Linee guida per l'utilizzo delle licenze d'uso in www.umbriacultura.it

 

 

 

La Regione Umbria con D.G.R. N. 1375  del 29/11/2016 ha approvato le "Linee guida per l'utilizzo delle risorse digitali all'interno del portale regionale www.umbriacultura.it ufficializzando così la politica digitale in ambito culturale intrapresa, partendo dal disciplinamento dell'uso delle immagini pubblicate sul proprio portale culturale, attraverso le licenze d'uso Creative Commons.

L'applicazione delle licenze d'uso Creative Commons ai contenuti pubblicati sul web è parsa la più idonea per le necessità di un sito in espansione quale Umbria Cultura ed anche perché ad oggi le licenze Creative Commons sono le più usate nei quotidiani online, nei blog, nelle banche dati in rete e nei siti dei più importanti musei ed aggregatori di risorse culturali presenti sul web.

In particolare, la maggior parte dei contenuti digitali pubblicati in www.umbriacultura.it,  salvo diversamente specificato, sono regolati dalla licenza Creative Commons 4.0 Non Commerciale Share Alike (CC-BY-NC-SA) - come disposto con la D.G.R sopra citata - che permette agli utenti  di modificare, riprodurre, distribuire, comunicare al pubblico, esporre in pubblico, rappresentare, eseguire e recitare i contenuti digitali (con qualsiasi mezzo e formato) non a scopo commerciale con vari obblighi, meglio specificati nella sezione legale del portale,  ad esempio menzionando la paternità dell'opera adeguata, indicando se l'opera è stata modificata, riportando il link alla specifica licenza.

Nella pratica quindi, tutti coloro che vorranno utilizzare le risorse pubblicate nel portale, potranno farlo semplicemente rispettando le "regole" dettate dalla licenza scelta dal sito regionale nel rispetto dei diritti di chi le ha create. Tutte le informazioni nel dettaglio sono fornite nella sezione "Legale" del portale cui rimandiamo per approfondimenti.

In definitiva con questa azione la Regione Umbria, attraverso il Servizio Musei, archivi e biblioteche intende  favorire la fruizione di dati ed incoraggiare ad un riuso consapevole dei contenuti presenti in rete secondo indicazioni chiare è lo scopo, nonché la sfida, del nuovo percorso intrapreso.

 

Per informazioni contattare: Servizio Musei, archivi e biblioteche


Contatti