7.5 - Investimenti di fruizione pubblica in infrastrutture ricreative, informazioni turistiche e infrastrutture turistiche su piccola scala

La sottomisura mira al recupero e valorizzazione della rete di percorsi, dedicata al  turismo sostenibile nelle aree di rilevante interesse ambientale, storico-culturale e paesaggistico. Tale rete di percorsi permetterà, indirettamente, anche lo sviluppo e la crescita di particolari tipologie di realtà agricole, quali ad esempio agriturismi, fattorie didattiche, fattorie sociali, vendita diretta in filiera corta, aziende biologiche, ecc. che traggono dal contatto diretto con il visitatore una fonte importante di remunerazione.

 

Nello specifico è previsto il finanziamento di: 

  • recupero e manutenzione straordinaria di percorsi destinati allo sviluppo turistico; 
  • miglioramento della ricettività (es. rifugi, bivacchi, ostelli ) e delle strutture a servizio della fruizione escursionistica, sportiva ed outdoor regionale; 
  • miglioramento dell'accessibilità, percorribilità e segnaletica degli itinerari inclusi nella rete escursionistica regionale, con particolare alla rete cicloturistica regionale, ai fini di migliorarne la fruizione e favorirne l'integrazione con i servizi offerti dagli operatori locali; 
  • recupero, conservazione, ristrutturazione e adeguamento di strutture di pregio culturale situate lungo o in prossimità dei percorsi; 
  • realizzazione di materiale informativo online e off-line turistico relativo all'offerta connessa al patrimonio outdoor regionale. 

 

 

Tipo di sostegno:

 

  

Sovvenzione a fondo perduto.

 

E' possibile il versamento al beneficiario di un anticipo con le modalità disposte da paragrafo 4 dell'art. 45 del Reg. (UE) n. 1305/2013. Pertanto per gli interventi ammessi a finanziamento,  l'importo dell'anticipo è pari al 50% del contributo concesso.

 

 

Beneficiari: 

 

  • Regione; 
  • Enti pubblici in forma singola o associata; 
  • Soggetti gestori delle Aree naturali protette; 
  • Fondazioni e associazioni non a scopo di lucro;  
  • Partenariati tra soggetti pubblici e privati dotati di personalità giuridica.

 

 

Spese elegibili:

 

 

Sono ammissibili i costi sostenuti per: 

 

  • lavori di sistemazione di itinerari esistenti e di ampliamento della rete esistente e di integrazione con nuove tratte di accesso o di collegamento tra quelli esistenti o tra più itinerari;  
  • acquisto e posa in opera di impianti, macchinari, arredi, segnaletica e attrezzature funzionali agli interventi realizzati compreso hardware e software; 
  • lavori di ristrutturazione e adeguamento di locali in edifici esistenti da destinare a ricettività temporanea;  
  • onorari di professionisti e consulenti, spese tecniche, studi di fattibilità e spese generali connesse ai costi di cui ai punti precedenti; 
  • operazioni immateriali quali la realizzazione e stampa di materiale informativo; 
  • operazioni immateriali quali lo sviluppo della comunicazione on line. 

 

 

Condizioni di ammissibilità:

 

 

Coerenza dell'operazione con le politiche regionali (strumenti e piani) riguardanti le Aree Naturali Protette e altre aree di pregio ambientale.  

 

Alla data di rilascio informatico della domanda di aiuto i richiedenti l'aiuto devono: 

  • avere costituito e aggiornato il fascicolo aziendale di cui di cui all'art.9 del DPR 505/1999; 
  • per le operazioni inerenti beni immobili: essere in possesso del titolo di proprietà o della disponibilità giuridica dell'immobile. 

 

Principi relativi alla definizione dei criteri di selezione:

 

Nella definizione dei criteri di selezione saranno considerati i seguenti principi di selezione: 

  • pertinenza e coerenza rispetto alle finalità della misura; 
  • completamento della rete di itinerari regionale;  
  • complementarietà con altri interventi realizzati;  
  • attivazione di sinergie tra soggetti pubblici e privati; 
  • orientamento verso standard costruttivi migliorativi in termini funzionali con particolare attenzione alle esigenze dei portatori di handicap; 
  • tipologia degli interventi e loro requisiti qualitativi;  
  • localizzazione degli interventi; 
  • utilizzo di sistemi innovativi; 
  • coerenza con i piani delle aree di pregio ambientale. 

 

 

Importi e tassi di sostegno: 

 

Il contributo è concesso nella misura del 100% della spesa.  


Contatti