AUA - Autorizzazione Unica Ambientale
L'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) è un provvedimento che incorpora in un unico atto diverse autorizzazioni ambientali previste dalla normativa di settore ed è improntato al principio di proporzionalità degli adempimenti amministrativi in relazione alla dimensione dell'impresa e al settore di attività, e all'esigenza di tutela degli interessi pubblici; si applica a tutte le categorie di piccole e medie imprese, come definite dal Dm 18 aprile 2005, nonché agli impianti non soggetti ad Autorizzazione Integrata Ambientale (AIA) e a valutazione d'impatto ambientale (VIA).

In seguito alla legge regionale 2 aprile 2015, n.10 "Riordino delle funzioni amministrative regionali, di area vasta, delle forme associative di Comuni e comunali -
Conseguenti modificazioni normative" il procedimento dell'Autorizzazione Unica Ambientale (AUA) è di competenza della Regione Umbria a decorrere dal 1° dicembre 2015.
Pertanto l'autorità competente ai sensi del D.P.R. 59/2013 è la Regione Umbria.

 

La domanda di A.U.A. va presentata allo Sportello unico per le attività produttive e l'edilizia (SUAPE) che la trasmette alla Regione, autorità competente, e ai soggetti istituzionali che intervengono  nei procedimenti sostituiti dalla stessa.

 

Il provvedimento  è rilasciato dalla Regione e sostituisce gli atti di comunicazione, notifica ed autorizzazione previsti dalla legislazione vigente in materia ambientale per il rilascio di almeno uno dei seguenti titoli:

 

  • autorizzazione agli scarichi di acque reflue;
  • comunicazione preventiva per l'utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari e delle acque reflue provenienti dalle aziende ivi previste;
  • autorizzazione alle emissioni in atmosfera;
  • autorizzazione di carattere generale alle emissioni in atmosfera;
  • documentazione previsionale di impatto acustico;
  • autorizzazione all'utilizzo dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura;
  • comunicazioni in materia di rifiuti di cui agli articoli 215 e 216 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152.

In attesa della definizione delle normative regionali di settore e della relativa modulistica si rinvia alla documentazione e alla modulistica pubblicate:

referente: Claudio Riccardo Rosati tel. 075 5046497

 

  • per il territorio della Provincia di Terni al sito istituzionale della Provincia di Terni

referente: Gianluca Bonaccini tel. 0744 484408.

 




CONTATTI

Servizio Recupero ambientale, bonifica, educazione ambientale
Centro Multimediale Piazzale A. Bosco 3/A Terni
Dirigente Sandro Posati
Tel. 0744 484258
Fax 0744 484255