Funghi e Tartufi

 Funghi

Sia da un punto di vista quantitativo che di valore, i funghi costituiscono appena l'1% dei prodotti non legnosi del bosco. Tuttavia con poco meno della metà del territorio coperto da boschi, l'Umbria è una regione nella quale la raccolta dei funghi è da sempre ampiamente praticata. Per questo, al fine di preservarne nel tempo la loro capacità rigenerativa e tutelare la salute pubblica, la Regione opera attivamente sul piano normativo e divulgativo.

 Tartufi

In Umbria crescono, allo stato naturale, tutte le specie di tartufo di cui è consentita la raccolta e la commercializzazione in Italia. I tartufi costituiscono i prodotti non legnosi del bosco che rivestono maggiore rilevanza economica in ambito regionale. Con una produzione media negli ultimi anni pari a circa 25 t/anno e con un valore complessivo stimato pari a oltre 8 milioni di euro annui, rappresentano in alcuni contesti territoriali il prodotto del bosco di maggiore significato economico. Le azioni regionali si concentrano verso gli aspetti sperimentali con l'obiettivo di incrementare la produzione mediante la coltivazione di tartufaie artificiali e al contempo di tutelare la tipicità e la produzione naturale dei tartufi dell'Umbria.
A tal fine  sono state anche realizzate pubblicazioni divulgative e di  interesse scientifico destinate ai raccoglitori e ai tartuficoltori.


Contatti

Direzione regionale Agricoltura, ambiente, energia, cultura, beni culturali e spettacolo
Servizio Foreste, montagna, sistemi naturalistici, faunistica
dott. For. Francesco Grohmann
Sezione economia montana
Via M. Angeloni, 61 - 06124 Fontivegge Perugia
dott. Agr. Silvano Zampi
Tel. 075 5045034
Fax 075 5045565