Cultura

Contenuti con sezione di competenza Cultura .

Notizie

Contenuti con sezione di competenza Cultura .

BANDE E CORI 2019 - Il 28 febbraio 2019 è la data di scadenza per la presentazione delle domande di contributo

Legge regionale 5 luglio 2004 n. 9,

"Promozione della cultura musicale bandistica e corale"

 

così come modificato dall'art. 3 della

Legge regionale 26 marzo 2008, n. 5

"Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2008 in materia di entrate e di spese"

___________________

 

Criteri e modalità per la presentazione delle domande, per la concessione dei contributi e per la relativa rendicontazione

 

Beneficiari del provvedimento

Possono presentare richiesta di contributo: i complessi bandistici e corali con sede nel territorio regionale, costituiti con atto pubblico, che svolgono attività da almeno 1 anno; i Comuni; gli enti e le istituzioni private senza fini di lucro con finalità educativo-culturali.

Ciascun richiedente presenta, pena l'esclusione, un'unica domanda di contributo.

 

Redazione delle domande

Le domande, da presentare esclusivamente sugli appositi moduli, sono articolate in:

  • richiesta di contributo (Modulo A)

  • resoconto delle attività svolte nell'anno precedente (Modulo B)

  • programma di attività prevista per l'anno in corso (Modulo C)

  • Dichiarazione sostitutiva (ritenuta di acconto 4% su contributi eventualmente corrisposti)

 

Termine per la presentazione delle domande di contributo

Le domande di contributo devono essere presentate al Servizio regionale competente in materia di spettacolo entro e non oltre il 28/29 febbraio di ogni anno esclusivamente tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (a tal fine fa fede il timbro a data apposto dall'ufficio postale accettante). o tramite PEC all'indirizzo: direzioneagricoltura.regione@postacert.umbria.it

Le domande spedite oltre il termine di scadenza sono dichiarate inammissibili.

 

Valutazione

Il Servizio regionale competente in materia di spettacolo valuta l'ammissibilità delle domande ed effettua la valutazione di quelle dichiarate ammissibili con l'assegnazione di un punteggio fino ad un massimo di 50/50.

Il calcolo viene fatto in base alle informazioni fornite dai richiedenti che, consapevoli delle sanzioni previste dall'art. 76 del DPR 445/2000 e dagli artt. 495 e 496 del codice penale, dichiarano la veridicità dei dati trasmessi.

 

Criteri di valutazione

I criteri in base ai quali si assegna il punteggio (fino a un massimo 10/10 per ciascun criterio) sono i seguenti:

possesso di uno statuto, di organi statutari funzionanti, di una sede attrezzata per le prove,  di un archivio musicale catalogato, di strumenti musicali in dotazione;

numero dei componenti, completezza delle sezioni, numero dei nuovi brani studiati, acquisto di materiale musicale;

numero delle iniziative alle quali si è partecipato in qualità di esecutore (concerti, rassegne, scambi ecc.), numero delle iniziative organizzate in proprio, presenza ed eventuali premi ottenuti in concorsi, collaborazione con le realtà locali (Scuole Comunali di Musica, Comune, Scuole elementari, medie, superiori, altre associazioni, musicali e non);

attività formative per nuove leve, attività formative per i componenti (laboratori, seminari, lezioni, ecc.); partecipazione del Direttore ad iniziative di studio (corsi, seminari, convegni, ecc.); partecipazione di componenti ad iniziative organizzate da altri complessi

collaborazione con altri complessi umbri, collaborazione con complessi provenienti da altre regioni o dall'estero, sostituzione di strumenti inefficienti, ricerche e pubblicazioni, commissione di brani a compositori italiani o stranieri e l'esecuzione di queste opere.

 

Assegnazione ed erogazione dei contributi

Il contributo viene assegnato a ciascun soggetto secondo i criteri di valutazione sopra riportati ed in relazione all'entità delle risorse disponibili.

Il contributo viene erogato in soluzione unica entro trenta giorni dall'approvazione del piano di riparto.

 

Revoca contributi

Il Servizio regionale competente in materia di spettacolo dispone la revoca totale o parziale del contributo assegnato qualora i soggetti beneficiari non rispettino le indicazioni della legge e dei presenti criteri e modalità, o nel caso di mancata o parziale attuazione delle iniziative preventivate.

 

Responsabile del procedimento ed obbligo di pubblicazione

Responsabile del procedimento di concessione dei finanziamenti di cui ai presenti criteri e modalità è il dirigente del Servizio regionale competente in materia di spettacolo.

Il provvedimento conclusivo del procedimento di concessione dei finanziamenti è pubblicato nel sito Istituzionale della Regione.

 



 
Scopri i luoghi della cultura in Umbria con www.umbriacultura.it

Contatti

Contenuti con sezione di competenza Cultura .

Servizio Valorizzazione delle risorse culturali
Via Mario Angeloni, 61 - 06124 Perugia
Il Dirigente Dott. Mauro Pianesi
Tel. 075 5045403
Fax 075 5045568



Servizio Musei, archivi e biblioteche
Via Mario Angeloni, 61 - 06124 Perugia
La Dirigente Dott.ssa Antonella Pinna
Tel. 075 5045405
Fax 075 5045568

Servizio Musei e soprintendenza ai beni librari
Via M. Angeloni, 61 - 06124 Perugia
La Dirigente Antonella Pinna
Tel. 075/5045405
Fax 075/5045568

Come fare per

Questa sezione contiene indicazioni su "Come fare per" ottenere informazioni su procedure e servizi di competenza regionale in materia culturale.

Contenuti con sezione di competenza Cultura .

BANDE E CORI 2019 - Il 28 febbraio 2019 è la data di scadenza per la presentazione delle domande di contributo

Legge regionale 5 luglio 2004 n. 9,

"Promozione della cultura musicale bandistica e corale"

 

così come modificato dall'art. 3 della

Legge regionale 26 marzo 2008, n. 5

"Disposizioni collegate alla manovra di bilancio 2008 in materia di entrate e di spese"

___________________

 

Criteri e modalità per la presentazione delle domande, per la concessione dei contributi e per la relativa rendicontazione

 

Beneficiari del provvedimento

Possono presentare richiesta di contributo: i complessi bandistici e corali con sede nel territorio regionale, costituiti con atto pubblico, che svolgono attività da almeno 1 anno; i Comuni; gli enti e le istituzioni private senza fini di lucro con finalità educativo-culturali.

Ciascun richiedente presenta, pena l'esclusione, un'unica domanda di contributo.

 

Redazione delle domande

Le domande, da presentare esclusivamente sugli appositi moduli, sono articolate in:

  • richiesta di contributo (Modulo A)

  • resoconto delle attività svolte nell'anno precedente (Modulo B)

  • programma di attività prevista per l'anno in corso (Modulo C)

  • Dichiarazione sostitutiva (ritenuta di acconto 4% su contributi eventualmente corrisposti)

 

Termine per la presentazione delle domande di contributo

Le domande di contributo devono essere presentate al Servizio regionale competente in materia di spettacolo entro e non oltre il 28/29 febbraio di ogni anno esclusivamente tramite raccomandata con ricevuta di ritorno (a tal fine fa fede il timbro a data apposto dall'ufficio postale accettante). o tramite PEC all'indirizzo: direzioneagricoltura.regione@postacert.umbria.it

Le domande spedite oltre il termine di scadenza sono dichiarate inammissibili.

 

Valutazione

Il Servizio regionale competente in materia di spettacolo valuta l'ammissibilità delle domande ed effettua la valutazione di quelle dichiarate ammissibili con l'assegnazione di un punteggio fino ad un massimo di 50/50.

Il calcolo viene fatto in base alle informazioni fornite dai richiedenti che, consapevoli delle sanzioni previste dall'art. 76 del DPR 445/2000 e dagli artt. 495 e 496 del codice penale, dichiarano la veridicità dei dati trasmessi.

 

Criteri di valutazione

I criteri in base ai quali si assegna il punteggio (fino a un massimo 10/10 per ciascun criterio) sono i seguenti:

possesso di uno statuto, di organi statutari funzionanti, di una sede attrezzata per le prove,  di un archivio musicale catalogato, di strumenti musicali in dotazione;

numero dei componenti, completezza delle sezioni, numero dei nuovi brani studiati, acquisto di materiale musicale;

numero delle iniziative alle quali si è partecipato in qualità di esecutore (concerti, rassegne, scambi ecc.), numero delle iniziative organizzate in proprio, presenza ed eventuali premi ottenuti in concorsi, collaborazione con le realtà locali (Scuole Comunali di Musica, Comune, Scuole elementari, medie, superiori, altre associazioni, musicali e non);

attività formative per nuove leve, attività formative per i componenti (laboratori, seminari, lezioni, ecc.); partecipazione del Direttore ad iniziative di studio (corsi, seminari, convegni, ecc.); partecipazione di componenti ad iniziative organizzate da altri complessi

collaborazione con altri complessi umbri, collaborazione con complessi provenienti da altre regioni o dall'estero, sostituzione di strumenti inefficienti, ricerche e pubblicazioni, commissione di brani a compositori italiani o stranieri e l'esecuzione di queste opere.

 

Assegnazione ed erogazione dei contributi

Il contributo viene assegnato a ciascun soggetto secondo i criteri di valutazione sopra riportati ed in relazione all'entità delle risorse disponibili.

Il contributo viene erogato in soluzione unica entro trenta giorni dall'approvazione del piano di riparto.

 

Revoca contributi

Il Servizio regionale competente in materia di spettacolo dispone la revoca totale o parziale del contributo assegnato qualora i soggetti beneficiari non rispettino le indicazioni della legge e dei presenti criteri e modalità, o nel caso di mancata o parziale attuazione delle iniziative preventivate.

 

Responsabile del procedimento ed obbligo di pubblicazione

Responsabile del procedimento di concessione dei finanziamenti di cui ai presenti criteri e modalità è il dirigente del Servizio regionale competente in materia di spettacolo.

Il provvedimento conclusivo del procedimento di concessione dei finanziamenti è pubblicato nel sito Istituzionale della Regione.

 


AVVISO PUBBLICO RISERVATO AGLI ISTITUTI SCOLASTICI SECONDARI DI SECONDO GRADO DELL'UMBRIA
Allegato A AVVISO PUBBLICO RISERVATO AGLI ISTITUTI SCOLASTICI SECONDARI DI SECONDO GRADO DELL'UMBRIA PER LA RACCOLTA DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L'ORGANIZZAZIONE DI INCONTRI SEMINARIALI CON AUTORI ED ESPERTI PRESSO LE SCUOLE SUPERIORI DI SECONDO GRADO DELL'UMBRIA, IN PREPARAZIONE DEL CONCORSO DI SCRITTURA "STORIE SOTTOBANCO 2019" ORGANIZZATO DALLA REGIONE UMBRIA Art. 1 – Premesse e obiettivi Con deliberazione n. 1462 del 10/12/2018, recante "Attività di promozione editoriale e culturale 2019. Programmazione eventi. Determinazioni", la Giunta regionale, tra le altre cose, ha confermato il proprio interesse ad organizzare la manifestazione "Umbrialibri" con tutte le iniziative ad essa correlate (concorsi, mostre-mercato, iniziative nelle scuole), a Perugia e nel resto della regione, incaricando il dirigente del Servizio "Valorizzazione delle risorse culturali" di provvedere all'organizzazione delle citate attività. Tra quest'ultime rientra "Storie Sottobanco", concorso letterario riservato a ragazzi di età compresa tra i 14 e i 18 anni, iscritti ad un istituto scolastico umbro. Si tratta di un progetto nato nel 2009 per sollecitare i giovani alla narrazione di sé, dei propri interessi e del proprio mondo, attraverso la scrittura di racconti e, a partire dall'edizione 2018, di poesie, di storie a fumetti, di canzoni. Per promuovere sempre più la partecipazione dei ragazzi al concorso e a "Umbrialibri" (durante la quale si svolge la fase finale del concorso, alla presenza degli autori dei componimenti migliori), si è iniziato, nello stesso 2018, a far conoscere il più diffusamente possibile e veicolare maggiormente il concorso sul territorio regionale, presentandolo direttamente in alcune scuole-campione (1 per ogni Ambito scolastico), accompagnando la presentazione del concorso, di volta in volta, con un incontro con autori affermati e/o specialisti delle varie forme narrative proposte dal concorso, che hanno saputo interessare i ragazzi raccontando loro i propri percorsi, la propria esperienza e i primi rudimenti delle specifiche forme narrative. Quindi, alla luce del buon riscontro di questo tipo di attività nelle scuole, si intende strutturare ancora meglio tale progetto attraverso la collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale, formalizzata dalla Dirigente dello stesso con nota n. 0019844 del 13.12.2018 e l'individuazione, attraverso il presente Avviso pubblico, di un Istituto scolastico secondario di secondo grado dell'Umbria che funga da riferimento organizzativo e gestionale, a livello regionale, di una serie di incontri con autori affermati e/o specialisti nelle varie forme narrative proposte dal concorso, presso le scuole superiori di secondo grado dell'Umbria. Art. 2 – Criteri, modalità e tempi di realizzazione delle attività Per poter offrire agli studenti interessati un congruo lasso di tempo per dedicarsi al concorso di scrittura (i cui esiti saranno presentati a Perugia, nel primo fine-settimana di ottobre 2019, durante "Umbrialibri"), risultano complessivamente realizzabili da un minimo di 16 ad un massimo di 20 incontri, da distribuire coinvolgendo il maggior numero possibile degli Ambiti scolastici dell'Umbria (compatibilmente con la disponibilità e le necessità delle scuole individuate), tra (auspicabilmente) la fine di gennaio (o comunque non più tardi di febbraio) e aprile 2019. Art. 3 – Risorse disponibili Per la realizzazione delle attività di cui ai punti precedenti, sarà erogato all'Istituto scolastico selezionato in base al presente Avviso un contributo non superiore a complessivi €8.000,00 (ottomila/00). Dette risorse trovano copertura ai Capitoli di competenza del CDR 6.10: Valorizzazione delle Risorse culturali del Bilancio regionale per l'esercizio finanziario 2019, approvato con DGR 1553 del 28/12/2018; Art. 4 – Criteri progettuali di riferimento Si assumono i seguenti criteri di riferimento: • favorire una più vasta e approfondita diffusione tra gli studenti coinvolti delle competenze relative alle forme narrative proposte dal concorso "Storie Sottobanco"; • co-progettazione e condivisione, fra il Servizio regionale competente, l'Istituto scolastico organizzatore e i soggetti ospitanti, di obiettivi, contenuti, metodi e modalità realizzative, rivolti a garantire adeguati livelli di efficienza nell'uso delle risorse e di efficacia dell'apprendimento. Art. 5 – Modalità di presentazione delle manifestazioni di interesse Le manifestazioni d'interesse di cui al presente Avviso pubblico, corredate della documentazione di cui al successivo comma, dovranno essere inviate entro sabato 19 gennaio 2019 esclusivamente tramite posta elettronica certificata all'indirizzo direzioneagricoltura.regione@postacert.umbria.it . Le manifestazioni d'interesse dovranno contenere, obbligatoriamente, le seguenti informazioni: a) anagrafica del progetto: istituzione scolastica (denominazione, codice meccanografico, indirizzo, provincia, settore d'indirizzo, cognome e nome del dirigente scolastico; cognome e nome del referente del progetto, docente/docenti tutor); b) descrizione del progetto: tipologia di attività; istituti scolastici coinvolti; soggetti professionisti ospiti; opere e/o temi da discutere; date degli incontri (all'interno del periodo indicato all'art. 2) c) dati finanziari di preventivo: bilancio preventivo dell'intervento che non può superare l'importo massimo indicato all'art. 3. Art. 6 – Valutazione dei progetti e accettazione del contributo Le candidature degli Istituti Scolastici saranno valutate dal Servizio Valorizzazione delle risorse culturali sulla base dei criteri riportati nella sottostante tabella: Criterio di valutazione Punteggio massimo attribuibile - esperienze pregresse di organizzazione di percorsi formativi alla lettura e alla scrittura (incontri organizzati nel proprio istituto e/o in altri istituti scolastici, o attraverso altre forme ed esperienze) 60/100 - grado di bisogno (interesse) espresso dagli studenti dell'istituto anche in base alle loro precedenti partecipazioni a corsi, concorsi, incontri e in generale ad attività similari 10/100 - numeri degli Ambiti scolastici regionali coinvolti 10/100 - innovatività nelle modalità di realizzazione della didattica proposta 10/100 - quantificazione in percentuale, sul costo complessivo, delle risorse proprie (personale, strumentazioni) che si prevede di impiegare per realizzare il progetto 10/100 TOTALE PUNTEGGIO MASSIMO ATTRIBUIBILE 100/100 Saranno dichiarati ammissibili i progetti che avranno riportato un punteggio uguale o superiore a 60/100. Tra questi, sarà individuato il progetto che avrà riportato il punteggio maggiore. L'esito della procedura sarà notificato all'Istituto scolastico individuato entro 5 giorni dal termine di scadenza di cui all'art. 5, pubblicato sul sito istituzionale della Regione Umbria, e comunicato all'Ufficio Scolastico Regionale anche per una sua eventuale diffusione da parte di quest'ultimo. L'Istituto scolastico così individuato sarà tenuto a sottoscrivere, tempestivamente, una dichiarazione di accettazione del contributo assegnato. Nella stessa dichiarazione dovrà specificare la modalità di erogazione del contributo prescelta, secondo quanto dettagliato all'art. 7. Art. 7 – Modalità di erogazione del contributo Il contributo regionale assegnato potrà essere liquidato in due diverse modalità: • in soluzione unica: a completamento di tutte le attività previste, dietro presentazione al Servizio regionale competente di dettagliata relazione sullo svolgimento delle stesse, relativo rendiconto finanziario e attestazione dell'avvenuto pagamento di tutti i costi del progetto; • in 2 soluzioni: anticipazione pari al 70% del contributo concesso, previa esplicita richiesta in tal senso da parte del beneficiario; 30% a saldo di tutte le attività previste, previo inoltro di dettagliata relazione sullo svolgimento delle stesse, relativo rendiconto finanziario e attestazione dell'avvenuto pagamento di tutti i costi del progetto. Art. 8 – Responsabile del procedimento e informazioni Il Responsabile del procedimento per il presente Avviso è il Dirigente pro-tempore del Servizio "Valorizzazione delle risorse culturali" della Regione Umbria, dott. Mauro Pianesi. Il presente Avviso è pubblicato nel sito istituzionale della Regione Umbria, Sezione "Avvisi". Eventuali informazioni e chiarimenti potranno essere richiesti alla Regione Umbria - Servizio "Valorizzazione delle risorse culturali": dott.ssa Paola Boschi, tel. 075.504.5475 (pboschi@regione.umbria.it).

Link utili

Contenuti con sezione di competenza Cultura .

Non ci sono risultati.

Normativa

Contenuti con sezione di competenza Cultura .

Non ci sono risultati.

Documenti

Non ci sono risultati.