Qualità delle acque
La tutela e la conservazione delle acque, oltre che un obbligo derivante dalle normative comunitarie e statali, è una necessità ontologica per garantire alle generazioni future l'accesso ad un bene primario per l'umanità.

 L'Unione Europea con la direttiva comunitaria 2000/60/CE   ha istituito un quadro per l'azione comune in materia di acque teso ad assicurare il raggiungimento del "buono stato" quali-quantitativo di tutti i corpi idrici superficiali e sotterranei degli stati membri  entro il 2015, precisando i contorni della nuova politica europea delle acque.

 

Il Piano di tutela delle acque  (PTA) è lo strumento regionale volto a raggiungere gli obiettivi di qualità ambientale delle acque dettati dalla normativa comunitaria. Approvato nel 2009 deve essere aggiornato entro il 2015 nell'ambito del più generale Piano di Gestione del Distretto Idrografico.

 

Il PTA è stato approvato il 1.12.2009 ed è entrato in vigore il 27 gennaio 2010.

 

Con deliberazione 28 dicembre 2016 n.1646 la Giunta regionale ha adottato l'Aggiornamento del Piano di Tutela delle Acque (PTA.2), che avrà una durata di sei anni (2016/2021).


Con il medesimo provvedimento di adozione, la Giunta regionale ha dato mandato all'assessore Fernanda Cecchini di rappresentare la Giunta nelle successive fasi dell'iter di approvazione da parte del Consiglio Regionale.


Tutta la documentazione relativa all'aggiornamento del Piano è consultabile e scaricabile dalla sezione "Documenti" di questa pagina.

 


Contatti

Servizio Risorse idriche e rischio idraulico
Piazza Partigiani, 1 - 06124 Perugia
Dirigente Angelo Viterbo
Tel. 075 504 2654
Fax 075 504 2732
Sezione Tutela e salvaguardia della qualità delle acque
Piazza Partigiani, 1 - 06124 Perugia
Responsabile Giancarlo Mazzasette
Tel. 075 504 2721
Fax 075 504 2732