontari, distribuiti su tutto il territorio nazionale, che, dopo aver seguito uno specifico processo formativo, svolgeranno in alcune classi il ruolo di volontario comunicatore "Io non rischio scuola" per gli anni scolastici 2019-2020 e 2020-2021.

I volontari che hanno desiderato cimentarsi in questa nuova avventura sono stati invitati a leggere con attenzione le Procedure per l'individuazione di volontari comunicatori "Io non rischio scuola" a questa pagina del sito web.

Per la Regione Umbria - i volontari che  si sono candidati a ricoprire questo ruolo hanno affrontato un processo selettivo diviso in due fasi: una preselezione a distanza, che si è svolta dal 15 al 24 marzo, e una seconda selezione in presenza, che ha avuto luogo il  6 maggio . La graduatoria degli ammessi alla formazione è stata pubblicata l'8 maggio, mentre l'attività formativa per i selezionati è avvenuta nel periodo dal 1^ al 16 giugno 2019.

I volontari Comunicatori, 2019, risultati idonei per le attività di svolgimento del progetto "Io non rischio scuola" sono:
- Ficara Laura
- Chierico Erika
- Parrella Sara
- Borghesi Laura
- Giubbini Sandra
- Proietti Rosa
 

Attività del progetto "Io non rischio scuola" in classe

Per uniformare i contenuti da comunicare ai bambini, il Dipartimento della Protezione Civile e partner hanno messo a punto un kit di schede-laboratorio in cui sono descritte le attività che i volontari possono svolgere in classe.

Nella nostra Regione sono 6 le classi selezionate dall'Ufficio scolastico regionale per le quali i volontari comunicatori (a coppia), incontreranno i bambini per ben 3 incontri rivolti alla diffusione della cultura di protezione civile, prima della scadenza dell'anno scolastico 2019-2020.

Gli Istituti Scolastici sono:

  1. Istituto comprensivo di Umbertide-Montone-Pietralunga  - classe IV di Montone;
  2. Istituto comprensivo Perugia 4 – scuola Primaria G. Cena – classe VC
  3. Istituto  comprensivo Perugia 7 – Collodi  - classe VB
  4. Direzione Didattica 3^ Circolo – Foligno , plesso G. Mameli – classe IIB
  5. Direzione Didattica "San Giovanni" – Terni "Falcone Borsellimo – classe VB
  6. Istituto Comprensivo "Ten. GF. Petrucci" – Castel dell'Aquila (Montecastrilli) – classe IIIC

I volontari "comunicatori"  idonei  al progetto "Io non rischio scuola"  appartengono  alle seguenti Organizzazioni di volontario di  Protezione Civile:

a)  Pubblica Assistenza Tifernate di  Città di Castello;
b)  Gruppo Comunale di Protezione Civile "Perusia" :
c)   Pubblica Assistenza O.V.U.S.  dI Corciano;
d)  Gruppo Volontari di Protezione Civile "Città di Foligno";
e)  Gruppo Comunale Protezione Civile di Bastia Umbra.  

 

Progetto "I.D.E.A. – Improving Damage assessments do Enhance cost-benefit Analyses"

I giorni 5 e 6 aprile 2016 si è tenuto, presso la Oxford Brookes University di Oxford (Regno Unito), il secondo meeting del progetto "I.D.E.A. – Improving Damage assessments do Enhance cost-benefit Analyses" (http://www.ideaproject.polimi.it/), progetto europeo nel settore della Protezione Civile finanziato a fine 2014 dalla D.G. ECHO per il miglioramento delle attuali metodologie di valutazione degli impatti dei disastri naturali e conseguente possibilità di pervenire alle analisi costi-benefici delle misure di prevenzione, protezione e preparazione previste, come richiesto dalla Direttiva Alluvioni 2007/60/CE.

Il progetto vede come leader il Politecnico di Milano e come partner la Protezione Civile delle regioni di Umbria (Italia) e Catalogna (Spagna), la citata università Oxford Brookes University oltre che  l'Agencia Estatal Consejo Superior De Investigaciones Cientificas (Madrid – Spagna).

Il meeting, finalizzato all'approfondimento degli impatti dei disastri naturali (specialmente le alluvioni) sui settori economico-industriali e le "lifelines" (infrastrutture di trasporto, servizi idrici, elettrici, ecc..), ha visto un approfondimento sul settore assicurativo, e si è tenuto alla presenza di esperti internazionali e stakeholders provenienti da Italia, Spagna ed Inghilterra (dove ricadono i tre casi studio considerati nel progetto Idea stesso).

Il meeting è stato molto proficuo per le finalità del progetto e l'intera attività è supportata anche dal Dipartimento Nazionale della Protezione Civile e dalla Commissione Europea.

 

 

Campagna di comunicazione --- Io non rischio 2016

Si è rinnovato l'appuntamento del Dipartimento Protezione Civile e volontari di Protezione Civile per la realizzazione dell'edizione 2016 della Campagna di comunicazione "Io non rischio", che si svolgerà il prossimo15-16 ottobre su tutto il territorio nazionale. Dal  4 al 9 aprile presso la sede dell'ISA - Istituto Superiore Antincendi dei Vigili del Fuoco si è svolta la formazione per i nuovi 51 volontari formatori  che insieme ai volontari di Io non riscio 2015 seguiranno la formazione delle varie associazioni per la prossima campagna di ottobre 2016.

 

Corso di Aggiornamento - "La Gestione tecnica delle'Emergenza sismica - rilievo del danno e valutazione dell'agibilità". (2015)

Il 25 e 26 novembre presso il Centro Studi "Città di Foligno" si è svolto il corso di aggiornamento sulla "gestione tecnica dell'emergenza sismica - Rilievo del danno e valutazione dell'agibilità", rivolto ai tecnici dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni della Regione Umbria, già formati e iscritti nell'elenco regionale per il rilevamento dei danni in emergenza sisimica, ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 5 maggio 2011. 

Il corso è stato organizzato dal Dipartimento della Protezione civile di Roma e dalla Regione Umbria.

Di seguito viene riportato il programma del corso.

 

 

Corso  – "La Gestione tecnica dell'Emergenza sismica – rilievo del danno e valutazione dell'agibilità". (2014-2015)

Il 4 dicembre 2014 presso il Centro Regionale di Protezione civile – sede Foligno –ha avuto inizio il corso della "gestione tecnica dell'emergenza sismica - Rilievo del danno e valutazione dell'agibilità", rivolto ai Geometri, Architetti e Ingegneri dipendenti delle Pubbliche Amministrazioni della Regione Umbria. Il corso è satato organizzato dal Dipartimento della Protezione civile di Roma e tra i temi che sono stati trattati si evidenziano: il Sistema di Protezione civile, la valutazione di agibilità, la compilazione delle schede AeDES, il comportamento delle strutture in muratura sotto sisma ecc.. Di seguito viene riportato il programma del corso della gestione tecnica dell'emergenza sismica-rilievo del danno e valutazione dell'agibilità.
Scopo del corso è quello di formare un Elenco Regionale di tecnici, dipendenti di Pubbliche Amministrazioni, che in situazioni di emergenza sismica sono chiamati ad operare per il rilievo del danno e la valutazione di agibilità degli edifici nell'emergenza post-sismica, ai sensi del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 5 maggio 2011.

Progetto - Campagna di comunicazione "Io non rischio 2015".

Il Dipartimento della Protezione Civile ha riattivato le attività per la realizzazione dell'edizione 2015 della Campagna di comunicazione "Io non rischio", che si svolgerà il prossimo ottobre su tutto il territorio nazionale. A differenza del 2014, quest'anno saranno coinvolte, oltre alle Organizzazioni nazionali di Volontariato, anche le Associazioni locali e i Gruppi Comunali.
Lo svolgimento della campagna di comunicazione per l'anno 2015 prevede l'individuazione di 70 "volontari formatori" a livello nazionale, condizione essenziale è quella di aver già partecipato ad almeno una delle precedenti edizioni di "Io non rischio", afferenti a 4 aree geografiche, che successivamente avranno il ruolo di formare a livello territoriale tutti i volontari coinvolti nella campagna a prescindere dall'Organizzazione di appartenenza.  La selezione dei formatori prevede una preselezione online cui si potrà accedere dal sito tramite le credenziali.
La Regione Umbria collaborerà con il Dipartimento nelle scelte strategiche, ai meccanismi organizzativi e alle fasi operative, raccordandosi tra le Associazioni locali e i Gruppi Comunali e il Dipartimento della Protezione Civile.
 

Progetto - "Scuola multimediale". (2015)

il Dipartimento della Protezione Civile, da alcuni anni, ha avviato il progetto "Scuola multimediale di Protezione Civile". Si tratta di un programma educativo realizzato per la diffusione della cultura di protezione civile sviluppato in modalità e-learning e il target dell'utenza sono i bambini delle classi quarte e quinte della Scuola primaria e le classi prime della Scuola secondaria di primo grado. Gli obbiettivi del progetto sono:
-          la conoscenza delle diverse tipologie di rischio;
-          favorire comportamenti tesi al rispetto del territorio;
-          l'acquisizione di norme comportamentali di autodifesa preventive e da adottare in caso di emergenza, al fine di ridurre le possibili conseguenze dei rischi.
Alla fine del progetto educativo è prevista un esercitazione da definire con le scuole e le strutture operative di Protezione civile e il Servizio Protezione Civile della Regione. In Umbria aderiscono 5 scuole:
-          Istituto Comprensivo Statale di Acquasparta;
-          Istituto Comprensivo Statale di Città della Pieve "P.Vannucci";
-          Istituto Comprensivo T. Petrucci di Montecastrilli ;
-          Istituto Comprensivo Statale "D.Birago" Passignano e Tuoro S.T.;
-          Istituto Comprensivo De Fils di Terni.
Per saperne di più vai al sito: http://scuolamultimediale.protezionecivile.it/ 
 

Progetto - "Sicuramente - io non rischio a scuola e all'Università". (2015)

L'Associazione Universitaria di Protezione Civile (LARES) promuove e organizza il progetto sperimentale "Sicuramente - io non rischio a scuola e all'". Si tratta di un progetto che mira all'educazione e alla cultura della protezione civile, della sicurezza e dell'autoprotezione dai rischi, rivolto agli Studenti delle Scuole Secondarie di secondo grado. 
In Umbria aderiscono 9 scuole  che insistono nei comuni di Assisi, Foligno, Gubbio, Narni e Perugia.
La Regione Umbria collabora con l'Associazione Universitaria integrando il progetto con conoscenze del territorio e procedure di intervento nel sistema di protezione civile regionale.
Di seguito puoi trovare il sito del progetto: http://associazionelares.wix.com/laresbase#!sicuramente/c16jd


Corso - "Operatore per la protezione e Salvaguardia dei Beni Culturali". (2011)

Nella primavera del 2011 si è svolto presso il Centro Regionale di Protezione civile, sede a Foligno, il corso per "Operatore per la protezione e salvaguardia dei Beni Culturali". Tale corso è stato organizzato da Legambiente e dal Centro Studi di Foligno in collaborazione con la Regione Umbria – Servizio Protezione civile, con la finalità di realizzare un percorso pilota e sperimentale teso alla formazione sulla salvaguardia del patrimonio culturale dai rischi naturali.

Il contributo della Regione Umbria è stato quello di far conoscere le componenti del sistema di protezione civile operanti nel settore e quello di portare alle lezioni le esperienze realizzate sul campo per la messa in sicurezza del patrimonio culturale durane il sisma del 1997.


 

 

 


Foglio 310 Passignano sul Trasimeno
Programma CARG Foglio n.310 "Passignano sul Trasimeno" scala 1:50.000

La cartografia CARG del Foglio e le note illustrative sono disponibili per la consultazione ed il download tramite il link al sito ISPRA nella sezione link a fondo pagina.

 

Per il foglio 310 "Passignano sul Trasimeno" è stato completato il rilevamento geologico di campagna, con successiva sintesi ed elaborazione alla scala 1:25.000 su base cartografica I.G.M. , necessaria per realizzare nei prossimi mesi la cartografia alla scala 1:50.000.

 

Il rilevamento geologico delle 16 sezioni su base C.T.R. a scala 1:10.000 è stato eseguito in collaborazione con l'A.P.A.T., con le Università degli Studi di Pisa, di Perugia e con il C.N.R.- Istituto di Scienze Marine di Bologna.

Le modalità operative sono quelle riportate nelle linee guida pubblicate nella collana editoriale Quaderni del Servizio Geologico Nazionale, serie III, edita dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato.

Le 16 carte ricadono in Umbria nei comuni di Corciano, Perugia, Marsciano, Piegaro, Panicale, Paciano, Città della Pieve, Castiglione del Lago, Tuoro sul Trasimeno, Passignano sul Trasimeno e Magione.

E' in corso la procedura per la stampa delle copie cartacee del Foglio 310 a cura di I.S.P.R.A.

Le carte disponibili al momento sono quelle a scala 1:25.000 e gli originali d'autore a scala 1:10.000 e sono consultabili presso il Servizio Geologico regionale, previo appuntamento.


Come diventare volontario
Tutte le informazione necessarie per i cittadini che intendono diventare volontari di protezione civile.

Un cittadino che vuole diventare volontario di Protezione civile in supporto alle istituzioni preposte al coordinamento degli interventi nella gestione e superamento dell'emergenza dovrà iscriversi ad un Organizzazione di Volontariato di Protezione civile.

 

Le Organizzazioni di volontariato sono aperte a tutte le professionalità e ciò costituisce al loro interno una grandissima risorsa soprattutto nelle emergenze dove vengono richieste varie specializzazioni (elettricisti, idraulici, ingegneri, cuochi, falegnami,radioamatori….) .

Per conoscere le Organizzazioni presenti sul territorio della Regione Umbria si può consultare l'elenco delle Organizzazioni censite di cui alla D.G.R. 1607 del 24/11/2008 e successive modifiche.

 

Affinchè un volontario diventi un volontario operativo dovrà partecipare ad un Corso Base  completamente gratuito che prevede 12 lezioni per complessive n. 24 ore teoriche e n. 6 ore pratiche, comprensive della prova finale.
Sarà cura dell'Organizzazione di Protezione civile organizzare e far partecipare il volontario al Corso Base di Protezione civile.

Per maggiori informazioni consultare la sezione Corsi di Formazione.

 


Bandi di gara e contratti

In questa sezione sono pubblicati i dati concernenti i contratti pubblici di lavori, servizi e forniture affidati dalla Regione Umbria come previsto dall'articolo 37 del decreto legislativo n. 33 del 14 marzo 2013.

La pubblicazione assolve anche agli obblighi previsti dall'articolo 1, comma 32, della legge 6 novembre 2012, n. 190.

 

Modalità di consultazione

All'interno dell'area "consulta i dati", è possibile effettuare una ricerca generica cliccando su "cerca" o inserire un criterio di ricerca (es. anno, provvedimento, etc).


Consulta i dati (decreto legislativo n. 33 del 2013, art. 37, comma 1, lettera a) 

 

Consulta tutti i dati

 

Assolvimento degli obblighi di pubblicazione previsti dalla legge 190/2012
(Deliberazione dell'Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture n. 26 del 22 maggio 2013 e Deliberazione dell'Autorità Nazionale Anticorruzione n. 39 del 20 gennaio 2016).
I seguenti link permettono di scaricare gli elenchi dei contratti in formato XML.

Anno 2019

Anno 2018

Anno 2017

Anno 2016

Anno 2015

Anno 2014 (aggiornamento al 2 marzo 2015)

Anno 2014

Anno 2013

Anno 2012

 

 

Dati pregressi

Dati relativi ai provvedimenti adottati precedentemente alla data del 21 novembre 2013.

Dati relativi ai provvedimenti adottati ai sensi dell'art. 37, comma 2, del decreto legislativo 33/2013.

 

 

 


Link utili

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .

Normativa

Contenuti con oggetti della pagina Argomenti .