Società consortile Umbria Digitale

La mission della società in house Umbria Digitale Scarl è stabilita dalla l.r. n.9/2014 all'art.11 di cui si riporta qui di seguito un estratto:

 

(..) 2. Umbria Digitale eroga, secondo quanto previsto nel PDRT, servizi di interesse generale per lo sviluppo e la gestione della rete pubblica regionale di cui all'art.6 della l.r. 31/2013 e dei servizi infrastrutturali della CN-Umbria di cui all'art.10 della l.r. n. 8/2011 , nonché del DCRU (Data Center Regionale Unitario) di cui all'art.5, operando anche mediatamente, in forma non prevalente, per la produzione di beni e la fornitura di servizi strumentali alle attività istituzionali degli enti pubblici partecipanti in ambito informatico, telematico e per la sicurezza dell'informazione, curando per conto e nell'interesse loro e dell'utenza le attività relative alla gestione del SIRU di cui al medesimo articolo 5 ed alla manutenzione delle reti locali e delle postazioni di lavoro dei consorziati, configurandosi come centro servizi territoriali che integra i propri processi con quelli dei consorziati.

3. I soggetti pubblici soci della società consortile accedono a tutti i servizi infrastrutturali della CN-Umbria e del Data center regionale unitario.

(..)

5. Umbria Digitale è strumento di sistema per la promozione dello sviluppo del settore ICT locale. L'attività di sviluppo software è progressivamente affidata al mercato, anche per i programmi applicativi già realizzati.

6. Umbria Digitale, nel perseguimento della propria attività di interesse generale, consente agli operatori pubblici e privati l'utilizzo delle proprie infrastrutture attraverso consultazioni pubbliche e forme di partenariato pubblico/privato. La società consortile, nel rispetto dell'autonomia funzionale ed organizzativa dei consorziati, può partecipare alla definizione e sviluppo di servizi o prodotti innovativi mediante appalti precommerciali e come facilitatore di iniziative di trasferimento tecnologico nel settore ICT.

7. Umbria Digitale può svolgere la funzione di centrale di committenza ai sensi dell' articolo 33 del d.lgs. 163/2006 , per appalti e concessioni di forniture e servizi, rientranti nelle finalità della società consortile.

(..)

 

Fanno parte del consorzio la Regione Umbria (che ne ha il controllo), le agenzie e gli enti strumentali regionali, oltre agli altri organismi controllati dalla Regione stessa, compresa la società consortile Umbria salute. Nella l.r. n.9/2014 (art. 11 comma 8) è prevista inoltre la possibile partecipazione di comuni, province, enti e organismi pubblici da loro partecipati, oltre a "enti, istituzioni scolastiche, università, centri di ricerca pubblici ed organismi pubblici aventi sede o operanti nell'Umbria e le amministrazioni periferiche dello Stato sempre operanti nell'Umbria. Possono partecipare, su delibera dell'Assemblea dei consorziati, altri organismi pubblici in relazione a progettualità inter-regionali o nazionali"

 

Per approfondire vedere il sito della società: www.umbriadigitale.it

 

Riordino degli organismi della filiera ICT regionale (2014-2015):

 

La legge regionale n.9/2014 ha previsto, tra quant'altro, un riordino degli organismi pubblici operanti nel settore ICT (tecnologie dell'informazione e della comunicazione) con la conseguente costituzione di Umbria Digitale, che è nata dal riordino di Centralcom Spa, Webred Spa, Webred Servizi Scarl, Hiweb Srl, Umbria Servizi Innovativi Spa e dallo scioglimento del Consorzio pubblico S.I.R. Umbria.

 

Il riordino societario oggi portato a termine, oltre a garantire efficientamento e risparmi economici, ha permesso di avere un unico "centro servizi territoriale" che cura gli aspetti di infrastruttura digitale per tutto il sistema pubblico umbro, con importanti economie di scala e miglioramenti nelle prestazioni e nella sicurezza dell'informazione nei servizi delle PA umbre.

 


Contatti

Umbria Digitale Scarl
Tel. 848.88.33.66